Come sostituire la resistenza al ferro da stiro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In una serata tranquilla, mentre stiamo con calma stirando i vestiti puliti, ad un tratto, il ferro da stiro si raffredda. Non vuole più saperne di riscaldarsi! Oppure vogliamo riutilizzare una vecchio ferro da stiro, in disuso ma funzionante, senza riuscire ad accenderlo. Il problema, in genere si nasconde nella resistenza bruciata. Grazie a questa guida vedremo come sostituire la resistenza al ferro da stiro, senza troppe difficoltà.

26

Occorrente

  • Resistenza (nuova)
  • Cacciavite cercafase
  • Pinza
36

La resistenza si trova, in genere, sulla piastra inferiore (all'interno della parte che si scalda). Di solito è a forma di un tubicino ricurvo che segue le curvature della piastra stessa. In altre tipologie di ferri da stiro può anche essere una resistenza a filo, avvolta intorno a dei fogli di mica. Per effettuare il cambio, dobbiamo munirci di un cacciavite cercafase (un particolare cacciavite che, all'interno ha una piccolissima lampadina) e di una pinza da tenere vicina per poterla utilizzare qualora servisse. Accertiamoci che il ferro sia staccato dalla presa e che sia spento. Iniziamo a togliere le viti, che, nella maggior parte dei casi, sono nel manico, e/o vicino all'entrata del filo di alimentazione. Appena tolte tutte le viti, con molta cautela, apriamo il ferro, separando la parte superiore da quella inferiore (che altro non è se non la piastra metallica).

46

Appena separate le due parti, noteremo subito la resistenza, e cioè la parte da sostituire. Questa, da un lato, è attaccata, per mezzo di una vite, ad uno dei due fili di alimentazione. Dall'altro lato è avvitata al termostato. Togliamo, con l'aiuto del cacciavite cercafase, le due viti che la fissano. Ovviamente dobbiamo procurarci una nuova resistenza identica: deve essere uguale in tutto e per tutto a quella bruciata, sia come valori (vengono indicati in watt e vengono sempre riportati sulle confezioni), sia come dimensioni. Una volta rimossa quella bruciata non dobbiamo far altro che estrarre quella nuova dalla confezione e avvitarla nella stessa posizione in cui era quella rovinata.

Continua la lettura
56

A questo punto potremmo anche richiudere il ferro da stiro ma, per avere la certezza di aver svolto bene il lavoro, è preferibile collegare il ferro alla presa della corrente (prima di richiuderlo) e farlo scaldare un poco. In questo modo possiamo vedere subito se il ferro è funzionante. Se la nuova resistenza non funziona possiamo continuare a lavorarci senza dover ripartire da zero. Appena questa inizia a riscaldarsi, possiamo tranquillamente staccare la spina e richiudere il tutto, inserendo di nuovo le viti.
Quando è tutto chiuso ricolleghiamo la spina alla presa e tocchiamo la piastra in metallo con il giravite cercafase, guardando se per caso questo si accende. Se non notiamo nessuna luce nello stesso, stacchiamo la spina. Il nostro ferro da stiro è di nuovo funzionante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire il cavo di alimentazione del ferro da stiro

Avere a che fare con un elettrodomestico che possiede il cavo di alimentazione non più sicuro, non funzionante o sfilacciato è una cosa sgradevole e da evitare per la nostra incolumità. Risulta essere dunque necessario procedere alla riparazione, quanto...
Casa

Come sostituire il cavo del ferro da stiro

Il ferro da stiro da sempre, è uno degli accessori da casa di più vecchia data, risalente a tempi molto lontani, ed è anche tra quelli più frequentemente utilizzati. Fa parte della categoria degli elettrodomestici di dimensione più contenuta, più...
Casa

Come effettuare la manutenzione del ferro da stiro

La stiratura, seppur una pratica noiosa, garantisce biancheria e capi impeccabili, nonché perfettamente igienizzati. Come tutti gli elettrodomestici, il ferro da stiro richiede una manutenzione ordinaria. Diversamente, verrebbero compromesse le sue funzionalità...
Casa

Cosa fare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le svariate faccende che possiamo fare in casa, stirare i capi è sicuramente una delle più noiose, oltre che faticose. Certi tessuti richiedono più attenzione rispetto agli altri, e alcune pieghe sono difficili da appianare. Magliette, camicie,...
Casa

Come togliere il calcare dal ferro da stiro

Il ferro da stiro è un elettrodomestico di indubbia utilità, che è ormai presente in qualsiasi casa. L'unico problema è che, funzionando con l'acqua, è soggetto all'accumulo del calcare che ne compromette il corretto funzionamento.Il primo segnale...
Casa

Come rimediare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le varie faccende di casa, stirare i capi è una delle più faticose e noiose. Alcuni tessuti richiedono più attenzione di altri e certe pieghe sono difficili da appianare. Camicie, magliette, felpe e pantaloni hanno però bisogno della piastra calda...
Casa

Come cambiare la piastra del ferro da stiro

Il ferro da stiro, è sicuramente per moltissime persone un elettrodomestico di fondamentale importanza. Proprio per il suo uso quasi quotidiano, questo elettrodomestico necessita di particolari cure ed attenzioni, atte a farlo durare nel tempo e soprattutto...
Casa

Rimedi naturali per pulire il ferro da stiro

Il ferro da stiro è un accessorio indispensabile per la cura del bucato e il vestiario. Infatti, una volta lavati e asciugati occorre stirarli. Ovviamente dopo averlo utilizzato è necessario fare una pulizia ordinaria. Per farla in maniera veloce si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.