Come Sostituire La Vecchia Termocoppia Della Caldaia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La maggior parte dei forni a gas utilizza un sensore di fiamma o una termocoppia (spesso denominata "accoppiatore termico"); entrambi sono dispositivi di sicurezza che rilevano la presenza di una fiamma e controllano il flusso di gas all'apparecchio. Se non è presente alcuna fiamma, il sensore arresta o impedisce il flusso di gas dalla valvola principale. I sensori di fiamma e le termocoppie sono componenti semplici che si usurano e di conseguenza non funzionano nel tempo (la maggior parte sono facili da sostituire). Quando si tratta della caldaia di casa, dobbiamo prestare attenzione a diverse componenti, che guastandoci potrebbero creare disagi, la termocoppia è uno di questi. Si tratta di un componente di sicurezza molto importante, il quale deve chiudere il passaggio del gas all'interno della valvola nella caldaia. Qualora la fiammella dell'apparecchio a gas dovesse spegnersi per via del vento o a causa di altri motivi, questa sostanza seguiterebbe a fuoriuscire. Nel momento in cui la termocoppia si raffredda, si disinserisce il magnete. Le caldaie prevedono una manutenzione annuale, quindi vanno controllate regolarmente. Ecco dunque a seguire come sostituire la vecchia termocoppia della caldaia.

27

Occorrente

  • Cacciavite
  • Termocoppia nuova
  • Pinze
  • Molta attenzione
37

Smontaggio della caldaia

Per sostituire la vecchia termocoppia della caldaia, dobbiamo anzitutto staccare la corrente elettrica. Andiamo quindi a chiudere il rubinetto di erogazione del gas. Ora dovremo smontare la caldaia, rimuovendone i pannelli estraibili. Rimuovere la copertura di accesso del forno. Se il forno è in funzione, attendere 30 minuti affinché la termocoppia si raffreddi completamente. Svitare il dado che tiene il raccordo della termocoppia nella valvola di controllo del gas, usando una chiave inglese. Individuare il punto in cui la termocoppia è fissata al bruciatore pilota in posizione verticale alla staffa di montaggio (ci dovrebbe essere un dado nella parte inferiore della staffa o due dadi, uno sotto e uno sopra la staffa). Allentare il dado e rimuovere la termocoppia. Raddrizzare l'elettro-catetere sulla nuova termocoppia e modellarla in modo da assomigliare alla vecchia termocoppia.

47

Rimozione della vecchia termocoppia

Accendere la luce pilota e assicurarsi che circa 1,5 cm della termocoppia si trovi nella fiamma pilota. Sostituire il coperchio di accesso al forno. Aiutiamoci con un paio di pinze per svitare lentamente il tubetto di alimentazione della fiamma pilota. Dovremo poi collegarla al gruppo della centralina erogatrice. Prestiamo la massima attenzione, cercando di non danneggiare il tubetto in rame. Andiamo a svitare il collarino che blocca il tubo proveniente dalla termocoppia con estrema delicatezza, senza forzare in alcun modo il pezzo. Assicuriamoci di aver svolto tutti i passaggi sopraindicati, quindi passiamo allo step successivo. Svitiamo il supporto della termocoppia e del beccuccio della fiamma pilota. A questo punto, dobbiamo fare attenzione a non piegare troppo i vari tubetti presenti in questa parte della caldaia. La sostituzione della vecchia termocoppia che non funziona più, prevede che vi sia un allentamento della vite che stringe il morsetto di bloccaggio. Usiamo un apposito cacciavite per svolgere questa azione, sempre agendo con cautela e senza forzare alcun pezzo ad aprirsi. Se proprio non ci riusciamo, facciamoci aiutare da qualcuno che abbia maggior dimestichezza con questo tipo di lavoro.

Continua la lettura
57

Installazione della nuova termocoppia

Siamo ora al punto in cui si rivela necessario togliere la vecchia termocoppia dalla caldaia. Estraiamola delicatamente e prepariamoci ad inserire quella nuova. In questo frangente, dobbiamo verificare che il puntale si affacci direttamente sul beccuccio della fiamma pilota. Passiamo dunque ad applicare nuovamente il morsetto. Collegare la nuova termocoppia alla staffa del gruppo del bruciatore pilota, stringendo il dado appena stretto; stai attento a non stringere troppo. Infilare il raccordo terminale nella valvola di controllo del gas e serrarlo a mano. Quindi, utilizzare la chiave inglese per serrarla di circa 1/4 di giro in più. Accendere il gas e l'energia elettrica al forno. Infine stringiamo nuovamente la vite che avevamo allentato in precedenza. Quando eseguiamo un lavoro come questo, dobbiamo sempre far sì che il puntale resti saldamente bloccato nella sua posizione. Portiamo a termine la sostituzione della termocoppia della caldaia semplicemente svolgendo il tubetto e riassemblando i pannelli estraibili della nostra caldaia. Potremo finalmente ripristinare la corrente e utilizzare nuovamente il bruciatore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non serrare troppo le viti. Dovranno sì restare ben salde, ma se stringiamo troppo rischiamo di non riuscire più ad allentarle alla prossima operazione di manutenzione.
  • Prima di intervenire in qualunque modo sulla nostra caldaia, stacchiamo la corrente. Dobbiamo evitare incidenti di qualunque tipo, quindi la prudenza non è mai troppa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare una caldaia

La caldaia rappresenta uno strumento necessario all'interno di qualsiasi casa. Essa infatti serve a riscaldare l'abitazione durante i periodi freddi ma è utilizzata anche per produrre acqua calda. Tuttavia spesso può capitare un danneggiamento della...
Casa

Come aumentare la pressione della caldaia

Per mantenere la la caldaia perfettamente efficiente è bene farla controllare periodicamente, solitamente lo si fa una volta all'anno. Verranno scongiurati malfunzionamenti e sarà garantito, nel contempo, il massimo livello di efficienza. Nel corso...
Casa

Come fare la taratura del minimo della caldaia

Per garantire sempre un perfetto riscaldamento e acqua calda alla vostra casa, è fondamentale eseguire le manutenzioni dell'impianto. Vi servirà a tenere sempre in forma la vostra caldaia e aiutarvi nel gestire le spese ad essa collegate, a volte diminuendo...
Casa

Come riparare perdite d'acqua dalla caldaia

Tutte le caldaie sono dotate di un tubo di uscita speciale della pressione; è un piccolo punto di collegamento nel lato della caldaia che non presenta accessori aggiuntivi e che occasionalmente gocciola (ciò consente la fuoriuscita della pressione all'interno...
Casa

Come effettuare la pulizia della caldaia

Ormai in una abitazione la caldaia è un elemento indispensabile. L'uso del gas sia in cucina che per il riscaldamento viene utilizzato grazie ad essa. Viene istallata principalmente su balconi e terrazze per evitare l'esalazione di gas tossici. Ogni...
Casa

Come fare la manutenzione della caldaia

La caldaia è un apparecchio che consente di convertire l'energia proveniente dai combustibili in calore. Tramite un circuito ad acqua o ad aria, il calore viene poi distribuito nei vari ambienti ed anche nell'acqua dell'impianto sanitario. Esistono tre...
Casa

Come aumentare la temperatura della caldaia

Tutte le abitazioni generalmente dispongono di una caldaia che serve a riscaldare la casa e a rendere l'acqua calda. Tuttavia a volte essa può danneggiarsi e diminuire la temperatura. Prima di rivolgersi ad un tecnico specializzato bisogna però sapere...
Casa

Come cambiare i sali alla caldaia

Il calcare può andare a compromettere il corretto funzionamento di una caldaia, in conseguenza di ciò cambiare i sali anti calcare che si trovano nel filtro generalmente collocato sotto la caldaia è semplice, e tale procedura richiede anche poco tempo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.