Come sostituire la termocoppia del piano cottura

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli elettrodomestici, anche i più robusti, possono subire danni nel tempo. Usura e logorio colpiscono anche le loro funzionalità. Col passare degli anni potremmo notare un calo nella resa. La fiamma di uno dei fornelli della cucina, per esempio, potrebbe spegnersi. Potrebbe essere necessario sostituire la termocoppia del piano cottura. Un lavoro da tecnico specializzato? Non sempre. Se abbiamo una buona pratica col fai-da-te, possiamo provvedere da soli. Scopriamo come sostituire la termocoppia del nostro piano cottura.

26

Occorrente

  • Trapano avvitatore elettrico
  • Cacciavite a taglio
  • Guanti
  • Termocoppia nuova
  • Chiave inglese misura 8
36

Rimuovere il vecchio piano cottura

Per sostituire la termocoppia nel nostro piano cottura dovremo rimuovere quest'ultimo. È importante innanzitutto chiudere il gas e staccare la corrente elettrica. Successivamente iniziamo con la rimozione delle griglie. Proseguiamo con gli spartifiamma e le manopole dei vari fornelli. Estraiamo dunque le viti da tutti i fornelli aiutandoci con un trapano avvitatore elettrico. Ne avremo almeno quattro per ciascun fornello. Estraiamo anche le viti presenti lungo il bordo del piano cottura. Dunque con un cacciavite a taglio facciamo leva in un angolo e sganciamo il piano da un lato o due. Con dei piccoli movimenti decisi solleviamo il piano cottura e rimuoviamolo completamente.

46

Rimontiamo il piano cottura

Vedremo davanti a noi varie componenti del piano cottura, tra le quali la termocoppia collegata ai rubinetti del gas. Solitamente la termocoppia si fissa da un lato al bruciatore, tramite un dado. Dall'altro lato si avvita al rubinetto. Potremo smontare facilmente la termocoppia con una chiave inglese di misura 8. A questo punto non ci resta che sostituire la termocoppia vecchia con quella nuova. Inseriamo le due estremità nel punto esatto in cui si trovavano quelle dell'altra termocoppia. Stringiamo perfettamente le estremità aiutandoci di nuovo con la chiave inglese. Rimontiamo il piano cottura rispettando la posizione di partenza, prima di smontarlo.

Continua la lettura
56

Conduttori elettrici di diversi materiali

È importante capire di preciso cosa sia la termocoppia. La termocoppia è semplicemente un sensore di temperatura. Si trova in moltissime cucine perché è economica e facilmente sostituibile. Una coppia di conduttori elettrici di diversi materiali che si uniscono in un punto costituiscono una termocoppia. Ad esempio un conduttore di nichel-cromo e un altro di nichel-alluminio. Tuttavia si possono trovare anche di materiali differenti (ferro, rame, costantana, etc). Nel punto di congiunzione dei due conduttori, di "giunzione calda", si applica la temperatura da misurare. L'altra estremità libera si chiama, invece, "giunzione fredda".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per svitare le viti utilizziamo un avvitatore elettrico. Impiegheremo certamente meno tempo e fatica che usando un cacciavite normale.
  • Indossiamo un paio di guanti: la lamiera può risultare molto tagliente!
  • Prima di acquistare la nuova termocoppia procuriamoci il modello esatto, identico a quello difettoso. Solitamente le parti hanno dei numeri di serie del produttore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come cambiare gli ugelli del piano cottura

A volte può capitare che dai fornelli del piano cottura non fuoriesca il gas: se ciò non è causato dalla chiusura della manopola generale oppure a dell'acqua rovesciata sul fuoco, solitamente si verifica quando le parti che hanno il compito di alimentare...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con piano alzabile

La realizzazione di un tavolino con piano alzabile è un progetto di falegnameria abbastanza semplice, più di quanto vi possiate immaginare. Il piano alzabile permette di portare il tavolino ad un'altezza ottimale per facilitare tutta una serie di normali...
Bricolage

Come Creare Un Piano A Ribalta

Se siete amanti del fai da te e avete particolare predilezione per la lavorazione del legno, allora questa guida fa per voi. I piani a ribalta sono utilissimi per risparmiare spazio ed hanno quel tocco di modernità che ben si abbina all'arredamento...
Bricolage

Come installare il lavello incassato in un piano di lavoro

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del metodo del bricolage e del fai da te, a capire come poter installare il lavello incassato, in un piano di lavoro. Sono davvero in tanti coloro i quali...
Bricolage

Come creare un massetto piano

Il massetto rappresenta l'ultima parte strutturale orizzontale, il quale tiene e ingloba le maglie di ferro e tutti gli elementi sottobraccia come l'impianto elettrico, idraulico e quello di riscaldamento. Il massetto inoltre copre, nel caso in cui si...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con piano in legno e gambe in ferro

Per quanto riguarda il fai da te relativo alla realizzazione di mobiletti in legno, è bene premettere che si tratta di un lavoro creativo ed alquanto interessante, ma non alla portata di tutti, essendo molto faticoso. Pertanto, chi non possiede abbastanza...
Bricolage

Come impedire che l'argilla si attacchi sul piano

Negli ultimi anni, sempre più persone si dedicano alla creazione di nuovi oggetti, che possono essere vasi, piatti, cornici, piastrelle o semplici decorazioni per la casa. Il materiale più utilizzato è l'argilla, una tipologia di terra compatta che...
Bricolage

Come costruire un piano a mosaico di un tavolo

L'arredamento degli interni, si sa, è quell'aspetto della casa che riesce a racchiudere in sé sia l'anima del possidente che dell'abitazione stessa. Uno specchio dei propri gusti personali, insomma. È sempre bene, quindi, donare qua e là un piccolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.