Come tagliare il basilico dalla pianta

Tramite: O2O 28/05/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il basilico è una pianta molto usata per condire diversi tipi di piatti, per dare più sapore ed arricchire la pietanza che si va a cucinare. Molto spesso usata per sughi e anche per la pizza, il basilico è una pianta che si trova piuttosto facilmente negli alimentari e che può essere coltivata anche nel proprio giardino. Se abbiamo seminato il basilico, e la piantina si sviluppa efficacemente, per mantenerla tale, oltre agli accorgimenti necessari tra cui innaffiature e una corretta esposizione al sole, sono altresì importanti alcune operazioni in fase di raccolta delle foglie. Per fare in modo che crescano sempre rigogliose ed emettano nuovi getti, bisogna infatti, praticare la cosiddetta cimatura, che è praticamente la stessa operazione di quando intendiamo tagliare la pianta per utilizzare le sue foglie per usi alimentari. A tale proposito ecco una guida su come tagliare il basilico dalla pianta, vi daremo tutte le informazioni necessarie per facilitarvi il lavoro. Mettiamoci all'opera quindi.

25

Ottimizzare il raccolto

La cimatura è dunque importante affinché la pianta cresca sana, e se ciò non avviene con costanza, le punte all'apice, produrranno solo fiori e semi anzichè foglie verdi e aromatiche. Per ottimizzare il raccolto per gli usi alimentari e terapeutici, una pianta di basilico va inoltre tagliata quando raggiunge i 12-14 centimetri d'altezza. Il taglio deve tuttavia avvenire in base a criteri specifici, consigliati da esperti botanici; infatti, si tratta di eliminare le foglie più grandi, lasciando invece le piccole, e quindi soltanto quelle che hanno raggiunto il massimo della dimensione, che in genere si aggira sui 5 centimetri di lunghezza e due di larghezza.

35

Eseguire un taglio corretto

Per praticare un taglio corretto, è necessario utilizzare una cesoia (mai strapparle), e con un'inclinazione a 45°, in modo che l'acqua delle innaffiature o quella piovana, non vadano a depositarsi sulla parte, e rimanervi a lungo, anzichè tracimare verso il suolo, e quindi a scongiurare infezioni e pericolosi attacchi di afidi. Inoltre vale la pena sottolineare che le foglie, vanno tagliate lasciando almeno un mezzo centimetro di margine attaccato allo stelo, in modo che possa di nuovo germogliare e garantire altre succulenti ed aromatiche foglie. Fin qui abbiamo parlato delle foglie singole, e su come vanno correttamente tagliate per evitare danni irreversibili alla pianta, tuttavia, se intendiamo propagarla, il taglio, deve avvenire diversamente e alla base, facendo in modo che ogni stelo da travasare abbia almeno 5 o 6 gemme fruttifere.

Continua la lettura
45

Seguire il processo di crescita

Se la pianta si presenta molto larga e con foglie piuttosto piccole alla base e grandi verso la parte alta, allora conviene prima procedere con una cimatura, e poi dopo alcuni giorni, vedere se le piccole foglie hanno subito un regolare processo di crescita, ed in caso di esito negativo, è meglio desistere per non correre il rischio di danneggiare la pianta madre, e ritrovarsi con un ammasso di foglie secche in quelle appena travasate.
Affinché la piantina di basilico cresca sana e non muoia prima del tempo, è necessario avere particolare cura su come tagliare le sue foglie, in modo che continuino comunque a crescere. Vi basterà seguire le indicazioni di questa guida per svolgere il lavoro al meglio e senza troppa fatica.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per coltivare il basilico in terrazza

Il basilico è una pianta annuale. Si può coltivare durante il periodo primaverile ed attendere che cresca. In caso contrario si può acquistare una piantina già pronta presso una vivaio. In quest'ultimo caso è sufficiente rinvasare la pianta e prendersene...
Giardinaggio

Come coltivare il basilico nell'orto

La coltivazione del basilico nell'orto di casa può essere un'ottima idea in quanto esso è abbastanza utilizzato nella cucina italiana. Nella ricette estive il basilico si mette praticamente dappertutto: sulla pasta al pomodoro, sulla pizza e nelle insalate....
Giardinaggio

Come piantare il basilico

Il basilico appartiene alla famiglia delle delle Lamiaceae ed è una pianta originaria della Persia e dell'Africa, ma molto comune anche in Italia. La specie tipica ha un fusto eretto con una altezza varia dai 30 ai 60 centimetri ed è ricca di oli essenziali...
Giardinaggio

Come coltivare basilico in casa

Quella del pollice verde è una vera e propria attitudine e passione che richiede comunque un minimo di conoscenza specifica. In questa guida avremo l'opportunità di vedere più nelle specifico come prendersi cura in maniera efficace di una determina...
Giardinaggio

Come curare il basilico in inverno

Le piante aromatiche sono necessarie alla preparazione di molti cibi ed è per questo che non devono mai mancare in cucina. Sfortunatamente, alcune di queste non si accrescono 365 giorni all'anno poiché necessitano della luce diretta del sole e di un...
Giardinaggio

Come travasare le piantine di basilico

Con l'arrivo della primavera cominciano a deliziarci anche i profumi delle erbe aromatiche che crescono negli orti. Il basilico ad esempio è una di queste, ed è proprio in primavera che le piantine devono essere accuratamente travasate. In riferimento...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta della genziana

Capito spesso di posizionare nella nostra casa o nelle nostre camere, delle piante. Le piante, oltre a ricreare un ambiente tropicale, hanno anche una funzione decorativa ma soprattutto, quella di profumare l'ambiente in cui le collochiamo. Vi sono tantissime...
Giardinaggio

Come tagliare le foglie dell'orchidea

L'orchidea è una pianta ornamentale con delle caratteristiche particolari. Attualmente si conoscono più di venticinque mila specie e se ne coltivano una grande quantità di varietà. È un genere di pianta che viene molto apprezzata per la bellezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.