Come stagionare la legna da ardere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un ottimo metodo per ridurre il costo della bolletta durante l'inverno, è sicuramente quello di tornare ad utilizzare il camino o la stufa, non solo per riscaldare gli ambienti, ma anche per cucinare. A tal fine, è fondamentale possedere della legna asciutta per ottenere la massima efficienza dal fuoco. Nei successivi passi, troverete degli utili consigli su come stagionare la legna da ardere. Iniziamo!

26

Occorrente

  • legna da ardere
  • pallet, mattoni o pezzi di legno
  • luce solare
  • telo di plastica
36

Per prima cosa, la legna appena tagliata non è assolutamente utile, in quanto è molto umida, brucia male e non scalda (infatti, tende a produrre più fumo che calore). Inoltre, produce creosoto, che col tempo si accumula nella canna fumaria e potrebbe provocare del fumo o persino incendiarsi. Il periodo migliore per stagionare la legna è in estate, così da sfruttare a pieno il calore. Per farla seccare nella maniera più adeguata occorre, tagliare la legna prima di accatastarla: così facendo, andrete a rompere la corteccia e favorirete l'evaporazione della linfa. Tagliatela in piccoli ciocchi, della dimensione che preferite.

46

Successivamente, evitate di appoggiare la legna direttamente sul suolo per favorire l'areazione. Potete utilizzare un pallet, dei mattoni o anche dei pezzi di legno un po' più lunghi, da incrociare per creare una base. Oltre a ciò, evitate di superare i due metri di altezza. Aggiungete dei supporti laterali alla catasta, come ad esempio dei tronchi lunghi, un'alternativa è disporre la legna alternata di 90°, in modo da dare più stabilità. Evitare anche di addossarla alle pareti: il legno è un rifugio perfetto per gli insetti, che così potrebbero facilmente invadervi la casa. Tenete la legna all'aperto, esposta alla luce del sole, poiché i raggi solari permetteranno una seccatura molto più rapida e completa.

Continua la lettura
56

Potreste anche metterla all'ombra, ma i tempi di stagionatura si allungherebbero sensibilmente. Per quanto riguarda la pioggia, a primo impatto potreste pensare che vada ad aumentare l'umidità del legno ma, invece, è molto utile, poiché esposta a pioggia e vento, la legna si spacca e si indurisce ed, inoltre, l'acqua andrà a sostituire la linfa ed evaporerà molto prima. In alternativa, potete ricoprire la cima della catasta con un telo di plastica, stando attenti a lasciare aperti i lati. Per capire se la legna è pronta, il metodo più semplice è quello di osservarla: se presenta delle crepe, la stagionatura può dirsi conclusa. Adesso potete spostare la catasta in un luogo coperto, ma sempre arieggiato.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come accendere lo scaldabagno a legna

Riuscire a risparmiare su luce e gas, senza però dovere rinunciare ai comfort, sembra impossibile. Eppure una soluzione ingegnosa esiste ed arriva dal passato! Probabilmente non molti conoscono le virtù di uno scaldabagno a legna e forse non sanno neppure...
Casa

Uso e manutenzione del forno a legna

Il sogno di molti è quello di avere un forno a legna sempre a disposizione nella propria abitazione, in maniera tale da cuocere squisitezze come la pizza ed il pane. Senza dubbio, il sapore che hanno questi impasti cotti sulla legna è totalmente diverso...
Casa

Come accendere un forno a legna

Il forno a legno è spesso presente nelle nostre villette in campagna e viene utilizzato per preparare ottime pizze o anche biscotti e pane calde, durante le serate in cui è sempre un piacere ritrovarsi con la propria famiglia, proprio come si faceva...
Casa

Come Scegliere La Legna Per Il Camino

Il camino contribuisce senza dubbio a rendere l'ambiente casalingo più caldo ed accogliente. Esso infatti è molto apprezzato da chi lo possiede e desiderato da chi invece non ce l'ha. Affinché però il camino sia ottimale, bisogna scegliere la legna...
Casa

Come sostituire il barbecue a legna con quello a gas

Se sei stanco di utilizzare la cara ma fin troppo vecchia legna, che dopo tanti e tanti anni si è evidentemente usurata e non funziona più come una volta per fare una semplice grigliata, è possibile praticare un soluzione alternativa. Stiamo parlando,...
Casa

Come posizionare la legna in camino

Quando arriva l'inverno è importante riscaldare la propria casa in maniera corretta e poco dispendiosa da un punto di vista energetico. Chi possiede un camino sa bene quanto sia affascinante accenderlo e passare un po' del proprio tempo riscaldandosi...
Casa

Come disporre la legna nel camino per accenderlo facilmente

Quando l'inverno avanza, e fuori fa freddo oppure piove, non c'è niente di meglio che rilassarsi sul proprio divano di casa o sulla poltrona, di fianco al focolare. La prima cosa che bisogna sapere, ovviamente, riguarda come si accende un camino. Innanzitutto...
Casa

Come Installare Correttamente Una Stufa A Legna

Al giorno d'oggi contenere le spese riguardati la produzione di calore nella propria abitazione è importantissimo. Infatti questo permette non solo di avere delle bollette più leggere, cosa non indifferente visti il periodo non proprio florido dal punto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.