Come sostituire un sifone danneggiato del wc

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il sifone del wc con il passare del tempo potrebbe danneggiarsi all'interno. Ovviamente le cause possono essere diverse, ad esempio potrebbe rompersi la membrana o allentarsi la giuntura. I sifoni generalmente vengono utilizzati nei bagni del continente Europeo, che ha come scopo quello di portare via le acque reflue. Quando si inizia ad avvertire un determinato malfunzionamento, vuol dire che è arrivato il momento giusto per sostituire il sifone del vostro wc. È consigliato seguire i passaggi che sono indicati nelle istruzioni specifiche del vostro modello, intanto noi vi segnaliamo i passaggi importanti per sostituire un sifone danneggiato del wc.

27

Occorrente

  • Asciugamani
  • Nuovo sifone
  • Un paio di pinze
  • Nastro idraulico
37

Il primo passo per sostituire un sifone danneggiato del wc è quello di chiudere l'acqua che va alla vaschetta attraverso la valvola che dovrebbe essere posizionato al lato del wc, ruotandola in senso orario. A questo punto è necessario tirare lo sciacquone per svuotare l'acqua che si trova nella vaschetta. L'acqua rimanente andrà rimossa attraverso l'ausilio di un contenitore. La vaschetta dovrà essere infine asciugata con un asciugamano.

47

Il secondo passo per sostituire un sifone del wc riguarda la sfera galleggiante che ha lo scopo di alzare e abbassare il livello dell'acqua. Questa andrà rimossa. Questa rimozione non è proprio necessaria, ma vi faciliterà il lavoro. Dopo aver saputo ciò vi toccherà svitare la sfera galleggiante, sganciandone la maniglia. Tenete a portata di mano delle asciugamani altrimenti allegherete il vostro bagno.

Continua la lettura
57

Andando avanti vi toccherà utilizzare delle pinze che vi daranno la possibilità di svitare i dadi che hanno la funzione di tenere il sifone nella parte inferiore della vaschetta. Attraverso l'uso degli asciugamani tenterete di placare l'acqua che inizierà a sgocciolare. A questo punto è arrivato il momento di rimuovere il sifone. Con il nastro idraulico fermate le viti di chiusura nella parte inferiore del tifone. Inserire ora il nuovo sifone nel serbatoio. Ricordate che le protezioni di gomma siano allo stesso livello del fondo del serbatoio. Ora fissate nella giusta posizione il sifone con le viti,

.

67

L'ultimo passo che renderà necessaria la sostituzione del sifone del wc, riguarda il posizionamento del nuovo prodotto, agganciando l'estremità della maniglia. Ora andrà riposizionata la palla galleggiante avvitandola alla valvola. La fornitura d'acqua andrà ripristinata e la vaschetta dovrebbe riempirsi. Ora vi toccherà verificare il funzionamento del sifone del wc ed è fatta.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere sempre le istruzioni di base del vostro modello di sifone del wc

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Installare Lo Scarico E Il Sifone Di Un Bidet

Il bidet è senza dubbio il sanitario più usato per l'igiene intima. Esso può essere installato o sostituito con facilità, in quanto non richiede l'esecuzione di lavori particolarmente complessi a livello del pavimento. Molto importante, nell'installazione...
Casa

Come sostituire il sifone del lavello

La sostituzione di un sifone rappresenta un'operazione abbastanza facile da compiere e non richiede necessariamente la presenza di un idraulico. Il sifone nel caso specifico ha il compito di trattenere gli eventuali detriti solidi presenti nel rubinetto;...
Casa

Come sostituire un sifone sottolavello

Può capitare che qualche piccolo oggetto cada accidentalmente nello scarico del lavello: un anello, un orecchino o altro. In questi casi dobbiamo risolvere un doppio problema, recuperare l'oggetto e liberare lo scarico. In queste occasioni viene subito...
Bricolage

Come installare un sifone a bottiglia

Quando c'è da eseguire qualche piccolo grande lavoretto domestico, non sempre è necessario ricorrere ad un esperto. La semplice chiamata ad un fabbro, un idraulico o un elettricista, può arrivare a costare anche 30 o 40 euro, senza contare il costo...
Casa

Come smontare il sifone del lavabo

Durante vari utilizzi di tutti i giorni, può succedere che per moltissimi motivi, debba essere necessario smontare il sifone del lavabo. Ad esempio può capitare che dentro ci cada un oggetto per errore, come un braccialetto o anello, per non parlare...
Casa

Come cambiare il sifone del lavello

Nel fai da te, può spesso capitare di incontrare dei lavoretti davvero molto difficili. Ma fortunatamente non tutti sono così difficili da eseguire, e quindi non è obbligatorio l'ausilio di un esperto nel settore. Tra questi semplici lavoretti fai...
Casa

Come sbloccare un sifone

All'interno dello scarico del lavandino, malgrado le dovute attenzioni, facciamo cadere tutta una serie di materiali tra cui resti di cibo e carta. Alcune volte la forza dell’acqua riesce comunque a trascinarli via, ma altre volte questo non accade...
Altri Hobby

Come montare un sifone per acquario

Se avete un acquario tropicale per pulirlo a fondo, è importante eseguire un cambio parziale dell'acqua con relativa pulizia della ghiaia e del filtro. Oggi in commercio esiste tuttavia un sifone specifico che consente di ottimizzare il risultato con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.