Come Stringere Le Viti Allentate Dei Cardini Delle Porte

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Una delle cose più odiose che può accadere in casa riguarda le porte. Quante volte capita che aprendole e chiudendole ripetutamente, queste inizino ad assumere strani comportamenti come cigolare, strisciare a terra, pendere da un lato e cosi via. Queste anomalie dipendono in genere dall'usura dei cardini. Se cigolano ad esempio significa che hanno bisogno di essere lubrificate con del grasso o dell'olio adatto. Oppure può accadere che le viti si allentino e ciò può provocare anche la caduta stessa della porta, specie se si tratta di porte antiche o comunque impiantate da diverso tempo. In questa guida, ci occuperemo proprio di quest'ultimo aspetto e cioè di come stringere le viti allentate dei cardini delle porte.

26

Occorrente

  • cacciavite.
  • viti e cardini nuovi.
  • stuzzicadenti.
  • colla vinilica.
  • gesso.
  • cuneo.
36

Innanzitutto è necessario avere a disposizione alcuni strumenti e prodotti che troverai elencati nella sezione "occorrono" di questa guida. Per riuscire in questa impresa, la prima cosa importante e soprattutto fondamentale, che dovrai fare è quella di esaminare la porta per verificare dove sono presenti dei vuoti e dove essa si inceppa. Valutare le condizioni della porta è importante per capire dove si è creato il danno. Ad esempio, se la porta si appoggia al pavimento dal lato della maniglia occorrerà stringere le viti superiori.

46

Nel caso in cui non si riesca a scoprire il punto in cui la porta fa attrito, sarà utile adoperare un piccolo stratagemma, e cioè passare del gesso sui bordi della porta; successivamente dovrai aprire e chiudere la porta lentamente: in questo modo, i punti in cui il gesso si usura, indicheranno le zone di attrito. Successivamente, dovrai aprire la porta ed infilarvi sotto, dal lato della maniglia, un cuneo, così da alzarla per poter lavorare sulle piastre dei cardini. Togli le viti e solleva la piastra superiore o quella inferiore.

Continua la lettura
56

Se ti accorgi che le viti necessitano solo di essere serrate, stringile meglio con un cacciavite. Se, invece, le sedi delle viti si sono allargate, dovrai utilizzare un'altro stratagemma: riempi con la colla le sedi delle vite. Fatto ciò, dovrai inserire nei fori degli stuzzicadenti, uno alla volta, finché non ci sarà più spazio. Quindi fai asciugare la colla e poi taglia a filo la parte sporgente degli stuzzicadenti. Per finire, dovrai fare dei buchi nel telaio in corrispondenza dei fori della piastra del cardine, inserisci le nuove viti e stringile. Con questi piccoli accorgimenti potrai finalmente risolvere il problema delle porte cigolanti e cadenti, senza l'aiuto di un'esperto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il legno delle porte è troppo usurato sarà meglio iniziare da una restaurazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come regolare i cardini della porta blindata

Quelle blindate sono delle porte speciali che vengono montate per una maggiore protezione contro eventuali intrusioni in casa. Sul mercato è possibile trovare porte blindate di ogni genere: esse si adattano a qualsiasi tipo di ambiente per cui possono...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere le viti per il legno

Cominciamo col dire che lo scopo della vite è quello di fissare tra loro due o più parti. Generalmente le viti si avvitano in senso orario e la parte metallica con cui è costituita la vite è filettata per aderire meglio al tipo di materiale che andremo...
Materiali e Attrezzi

Come introdurre le viti nel legno compensato

Il legno compensato è un materiale che si utilizza piuttosto frequentemente nel bricolage. Grazie ad esso possiamo realizzare scatole e cassetti che restano intatti e non si deformano col tempo. Quando montiamo un mobiletto in legno compensato, dobbiamo...
Materiali e Attrezzi

5 consigli per utilizzare le viti autofilettanti

Se dovete fissare dei pannelli di legno su materiali della stessa natura oppure sul cartongesso, invece di usare il trapano elettrico, potete sfruttare le viti autofilettanti. Queste ultime infatti si possono avvitare usando un normale cacciavite, e non...
Materiali e Attrezzi

Come effettuare il serraggio delle viti

Fra le cose che in linea generale danno più soddisfazione ad ognuno di noi di sicuro ci sono ipiccoli lavoretti di fai da te, con i quali pian piano ci è possibile abbellire la propria casa e, se lo si ha, il proprio giardino. Quando si svolgono lavori...
Materiali e Attrezzi

Come levigare le porte di un armadio

Se state pensando di rinnovare l'aspetto della vostra casa, questa guida farà al caso vostro. Ci occuperemo, infatti, di come levigare le porte di un armadio. In effetti, con il passare del tempo, il legno può presentare i segni dell'usura, scheggiature...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice dalla modanatura delle porte

Occuparsi di piccoli lavori di restauro è abbastanza semplice per i più pratici con il fai da te. Restituire carattere ad un vecchio mobile può dare nuova vita alla nostra casa. Ma questo genere di modifiche si possono effettuare anche su porte e infissi....
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare finestre persiane e porte

Le porte, le finestre e le persiane sono spesso soggette ad un deterioramento che ne determina un fastidioso cigolio. Per eliminarlo, in commercio potrete trovare facilmente lo spray al Teflon, il silicone spray ed i lubrificanti antiruggine (come l'olio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.