Come testare un condensatore con un tester digitale

Tramite: O2O 17/07/2020
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Gli apparecchi elettronici per funzionare hanno bisogno di alcuni componenti. Per accorgersi di questo, basta aprirli con cura e osservare il contenuto di un apparecchio qualsiasi. In questo caso vedrete una basetta di plastica dove sono disposte delle striscioline di rame. Queste si collegano fra loro, formando un circuito e vari elementi chiamati "componenti elettronici". Tra questi troverete i condensatori. I condensatori vengono costituiti da due superfici conduttrici dette "armature". Questi elementi sono evidenziati ma ben isolati fra di essi. Nelle armature vengono fissati i due terminali del condensatore. È evidente che, usando spesso gli apparecchi, i condensatori con il tempo smettano di funzionare. Per cui potrebbero addirittura risultare fortemente danneggiati. Per controllare questa anomalia si può ricorrere alla verifica della loro integrità adoperando un tester digitale. Nella seguente guida vi spiego come testare un condensatore con un tester digitale.

28

Occorrente

  • Condensatore
  • Tester digitale
38

Il condensatore

Il condensatore è un componente fondamentale che riesce ad immagazzinare e rilasciare cariche elettriche. Questo non conduce una corrente elettrica costante ma si lascia attraversare dalla corrente variabile. È costituito da due conduttori, separati da un isolante. Pertanto viene costruito, per esempio, depositando strati di metallo sulle due facce di un nastro sottile. In molti casi protetto da un materiale isolante plastico. Infine viene arrotondato formando un cilindretto. Il suo uso è indispensabile per trasferire segnali tra due punti di un circuito. Ma anche per livellare una tensione continua. In questo caso negli alimentatori. Il modo per vedere se funziona è quello di procurarsi un tester digitale. Ma prima di passare al test occorre controllare se tutte le sue parti risultano salde.

48

Il tester

Il tester, o multimetro, è uno strumento capace di misurare le grandezze elettriche. Può essere analogico o digitale. In entrambi i casi è costituito da una sorta di scatola che presenta un quadrante di lettura. Inoltre dispone dei comandi necessari per il suo uso e di boccole elettriche per il collegamento a cavetti o varie sonde di misura. Il tester analogico è il modello precedente rispetto a quello digitale. La sua finestra di lettura è composta da una scala graduata con un indice mobile di misura. Mentre quello digitale presenta un display elettronico a 7 segmenti fluorescente, oppure LCD o LED. È disponibile nella maneggevole versione palmare, priva di alimentazione elettrica esterna. Oppure da banco con necessità di collegamento elettrico esterno. Il tester digitale è preferibile in base alla sua migliore capacità di risposta al segnale elettrico di ingresso.

Continua la lettura
58

La verifica

Il primo passo fondamentale per testare il condensatore è quello di controllare se ci sono anomalie. Innanzitutto è importante staccarlo dall'energia elettrica. Poi si può procedere alla verifica. Pertanto, se l'elemento ha dei rigonfiamenti o perdita di liquidi, non è più funzionante. Mentre, se è in perfetto stato, allora potete procedere a testarlo. La capacità di un condensatore si misura in farad. Si tratta di un'unità di misura di potenza elettrica secondo il SI, ossia il Sistema Internazionale delle unità di misura. Il farad, infatti, aumenta con l'aumentare dell'area delle armature, e con il diminuire della loro distanza. Inoltre, influenza molto anche la natura del materiale isolante interposto tra esse. In questo caso, se il vostro condensatore ha una tensione massima di 25 V, cominciate a testarlo. A questo punto prendete il tester digitale e collegate i due morsetti ai due poli del condensatore. Inserendo una tensione di circa 23 Vdc.

68

La tensione

Proseguite controllando il display del tester digitale. A questo punto vedrete apparire i parametri di tensione. Se vi accorgete che la tensione risulta inferiore, significa che il condensatore funziona ancora. Mentre se risulta inferiore il condensatore è guasto. È bene ripetere il procedimento più di una volta, per assicurarsi del suo buon funzionamento. Ecco come testare un condensatore con un tester digitale.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di passare a testare il condensatore, è importante controllare che sia interamente integro.
  • Prima di procedere a qualsiasi controllo non dimenticare mai di staccare lo strumento dalla corrente elettrica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come misurare un condensatore ceramico

Anche se siete digiuni di elettronica, è sempre importante avere delle nozioni di base per poter risolvere anche dei piccoli problemi che si presentano in casa. Naturalmente è fondamentale sapere "dove mettere le mani" perché si sta parlando sempre...
Materiali e Attrezzi

Come misurare un condensatore elettrolitico

L'elettronica tra i suoi svariati rami oltre a diversi tipi di circuiti misurati in Volt o in Ampere, ci propone anche alcuni particolari elementi come ad esempio il condensatore elettrolitico. Si tratta nello specifico di un'armatura metallica, che agisce...
Materiali e Attrezzi

Come trovare la fase con il tester

Per controllare la tensione monofase nella vostra abitazione o trifase nei motori presenti nel laboratorio in cui lavorate, è importante usare correttamente dopo un eventuale corto circuito un tester. Questo funzionale strumento infatti, è in grado...
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile

I fusibili sono dei piccoli dispositivi che vengono utilizzati per fornire una protezione ai circuiti elettrici. Essi includono un filo molto sottile che si fonde o si vaporizza quando il flusso di corrente che passa attraverso è superiore rispetto agli...
Materiali e Attrezzi

Come installare un microfono a condensatore

Eccoci qui ben pronti, a mettere, anche stavolta a disposizione dei nostri cari lettori, una guida, del tutto pratica, attraverso i cui consigli e passaggi, essere in grado di imparare come poter installare, in poco tempo e senza grosse difficoltà, un...
Materiali e Attrezzi

Come testare un reattore magnetico

Il reattore magnetico è un monoblocco dotato internamente di una bobina e avvolto sopra un nucleo magnetico a base di ferrite, il quale è utile per creare l’innesco dello starter e regolare la tensione espressa in "Volt" dopo l’accensione del neon,...
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile di ceramica

Insieme ai fusibili in vetro, quelli in ceramica sono tra i più comunemente utilizzati negli elettrodomestici, in particolar modo nei forni a microonde, i quali sono inclini a corto circuito causato da fluttuazioni di tensione. La presenza di un fusibile...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un voltmetro

Un voltmetro, conosciuto anche come multimetro, è uno strumento molto utile che può essere utilizzato facilmente anche da coloro non hanno tanta dimestichezza in materia di elettrotecnica. Questo strumento viene impiegato per diagnosticare una vasta...