Come tinteggiare il legno

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nella guida seguente, spiegheremo a tutti i lettori come tinteggiare il legno in maniera semplice e veloce. Con questo elemento, potete creare numerosi oggetti da utilizzare nei casi più particolari. Prima di tutto, sottolineiamo la comodità del metodo del fai-da-te, estremamente interessante per la creazione di oggetti unici e totalmente originali. Tinteggiare il legno rappresenta una pratica molto antica, molto diversa dalla verniciatura. Il legno può assumere il colore giusto mantenendo la propria fisionomia, senza la perdita di alcuna venatura, nodo o marezzatura propri di tale materiale. Potete così personalizzare diverse tipologie di oggetti in base ai vostri gusti e alle vostre esigenze. Datevi da fare!

27

Occorrente

  • Tintura
  • Pennello, straccio o tamponi
  • Vernice trasparente
  • Carta abrasiva
37

Rigenerate il legno

Prima di tinteggiare il legno, dovete rigenerare quest'ultimo se non è allo stato grezzo. Pulite ciascun pezzo con tanta cura. L'assorbimento corretto delle pitture è indispensabile con la rimozione di vernici, residui di tinture precedenti e macchie di grasso in eccesso. Dunque, carteggiate il legno con carta abrasiva a grana fine e seguite sempre il verso delle fibre. In caso contrario, la tintura accentuerebbe le abrasioni trasversali di ciascuna fibra.

47

Colorate al meglio il legno

Per tinteggiare il legno, vi suggeriamo di affidarvi a mordenti ad acqua o aniline ad alcool, molto presenti in commercio. Le aniline risultano leggermente più difficili da adoperare, ma sono perfette per i legni più sottili. Questi ultimi tendono a deformarsi e a deformarsi con troppa frequenza in caso di acqua troppo abbondante. Nella scelta della tonalità, tenete in considerazione l'incidenza della natura del legno sul risultato finale, oltre alla quantità di mani sulla superficie e alla vernice trasparente da applicare. Per ottenere il colore preferito, eseguite una serie di test su parti di dimensioni contenute. Prima dell'utilizzo, diluite la pittura con acqua o alcool denaturato e mischiatela con tanti altri colori per una gradazione perfetta. Effettuate tale intervento una volta sola e non sbagliate colore.

Continua la lettura
57

Applicate la tintura

Per ricoprire superfici piane piuttosto estese, vi suggeriamo di utilizzare una pennellessa da 10 centimetri. Seguite sempre il verso della fibra. Se non avete il pennello, adoperate i tamponi. Questi ultimi possono servire per applicare tinture precise, anche se non vanno bene per punti più complicati o per le cornici. È consigliabile rifinire tutto col pennello. Un panno arrotolato può servire in determinate circostanze, dato che elimina le colature dalle superfici verticali. In tali casi, inserite la tintura in un contenitore, indossate guanti protettivi ed immergete lo straccio fino alla saturazione. Strizzate lo straccio e tingete con mani generose. Passate una vernice trasparente dopo l'asciugatura totale alla fine della tinteggiature. Ed ecco che avete scoperto come tinteggiare il legno. Facile, no?

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portafiori in legno

In questo articolo vorrei spiegarvi come costruire un portafiori in legno. Con il legno possiamo costruire tantissimi oggetti utili e soprattutto decorativi per le nostre abitazioni. Il legno è un materiale facile da lavorare per la costruzione di oggetti...
Materiali e Attrezzi

Come piegare i tasselli di legno

Il legno è un elemento che viene adoperato da sempre, per la costruzione. Tanto che, nonostante la comparsa di nuovi materiali, continua a rivelarsi una delle materie prime più importanti sulla terra. Esistono vari tipi di legno e molti di questi, vengono...
Materiali e Attrezzi

I tipi di legno più comuni nell'arredamento

Il legno possiede un fascino che non sembra temere il trascorrere del tempo. Un materiale "vivo", capace di riscaldare l'ambiente domestico rendendolo accogliente e famigliare. Ovviamente non tutti i tipi di legno sono uguali. Ognuno possiede infatti...
Materiali e Attrezzi

Come pulire il legno grezzo

Il legno continua ad essere, ancora oggi, il grande protagonista dell'arredamento; per quanto le abitazioni possano apparire futuristiche, la maggior parte presenta mobili, tavoli, sedie e librerie realizzate in legno. Nella maggior parte dei casi il...
Materiali e Attrezzi

Consigli per allargare un foro nel legno

Spesso, mentre ci dilettiamo nel bricolage, dobbiamo eseguire dei fori nel legno, un'operazione che non sembra molto facile, se non si hanno alcune conoscenze di base. Inizialmente bisogna segnare con una matita, il punto dove è necessario forare, per...
Materiali e Attrezzi

Come Curvare Il Legno A Secco

Ci sono diversi tipi di legno, suddivisi in base alla sua origine botanica. Quello che costituisce gli alberi della foresta fluviale è sia flessibile, più leggero e generalmente semplice nella struttura, e quello duro, più difficile e complesso da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.