Come sostituire un interruttore nell’impianto elettrico di casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se nella propria abitazione si ha realizzato da pochissimo tempo un impianto elettrico secondo le normative vigenti, cambiare una presa o un interruttore è molto più semplice, dal momento che è possibile intervenire singolarmente su qualsiasi parte da riparare, senza procedere ad abbassare necessariamente la leva generale. Questo è consentito grazie all'apposita pulsantiera situata in prossimità del contatore, che di fatto seziona le luci e gli interruttori a seconda di ogni singola stanza. Nei passi successivi di questa guida, andremo a vedere nello specifico, come è possibile sostituire un interruttore nell'impianto elettrico di casa.

25

Un interruttore è generalmente ad incasso, per cui è necessario asportare prima la mascherina di abbellimento, che può essere realizzata in plastica, in ottone o in ceramica. Successivamente si trova la flangia di plastica di colore nero, ai cui lati sono presenti due viti. Svitando queste ultime, si riesce ad estrarla fuori con tutti quanti i fili connessi. Per precauzione, è preferibile non fidarsi della corrente elettrica, ed abbassare il contatore generale, in modo da poter toccare i fili con le mani senza alcun timore.

35

Per rimuovere l'interruttore che potrebbe essere rimasto bloccato, oppure non presenta più uno scatto necessario per accendere e per spegnere le luci, è sufficiente svitare le piccole viti che si trovano sul retro, e precisamente il positivo, il neutro ed il negativo. Una volta che sono stati asportati tutti e tre i fili in questione, si ha la possibilità di tirare completamente fuori dal muro l'intera flangia. Pertanto, risulterà agevole rimuovere il vecchio interruttore, inserendo quello nuovo. Giunti a questo punto, nello stesso ordine e nella posizione di partenza, è necessario avvitare nuovamente i fili corrispondenti al negativo, al positivo ed al neutro (collocato al centro), dopodiché si deve incastrare la flangia nel muro, per poi fissarla definitivamente con le sue viti originali, fino a farla aderire completamente sulla parete. Per terminare questa operazione, tramite le dita è necessario fare scattare la mascherina nella sua calettatura, ed il lavoro è stato portato a termine.

Continua la lettura
45

Nel caso in cui l'interruttore da sostituire dovesse essere di tipo doppio (ossia un commutatore), l'operazione è la medesima per quanto concerne la posizione dei tre fili fondamentali. Tuttavia nel momento in cui si deve far funzionare l'interruttore in modo singolo, ad esempio per accendere tre lampade alla volta al soffitto, occorre comportarsi in modo diverso. Infatti, in questo caso il collegamento deve avvenire tramite dei fili che servono a realizzare il cosiddetto "ponte". Questa struttura serve a fare in modo che ad ogni scatto venga interrotto il circuito elettrico, per far agire l'altro e viceversa. Tramite questi metodi e grazie ad un impianto elettrico di casa adeguato e sicuro al 100%, procedere alla sostituzione di un interruttore del primo o del secondo tipo non è affatto un qualcosa di particolarmente difficile, come si deduce da quello che abbiamo descritto in questa guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come montare il salvavita nell'impianto elettrico di casa

Rivolgersi ad un installatore per far montare un interruttore differenziale, quello che intendiamo come salvavita, può essere a secondo dei casi, un lavoro costoso. Se hai un minimo di conoscenza nel campo elettrico, puoi fare tu stesso questo lavoro...
Casa

Come cambiare un interruttore elettrico da parete

Nonostante sia omologato per far fronte al continuo utilizzo, un sovraccarico di energia o un uso troppo frequente, potrebbero causare un danno irreversibile all'apparecchio elettrico da parete e costringervi dunque a cambiare il dispositivo. Per evitare...
Casa

Come Montare Il Quadro Elettrico Dell'interruttore Generale

In questo tutorial vi spiegheremo come montare Il Quadro Elettrico dell'interruttore generale. L'impianto elettrico si sa che è uno degli elementi fondamentali per il buon funzionamento della casa ed anche della vita domestica. Grazie a tale interruttore,...
Casa

Come realizzare la messa a terra dell'impianto elettrico

Ogni casa ha un impianto elettrico dotato di messa a terra. Questo sistema permette di proteggere le persone dall'eventualità di prendere la scossa. Il sistema, infatti, scarica al suolo l'energia elettrica che scorre nelle sue parti a varie tensioni....
Casa

Come collegare un interruttore elettrico unipolare

Qualora aveste bisogno di extra interruttori senza aver bisogno di un elettricista, nel vostro appartamento, potete farlo, è un lavoro facile da svolgere con un poco d'impegno. Per allacciare dei fili bisogna avere accortezza e concentrazione, specialmente...
Casa

Come progettare l'impianto elettrico

Quando ci si accinge a costruire una nuova abitazione, o semplicemente ad una ristrutturazione, uno degli aspetti che non può passare di certo in secondo piano è proprio l'impianto elettrico. La sua progettazione deve essere eseguita alla perfezione,...
Casa

Come proteggere un impianto elettrico

Gli impianti elettrici sono dei particolarissimi impianti presenti all'interno di ogni abitazione, che consento la distribuzione della corrente elettrica all'interno dell'unità abitativa. Grazie a questo impianto potremo facilmente utilizzare i nostri...
Casa

Come mettere a norma un impianto elettrico

Uno dei fattori fondamentali di un'abitazione nuova o vecchia, è senza dubbio la predisposizione di un impianto elettrico abbastanza efficiente che rispetti le norme. Quando l'impianto non è a norma, è bene per la sicurezza di tutti trovare un modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.