16

Come tagliare il plexiglass acrilico

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il plexiglass è una resina trasparente, leggera e infrangibile che viene utilizzata come sostituto del vetro nella fabbricazione di recipienti, lastre, tubi o altri numerosi oggetti. È possibile farne uso per diverse funzioni, ma è necessario capire anche come tagliarla nella maniera corretta per evitare di danneggiarla. Vediamo quindi, nella guida che segue, come poter tagliare il plexiglass acrilico per non commettere errori o rischiare di danneggiare il materiale.

26

Occorrente

  • Attrezzi specifici per il taglio.
36

Procuratevi gli attrezzi giusti

Il plexiglass acrilico appare alla vista come una plastica rigida. Può essere più o meno trasparente, in base al colore con cui viene lavorato ed è molto resistente. Questa sua caratteristica lo rende più adatto per essere utilizzato al posto del vetro, il quale è molto più delicato e si può rompere facilmente. Le lastre in plexiglass acrilico si possono utilizzare sia per lavorazioni esterne che interne. Per ricavare le dimensioni giuste da delle lastre troppo grandi per le proprie esigenze, ci si deve fornire degli attrezzi giusti.

46

Prendete le dovute accortezze

Non si può tagliare senza prendere le dovute accortezze altrimenti si rischia di danneggiare il materiale in maniera definitiva. Esso si potrebbe rompere, bucare oppure semplicemente scheggiare. Ci sono degli attrezzi manuali oppure elettrici che si possono utilizzare in maniera specifica. Ogni attrezzo deve essere utilizzato in base al tipo di taglio che deve essere fatto sulla lastra. Se si tratta di fare dei tagli netti e dritti, si può utilizzare la sega a pettine. Quest'ultima è costituita da una dentatura fine che consente di tagliare in maniera veloce e precisa il plexiglass, in modo da non lasciare scheggiature sul taglio. Se quest'ultimo deve essere lavorato, smussato oppure modellato, si può utilizzare la fresatura. L'operazione con questa macchina deve essere molto lenta e precisa.

Continua la lettura
56

Preparate il piano di lavoro

Oltre ai tagli, si potrebbe ritenere necessario praticare dei fori. Anche in questo caso, si devono utilizzare le attrezzature più adatte. Si tratta di attrezzi che producono diversi tipi di fori. Per ogni tipologia è necessario preparare il piano di lavoro in modo ottimale per non fare danni né alla lastra né alla propria persona. Questi sono alcuni modi in cui si possono tagliare e forare le lastre di plexiglass. Ovviamente ci si deve procurare gli attrezzi giusti altrimenti il lavoro non verrà realizzato al meglio. Questi si possono trovare facilmente in qualsiasi negozio dedicato al fai da te oppure al bricolage. Facendo in questo modo riuscirete ad avere delle lastre realizzate su misura per le vostre esigenze. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ci si deve procurare gli attrezzi giusti altrimenti il lavoro non verrà realizzato al meglio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come realizzare un portagioie in plexiglass

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il polimetilmetacrilato, meglio conosciuto come"plexiglass", è un materiale plastico estremamente versatile, comodo e facile da lavorare. Grazie a queste sue qualità, esso è presto diventato uno dei materiali più utilizzati da tutte le industrie manifatturiere e da chi pratica il "fai-da-te". La sua malleabilità, infatti, permette di realizzare qualsiasi tipo di utensile domestico e perfino moltissimi articoli di bigiotteria. In questa guida andremo a combinare entrambe le cose: passo per passo, vi illustrerò tutti i procedimenti che vi permetteranno di creare il vostro personalissimo portagioie in plexiglass. Vediamo come fare!

26

Occorrente

  • lastre di plexiglass
  • colla a base di metacrilato
  • pennellino
  • nastro carta
36

Innanzitutto preparate il vostro piano da lavoro, stando attenti che la sua superficie sia perfettamente dritta. Prendete una vostra lastra che farà da base e posizionatela sul piano. Iniziate ad adagiare ai suoi lati una lastra per volta, facendo in modo che queste siano completamente adiacenti. Man mano che vi spostate verso la successiva, tenete fermi i lati applicando alcune strisce di nastro sugli angoli: una andrà sopra ed una sotto, e così per ogni lato. Una volta terminato questo procedimento, assicuratevi ancora una volta che le lunghezze combacino perfettamente: se così non fosse dovreste ricominciare da capo, in quanto questo fattore è un elemento imprescindibile per la riuscita del lavoro.

46

Nel caso in cui le lastre siano salde e ben ferme tra loro, quindi, potete procedere all'incollatura. Con il pennellino iniziate a passare la colla lungo tutto il perimetro della base e sui lati degli angoli. Noterete che il composto penetrerà nelle parti interessate per capillarità e che asciugherà abbastanza in fretta. Il vostro unico accorgimento durante questo passaggio, dovrà essere di non passare il liquido sulle strisce di nastro carta. Lasciate queste parti per ultime e rifinitele quando il portagioie si sarà asciugato. Una volta che tutti i lati saranno perfettamente incollati, non vi resterà che decorare questa semplice scatolina come più vi piace!

Continua la lettura
56

Infine ricordate che recandovi in un qualsiasi negozio di bricolage, potrete trovare tavole di plexiglass già tagliate in misure standard e acquistarle delle dimensioni che più preferite. Per un'indicazione generale, però, le misure più adatte e più semplici da usare sarebbero 10x10 cm. Ricordate, inoltre, che non dovete prendere per forza le tipiche lastre trasparenti; se volete qualcosa di più particolare, potete sempre richiedere delle lastre colorate al vostro venditore. Per fare una semplice scatolina vi serviranno soltanto 5 lastre; ovviamente però, se desiderate inserire anche degli scompartimenti per separare i gioielli, vi servirà qualche supplemento in più. Acquistate, poi, della colla a solvente a base di metacrilato, un pennellino dalla punta molto piccola e del nastro carta.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come realizzare orecchini in plexiglass

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Se amate la bigiotteria e desiderate creare da voi alcuni gioielli, allora questa guida fa al caso vostro. Vi spiegheremo infatti, come realizzare degli orecchini in plexiglass. Molti degli articoli di bigiotteria sono realizzati proprio con il plexiglas, un materiale altamente resistente, e simile al vetro. Se quindi volete creare qualcosa di unico e che nessun altro possiede, continuate a leggere e scoprirete come fare.

26

Occorrente

  • fogli di plexiglass spessore a piacere, seghetto alternativo, foil per unghie, colla apposita, missione ad acqua, monachelle, smalto per unghie lucido trasparente
36

La prima cosa da fare e quello di acquistare del plexiglass del colore che preferite, Lo trovate in vendita sotto forma di fogli spessi di dimensioni prestabilite; solitamente le misure standard sono 20x20 cm o 30x30 cm. Trattandosi di dimensioni un po' grandi per degli orecchini, dovrete tagliare la misura desiderato, utilizzando un seghetto alternativo. Altro materiale di cui avrete bisogno è della carta adesiva colorata, che potete sostituire con le decorazioni in foil per unghie. Nella nail art troverete tanti suggerimenti, perché tutte le tecniche decorative che si usano per le unghie, andranno bene sul plexiglass. Altra cosa che non deve mancare assolutamente è la speciale colla per foil, oppure missione per foglia oro. Ultima cosa, delle monachelle, oppure delle viti per completare l’orecchino. Per la rifinitura lo smalto per le unghie andrà bene, ma dovrete passarlo più volte.

46

Decidete la misura del vostro orecchino, scegliete una forma geometrica, tonda, quadrata, romboidale, rettangolare e così via. Prendete spunto dai vostri gusti, non tutti amano portare orecchini grandi. Potete anche decidere di fare dei cerchi piccoli, come preferite. Potete sovrapporre i colori e così via. Partite dal plexiglass trasparente, che potrete poi decorare, ma questo stesso metodo vale anche per il plexiglass colorato. Ora definite i bordi e carteggiateli con carta abrasiva fine per evitare che taglino.

Continua la lettura
56

Prendete la colla e passatela sulla parte anteriore dell’orecchino, aspettate che asciughi. Se usate la missione dovrete attendere circa 10 minuti, dovrà risultare appiccicosa. Se invece usate speciale colla per unghie, leggete le istruzioni, che cambiano a seconda del prodotto. Poi attaccate il foil per unghie e strappate via come se fosse una ceretta, con movimenti veloci e decisi. Vedrete che il disegno resterà attaccato sul plexiglass. Se invece usate la carta adesiva, basterà tagliarla e poi incollarla sull’orecchino. Rifinite con un paio di mani di smalto trasparente lucido per unghie. Una volta completati, assemblateli con le monachelle o le viti e il gioco è fatto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nei negozi di bricolage, potreste trovare in vendita già il set in plexiglass per creare i vostri orecchini.
16

Come realizzare un vaso trasparente con il plexiglass

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il plexiglass è un materiale innovativo ed elegantissimo. Lo troviamo sia nell'arredamento decor che in quello più classico e tradizionale. Grazie alla sua trasparenza, regala subito un'aria chic e curata all'ambiente. In questo tutorial vedremo come realizzare un vaso trasparente con il plexiglass. Starà benissimo in soggiorno come contenitore per fiori e piante grasse.

26

Occorrente

  • Plexiglass in due colori
  • Colla a presa forte
  • Seghetto o cutter
36

Inizia a preparare l'occorrente per realizzare un vaso trasparente con il plexiglass. Questo materiale si acquista a poco prezzo nei negozi di bricolage. Lo trovi in lastre di differenti misure. Per tagliarlo, servirà un cutter professionale. Prepara sul piano di lavoro il plexiglass. Con righello e squadra, disegna due rettangoli. Le misure sono 300 millimetri per la base e 120 millimetri per l'altezza. Realizza due sagome identiche. Tagliale poi con il cutter, facendo attenzione a non farti male. Fai la stessa cosa per gli altri due lati del vaso trasparente in plexiglass. Crea quindi due rettangoli di 250x120 millimetri. Fai poi un secondo vaso trasparente in plexiglass. Utilizza un colore diverso. In questo modo avrai una coppia di vasi davvero interessante. Intaglia due sezioni di 160x140 millimetri. Successivamente, prepara due rettangoli di 120x140 millimetri. Il fondo sarà di 120 millimetri.

46

Riporta una seconda volta tutte le misure sulle lastre di plexiglass, quindi tagliale. Se sono spesse, invece del cutter usa un seghetto specifico. A questo punto, stendi una dose sufficiente di colla a presa forte su tutti bordi delle lastre. Non eccedere con la quantità di colla.

Continua la lettura
56

Procurati un pezzetto di cartone. Con questo, liscia per bene lo strato di colla sui bordi del plexiglass. Successivamente, togli con delicatezza la pellicola protettiva. Ora assembla i vari pezzi di plexiglass. Vedrai che il primo vaso trasparente prenderà subito forma. Premi con decisione sulle giunture, in modo da farle aderire. Puoi anche fermare i lati con dei libri, così che la colla si attacchi perfettamente. Attendi un paio di ore per farla asciugare. Fatto questo, ripeti lo stesso identico procedimento con il vaso trasparente in plexiglass del secondo colore. Se vuoi, puoi anche renderli più preziosi con ulteriori decorazioni. Fissale con della colla a caldo. Sistema sul fondo la terra o dei sassolini appositi. Infine, inserisci le piantine o i fiori. Non ti resta che arredare un angolo della casa con i tuoi nuovi vasi in plexiglass trasparente. Effetto assicurato!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non acquistare plexiglass troppo spesso: la dimensione ideale è di 4-5 millimetri

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.