Come tagliare la legna

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'arrivo della stagione invernale, il freddo diventa sempre un problema, specie se si abita in zone montane. Ecco perché tali abitazioni sono generalmente contraddistinte da sistemi di riscaldamento, come ad esempio i camini. Quest'ultimi, per essere alimentati, hanno bisogno di legna. Reciderla per poi inserirla all'interno dell'apposita locazione, può risultare essere un'operazione davvero faticosa. Basta munirsi degli strumenti giusti per avere degli ottimi risultati. Vediamo insieme, a tal proposito, come tagliate la legna.

26

Occorrente

  • Ascia con mazza incorporata
  • Cunei di diverse dimensioni
36

Sistemate il ceppo

Come prima cosa posizionate in verticale il ceppo di legno scelto e adagiatelo su una superficie piana. Potrebbe risultarvi più semplice non piegare troppo la schiena ad ogni colpo che darete, posizionatelo non a terra ma su una pedana o superficie rialzata. È importante per la buona riuscita dell'operazione che il ciocco si tenga bene in equilibrio. Se così non fosse cercate di fermarlo come meglio potere. Ricordate di non far reggere il ciocco da un aiutante, poiché è sicuramente pericoloso visto che la precisione di un colpo è molto ridotta. Sistemate quindi il ceppo, posizionate il cuneo al centro. Assecondate per quanto possibile le naturali crepe del legno. È proprio in quel determinato punto che si trova la parte più debole.

46

Dividete il pezzo di legno

Servitevi di una mazza, date un colpo deciso ed energico sul cuneo, facendolo penetrare nel ceppo. Nel caso in cui con questa prima operazione il ceppo non si sia completamente diviso, aiutatevi con i cunei di dimensioni di piccole, inserendoli lateralmente. Continuate a spingerli all'interno del ceppo fino a quando questo non cederà rompendosi del tutto. Una volta diviso il ceppo iniziale in due parti continuate con la stessa tecnica fino a raggiungere la dimensione desiderata dei pezzi di legno. Prima di ogni colpo piegate sempre le ginocchia divaricando le gambe leggermente; questo vi consentirà una spinta maggiore nel momento del colpo. Colpite il ceppo sempre con grande forza e decisione, mirando il suo centro.

Continua la lettura
56

Inserite la legna nel camino

Se non desiderate utilizzare i cunei, potete benissimo colpire il ceppo direttamente con la mazza; questa operazione però risulta essere più pericolosa. Procuratevi dei guanti spessi da lavoro omologati per resistere ai tagli, in modo da proteggere le mani da eventuali incidenti. Sono consigliati anche un paio di occhiali da lavoro per salvaguardare gli occhi da eventuali schegge che potrebbero staccarsi dal ceppo e colpire gli occhi. Continuate a tagliare la legna fino a quando questa non raggiungerà le dimensioni giuste per il vostro camino. Più i pezzi saranno piccoli, più risulteranno essere facili da gestire e da bruciare.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Estirpare Un Ceppo

Se già un bel giardino non prescinde dalla presenza di alberi e/o alberature, figuriamoci un orto che si rispetti. Tuttavia, per queste un tempo rigogliose e produttive creature, a prescindere dalla specie utilizzata e dai fini dell'impianto, arriverà...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con un ceppo

Il legno è un'ottima idea per arredare e decorare la propria casa. L'inserimento di elementi naturali all'interno della nostra abitazione ci riconnette alla natura anche se viviamo lontani da essa, per esempio in una grandissima città. Negli ultimi...
Casa

Come realizzare un ceppo per coltelli in legno

In questa guida spiegheremo come realizzare un ceppo porta coltelli in legno. Questo oggetto può essere molto utile quando vogliamo avere il nostro set di coltelli a portata di mano oppure quando, per ragioni di sicurezza, vogliamo evitare di tenere...
Bricolage

Come costruire un tavolino con un ceppo

Il legno è sicuramente un'ottima idea da sfruttare per arredare la propria casa. Inserire nel nostro ambiente abitativo elementi naturali ci riconnette alla natura anche se viviamo nelle grandi città, lontane dai boschi. Negli ultimi anni si sta diventando...
Bricolage

Come creare un portapenne con un ceppo di legno

Per arredare il nostro studio possiamo anche sfruttare degli oggetti inusuali, magari attingendo da un ceppo di legno che in genere utilizziamo per il camino. Questo materiale infatti, opportunamente elaborato, può risultare utile per creare un portapenne,...
Bricolage

Come fare gli alari per il caminetto

Il tepore di un bel caminetto nella stagione invernale, è sempre apprezzato, sia per riscaldarsi che per cucinare, o creare semplicemente un'atmosfera gradevole. Per rendere l'utilizzo del camino pratico ed agevole, ci si dovrà dotare di tutti quegli...
Bricolage

Come creare un portafiori a forma di tronco

Con un poco di fantasia e di manualità è possibile dare vita a dei portafiori tramite l'utilizzo di moltissimi oggetti. Un ceppo di legno può trasformarsi in una bellissima fioriera che può fare bella mostra di sé in giardino o in terrazzo. Non si...
Bricolage

Come Realizzare Un Candeliere Di Legno E Una Candela In Stile Tudor

Le candele decorate in un certo modo e appoggiate ad un candeliere particolare, possono rendere l'atmosfera del luogo in cui sono applicate veramente particolare ed elegante. Il fascino sta nel colore, nell'aroma che emanano, nel movimento della fiammella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.