Come tinteggiare il legno per mettere in evidenza la venatura

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alcune tipologie di legno, come ad esempio quello d'ulivo, quello di castagno, ed anche il legno di noce e rovere, presentano delle venature molto marcate che in alcuni casi, se opportunamente esaltate dalla lucidatura, conferiscono al manufatto un ottimo effetto estetico. Per questo motivo alle volte si preferisce non colorare con tinte scure o vernici il legno ma tinteggiarlo in modo naturale. Vediamo insieme: come tinteggiare il legno per mettere in evidenza la venatura.

26

Occorrente

  • Mobile in leno o manufatto
  • Lucido
  • Tura pori
  • Carta vetrata grana grossa e fine
  • Pistola a spruzzo
36

La preparazione del legno avverrà nel medesimo modo in cui si opera quando si attua una normale lucidatura e verniciatura. Si procede carteggiando il legno, prima con carta vetrata a grana grossa, poi successivamente con carta vetrata a grana fine. Si spolvera con cura la superficie del legno e poi si procede alla stesura di una mano di vernice tura pori. Si lascia asciugare bene e si carteggia nuovamente, ma solo con carta vetrata a grana fine. Si spolvera di nuovo.

46

A questo punto si continua la lucidatura del proprio manufatto in legno senza aggiungere colore e tinta e lucidando la superficie del legno con un normale lucido trasparente. Si lascia asciugare per un giorno e, successivamente, si passa una seconda mano di lucido in modo da creare un superficie lucida ed omogenea. Alla lucidatura a pennello è da preferire, senza ombra di dubbio, quella a spruzzo. Qualora si voglia modificare leggermente il colore del legno si potrà utilizzare un lucido colorato. L'effetto finale sarà comunque ottimo.

Continua la lettura
56

Un altro modo per lucidare il legno conservandone il colore e le belle venature naturali, è quello della lucidatura a tampone, che viene praticata mediante l'utilizzo di apposite cere. Un metodo antico, oggi scarsamente utilizzato nella produzione dei mobili. Non di facile realizzazione, la lucidatura a tampone richiede comunque la preparazione della base in legno mediante apposita carteggiatura. A differenza del metodo precedentemente descritto, la lucidatura a tampone, che utilizza cera del medesimo colore del legno, oltre ad esaltarne la venatura, conferisce al mobile un aspetto molto caldo e piacevole, di grandissimo impatto estetico. Il mobile così lucidato, risulta essere più delicato ed andrà trattato con maggiore cura rispetto ad un mobile in legno lucidato con vernici alla nitro o ad acqua. Proprio per questo il metodo di verniciatura andrà scelto in relazione al tipo di mobile o manufatto in legno che si dovrà rifinire.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate precisi e avrete buoni risultati

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

come utilizzare la tecnica decorativa della venatura a palissandro

Se abbiamo un mobile di legno magari da noi stesso costruito, possiamo decorarlo con delle aniline e poi adottare la tecnica decorativa della venatura a palissandro. Per ottenerla, è tuttavia necessario usare prodotti e materiali specifici. In riferimento...
Bricolage

Come tinteggiare i mobili in teak

I mobili in teak vengono utilizzati da chi ha deciso di regalare all'arredamento della propria abitazione uno stile etnico ed al contempo raffinato. Tuttavia, il teak è un tipo di legno utilizzato perlopiù per la realizzazione di mobili da esterno,...
Bricolage

come tinteggiare una superficie con la tecnica della cenciatura

Tinteggiare casa è un lavoro che con un po' di pazienza possiamo eseguire da soli, senza dover spendere grandi cifre per un imbianchino. Quando poi si è acquisita tecnica, si possono sperimentare anche metodi diversi dai classici pennelli e rulli. Per...
Bricolage

Come tinteggiare dopo un'infiltrazione d'acqua

I danni provocati da un'infiltrazione d'acqua, come le comuni macchie gialle sulle pareti, sono di solito il risultato di un tetto o di un apparecchio idraulico che perde. I danni di lieve entità e le macchie possono essere facilmente riparate attraverso...
Bricolage

Come Restaurare Le Impiallacciature Di Un Mobile Di Legno

L'arredamento in legno è sempre molto bello e affascinante, uno stile senza tempo e sempre di moda, nonostante esistano tantissimi modelli e tipologie diverse. Questo genere di mobilio acquista valore con il passare del tempo e, proprio per questo motivo,...
Bricolage

Come imprimere la natività su un pezzo di legno a forma di tegola

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter imprimere la natività su un pezzo di legno, che dovrà essere a forma di tegola. Iniziamo subito a dire che la natività è da sempre considerata una delle immagini riguardanti...
Bricolage

Come Togliere La Vernice Dagli Oggetti In Legno

Gli oggetti in legno verniciato con il passare degli anni tendono ad assumere sempre più "sembianze trasandate" in quanto il colore, invecchiando, perde la tonalità iniziale, sbiadendo. Riportare a nuovo tali oggetti però può essere possibile a patto...
Bricolage

Come Sverniciare Un Mobile Di Legno

Con il passare del tempo anche un mobile può invecchiare e deteriorarsi. Il legno è un materiale naturale, quindi un mobile di questo tipo risente maggiormente del trascorrere degli anni. Per prima cosa dovremo togliere lo strato superficiale deteriorato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.