Come svitare vasetti chiusi ermeticamente

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La tradizione culinaria italiana (e, a dir la verità, anche quella di altri paesi europei) prevede la preparazione e la conservazione di prodotti fatti in casa. Marmellate, passate di pomodori, alimenti sott'olio e sotto aceto o qualsiasi altro prodotto, viene pertanto chiuso sottovuoto all'interno di alcuni vasetti. Se la procedura di chiusura dei vasetti si può definire piuttosto semplice, non lo è altrettanto il momento in cui tali vasetti debbono essere aperti per la consumazione del prodotto. In questa guida vi forniremo delle utili indicazioni su come svitare i vasetti chiusi ermeticamente.

26

Occorrente

  • Vasetto di vetro, fornello da cucina, accendino, coltello da cucina.
36

L'apertura dei vasetti fatti in casa, come ad esempio una marmellata o una passata di pomodoro, sono di difficile apertura a mano. Infatti, i vasetti di vetro con tappo in latta, durante la loro chiusura a caldo e conseguente dilatazione del tappo, creano un vuoto all'interno che garantisce la conservazione del prodotto ma che rende quasi impossibile l'apertura di questo. Per garantire una rapida e corretta apertura, si possono utilizzare due tecniche, le quali sfruttano due principi diversi: la prima quello del calore, la seconda quello della pressione. Andiamo a vedere, nel dettaglio, di cosa si tratta.

46

L'apertura del vasetto di vetro sottovuoto tramite il calore di effettua il questo modo: prendete il vasetto di vetro da aprire e tenetelo con mano ben salda dal fondo. A questo punto accendete la fiamma del fornello di casa e passate sulla fiamma solo la parte alta del vasetto, quindi il tappo, facendo un movimento di rotazione con la mano che afferra il vasetto. In questo modo il calore viene distribuito in modo omogeneo solo a livello del tappo e il calore permette la dilatazione di questo, facilitandone l'apertura a mano. Si può utilizzare anche un semplice accendino applicando lo stesso principio.

Continua la lettura
56

Un secondo metodo si potrebbe definire in gergo quello del "colpo secco": mantete il vasetto inclinato ad un angolo di 45°, poi scuotete la parte laterale del coperchio contro una superficie dura come il pavimento. Colpite il coperchio in diversi punti fino a coprire tutta la sua circonferenza. Se ciò non fosse possibile, provate ad utilizzare il dorso di un coltello da tavola per colpire lo spigolo del coperchio in metallo. Una variante del colpo secco è l'utilizzo di un normale coltello da cucina: usate il bordo smussato per colpire lo spigolo del coperchio in diversi punti, lungo tutta la circonferenza. Normalmente, bastano soltanto 2-3 colpi. Questo metodo è normalmente consigliato soltanto per aprire i coperchi di metallo, ma tuttavia funziona anche con quelli di plastica. In quest'ultimo caso, vi raccomandiamo comunque di usare la massima cautela.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'apertura del vasetto con il metodo del "colpo secco" va effettuata prevalentemente sui vasetti di metallo e non su quelli di plastica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come svitare un bullone arrugginito

Che sia di una cancellata o di un tappo di un tubo idraulico svitare un bullone arrugginito potrebbe diventare una impresa ardua se non si conoscono alcune tecniche elementari per riuscire facilmente nell'impresa.Quando si pratica il fai da te bisogna...
Bricolage

Come svitare i tappi di plastica induriti

A volte, anche un'operazione facile come svitare un tappo di plastica o ferro, può risultare particolarmente difficile da compiere. Cerchiamo di vedere come svitare i tappi che si sono ossidati, induriti o semplicemente ancorati all'involucro. Attraverso...
Bricolage

Come svitare una vite con testa spanata

Delle volte accade di essere di fronte a un problema e di volerlo risolvere da soli, senza chiedere l'aiuto di qualcuno. La vite spanata o che si sta per spanare è uno di questi. Per risolvere tale incombenza possono essere utilizzati diversi approcci...
Bricolage

Come svitare una vite ossidata

Molto spesso ci capita di dover eseguire alcuni semplici lavoretti ma di essere costretti a rivolgerci a tecnici esperti poiché non siamo degli esperti di fai da te. Questa operazione potrebbe essere abbastanza costosa per cui se volessimo provare a...
Bricolage

Come fare lanterne riciclando vasetti e barattoli

Ormai, l'arte del fai da te è alla portata di tutti, basta avere soltanto molta pazienza e fantasia per trasformare tutto ciò che abbiamo e non utilizziamo, in oggetti utili per la casa. Per esempio, possiamo utilizzare dei barattoli in vetro per ricavare...
Bricolage

10 idee per riciclare i vasetti degli omogeneizzati

Se abbiamo dei bambini piccoli è molto probabile che avremo la casa invasa da vasetti di omogeneizzati. Possiamo semplicemente buttarli, ma ci sembra proprio un brutto spreco. In alternativa possiamo realizzare tante piccole creazioni, utili oppure belle...
Bricolage

realizzare vasetti pensili di vetro

Se in casa hai dei vasetti in vetro, è importante sapere che puoi riciclarli per creare delle ottime ed innovative decorazioni; infatti, ad esempio puoi realizzare dei vasetti pensili per contenere delle piantine grasse o da fiore, sia da interno che...
Bricolage

Come creare un portapenne con i vasetti di yogurt

Se amiamo riciclare oggetti di uso comune, è possibile realizzare tantissime cose utili per la casa, oppure creare delle particolari decorazioni. Se per esempio utilizziamo i vasetti dello yogurt (quelli in plastica), creiamo dei simpatici e funzionali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.