Come sostituire le ante scorrevoli di un armadio

Tramite: O2O 08/11/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

Molto spesso, per rinnovare il look della camera da letto, basterebbe solo sostituire le ante dell'armadio, magari applicandone di scorrevoli, funzionali e salvaspazio. Per farlo, tuttavia, si tende generalmente a rivolgersi a dei falegnami: bravi sì, ma non di rado anche molto costosi. Talvolta, invece, non sarebbe affatto necessario poiché, con un po' di pazienza ed un briciolo di buona volontà, questo genere di lavoro potrà essere eseguito in totale autonomia, con maggiore soddisfazione e risparmiando anche parecchio. Basterà munirsi degli attrezzi giusti e seguire la nostra guida su come sostituire le ante scorrevoli del proprio armadio. Invitiamo anche a visionare un utile videotutorial per il montaggio delle ante scorrevoli di un armadio Ikea, perché tra le tipologie più diffuse e con una struttura pressoché universale.

28

Occorrente

  • Ante nuove (con annesso telaio e viti)
  • Metro
  • Occhialini di sicurezza
  • Matita
  • Seghetto (meglio se alternativo)
  • Trapano elettrico
  • Stucco
  • Pittura
  • Antimacchia
  • Carta vetrata
38

Sagomare le ante

Per prima cosa, bisognerà procurarsi le nuove ante da montare. Nel caso non fossero verniciate (come spesso si trovano in vendita nei negozi di bricolage, ossia in legno naturale), si dovrà provvedere a farlo, ricordandosi di dare anche una mano di "antimacchia". Si passerà, poi, a prendere le misure, che dovranno essere molto precise. Qualora, infatti, le ante non fossero dell'esatta misura di quelle da sostituire, bisognerà procedere a misurare la larghezza, la lunghezza e soprattutto la misura in orizzontale e in verticale delle vecchie ante. Le misure appena prese andranno riportate fedelmente sulle nuove ante che, in tal modo, dovranno essere sagomate a misura aiutandosi con un seghetto alternativo. L'anta così ottenuta, poi, dovrà essere rifinita con carta vetrata per eliminare eventuali irregolarità o sporgenze, oltre che per rendere perfettamente liscia la superficie tagliata.

48

Preparare il telaio

Bisognerà, poi, procedere a togliere le vecchie viti, i binari e i cardini, nel caso in cui fossero rovinati o non fossero adatti alle nuove ante. Quasi sicuramente, infatti, vi verrà fornito in dotazione con le nuove ante tutto il materiale per il montaggio. In alternativa, qualora la vecchia struttura fosse ancora in buone condizioni ed utilizzabile con le nuove ante, si sarà risparmiato tempo e fatica. Se, invece, il vecchio telaio fosse stato rimosso, si dovrà procedere, molto probabilmente, a chiudere e sigillare eventuali buchi utilizzando dello stucco che, una volta asciugato, andrà poi pitturato. Con un seghetto, invece, si renderanno della giusta lunghezza i nuovi binari da montare, dopo averli allineati con quelli vecchi, qualora fosse necessario accorciarli.

Continua la lettura
58

Montare i binari

A questo punto si potrà procedere a montare i nuovi binari sulla parte in alto dell'armadio, aiutandosi con un trapano elettrico. Infatti, con il trapano si andranno a creare i buchi che ospiteranno le nuove viti. Molto probabilmente i vecchi buchi dovranno essere, come anticipato prima, chiusi e stuccati perché non più riutilizzabili a causa di una non coincidenza dei nuovi binari o perché ormai troppo larghi per tenere saldamente i nuovi binari. Le viti, infatti, dovranno ben aderire al binario e non dovranno sporgere fuori affinché il movimento dell'anta non sia compromesso. Si dovrà, tuttavia, fare attenzione anche a non stringerle troppo, perché si potrebbe rischiare di storcere il binario.

68

Applicare le ante

Ora si potrà passare ad appendere le ante al binario superiore, iniziando da quello posizionato più indietro. Il lato anteriore di ogni anta sarà rivolto verso l'esterno e, quando la parte posteriore della porta sarà stata posizionata, anche il lato che si trova davanti andrà nel suo binario automaticamente. Tutto ciò si ripeterà anche con la seconda anta, visto che il procedimento sarà esattamente lo stesso. Le ante così posizionate resteranno appese dal binario superiore e si segnerà il punto esatto dove verrà posizionato il binario inferiore. Se ogni misura sarà stata presa in modo corretto, tutto andrà a posto senza alcun intoppo. Ecco, quindi, che le ante scorrevoli dell'armadio saranno state sostituite (oppure montate su di un armadio che ne era sprovvisto). Un bel lavoro, con grande soddisfazione di chi lo ha eseguito e ammirazione di parenti ed amici ai quali si mostrerà l'opera finita.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non buttate via le vecchie ante del vostro armadio, perché potreste riutilizzarle per altri scopi come, per esempio, ricavarne delle mensole da usare in una libreria o nell'armadio stesso, come ripiani per maglie e maglioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come montare le ante scorrevoli in vetro di una porta in kit

Per cambiare l'aspetto ad una stanza o semplicemente per sostituire un componente rotto, come ad esempio una porta o un'anta, esistono moltissime soluzioni fai da te e kit. Questi kit per le ristrutturazioni sono davvero semplici ma anche molto professionali....
Casa

Come costruire le ante di un armadio con dei cartoni riciclati

Ogni casa possiede al proprio interno alcuni mobili antichi e mal ridotti che possono comunque essere riutilizzati se restaurati. L'arte del fai da te non solo ci consente di realizzare oggetti grazie alle nostre abilità, ma mette in moto la nostra fantasia...
Casa

Come costruire e montare le porte di un armadio scorrevole

I nostri ambienti domestici presentano spesso zone “morte” che possono essere facilmente trasformate in meravigliosi armadi a muro contenitori. Caratteristica di questa tipologia di armadio è il fatto di poter sfruttare al meglio l’intera altezza...
Casa

Come realizzare un armadio

L'armadio di casa è uno dei mobili più importanti all'interno di un'abitazione. Potrebbe non sembrare così utile perché solitamente è molto ingombrante e prende buona parte della metratura di una stanza, bensì è l'unico posto dove riporre un po'...
Casa

Come fissare una porta a libro a un armadio

Il momento in cui ci apprestiamo ad acquistare un armadio, è possibile scegliere sul mercato diverse strutture. Oltre alla classica struttura con ante battenti, con ante scorrevoli è possibile sceglierne una con porta a libro, cioè costituita da due...
Casa

Come appendere uno specchio sull'anta di un armadio

Un armadio ben attrezzato può tornare davvero molto utile nella propria camera da letto. Per essere al top deve possedere uno specchio: se esternamente non ve ne sono a questo punto potete procedere a montarne uno internamente. Quello esterno è chiaro...
Casa

Come progettare una cabina armadio

Anche se gli antichi armadi maestosi di legno massello rendono una camera molto più bella e appariscente, spesso si opta per soluzioni alternative, come una cabina armadio. La scelta legata a tale tipo di soluzione è prevalentemente di tipo abitativo...
Casa

Come attrezzare un armadio a muro

Quando lo spazio in casa risulta limitato, spesso sorge il problema come riporre oggetti e indumenti. Creare un armadio a muro, quindi, è la soluzione ideale. Ma, per ottenere questo accessorio, occorre prima identificare una zona. Per poi capire, dove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.