Come togliere i cattivi odori con il fondo del caffè

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Noi italiani siamo fra i più grandi utilizzatori di caffè al mondo: si stima che ognuno di noi consumi in media 6 kg di caffè all'anno. Buttare nell'immondizia i fondi del caffè che consumiamo, è un vero e proprio spreco, se consideriamo in quanti modi essi possono essere reimpiegati. Ecco come togliere i cattivi odori con il fondo del caffè.

26

Se vogliamo eliminare quel fastidioso odore di chiuso, di umido o di muffa dai nostri cassetti e dai nostri armadi o rimuovere il classico "odore di fabbrica" da un mobile appena acquistato, basterà mettervi all'interno di una calza di nylon o un sacchetto di stoffa (come quello in figura) riempito con 2-3 fondi di caffè. Tenendo lì il sacchetto per 2-3 settimane l'odore come per magia svanirà. Altro ottimo esempio dell'utilizzo dei fondi di caffè per l'eliminazione del pessimo odore, è quello che ne prevede l'impiego per gli scarichi dei lavandini: occorrerà buttare solo mezzo fondo di caffè, periodicamente, nello scarico, e questo provvederà, oltre a rimuovere quello sgradevole odore, anche ad evitare che questi si intasino.

36

Possiamo utilizzare i fondi di caffè anche per eliminare Il cattivo odore di pesce o comunque di tutti quei cibi, che impregnano gradualmente i nostri frigoriferi e congelatori. Occorrerà riempire un bicchiere con i nostri fondi, e riporlo semplicemente su uno o più ripiani del frigorifero o del congelatore.

Continua la lettura
46

Il fondo di caffè è un ottimo alleato anche per contrastare il cattivo odore di cicca di sigaretta. Se la nostra auto ha quotidianamente a che fare con passeggeri che fumano, oppure abbiamo semplicemente dato un passaggio ad un'amico che "fuma come un turco", la nostra auto ovviamente assorbirà quell'orribile odore di sigaretta. Collocando nel posacenere della nostra macchina un po' di fondo di caffè riusciremo ad eliminare questo odore sgradevole dall'abitacolo.

56

Volendo possiamo utilizzare i fondi del caffè, anche per deodorare la nostra casa: in una bottiglia di vetro, mettiamo mezzo litro di acqua fredda e aggiungiamo il fondo del caffè; mescoliamo la soluzione e poniamola in un ambiente fresco e asciutto. Trascorsa una settimana, riprendiamo il deodorante realizzato e mettiamolo un angolo della casa oppure su un mobile. Un altro metodo per utilizzare i fondi del caffè, consiste nel porre il fondo del caffè all'interno del frigorifero, questo è ottimo rimedio per rimuovere gli odori di pesce, di carne o di uova. Possiamo utilizzare il fondo del caffè anche per rimuovere i cattivi odori presenti nel forno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come togliere l'odore della laccatura dai mobili nuovi

Nonostante a qualcuno piaccia, l'odore rilasciato da un mobile appena acquistato può rivelarsi fastidioso. Soprattutto se si trova in ambienti della casa molto frequentati. Per fortuna, esistono degli espedienti per togliere l'odore della laccatura dai...
Casa

Come decalcificare una macchina per il caffè

Se in casa abbiamo una macchina per il caffè e la utilizziamo in maniera frequente, è importante sapere che bisogna rimuovere l'eccesso di calcare, soprattutto se si tratta di un modello a serbatoio in cui si utilizza direttamente il caffè in polvere...
Casa

Come pulire la caldaia alla macchina caffè espresso

La mattina adorate svegliarvi preparandovi un delizioso espresso o magari un cappuccino, ma vi succede di non riuscire a far funzionare la macchina da caffè nonostante abbiate la sicurezza che la pompa di pressione non è rotta?Ciò sarà provocato dall'inevitabile...
Casa

Come togliere l'odore di fritto dalla tua casa in modo ecologico

La cucina di casa, come si sa, è un luogo molto vissuto e per alcuni una vera e propria passione.Si inventa, si sperimenta e... Si frigge!Uno dei disagi più frequenti è che dopo averlo fatto la casa si impregna di odore di fritto che persiste nonostante...
Casa

Come applicare il fondo prima di intonacare angoli della parete

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati, del metodo del fai da te, a capire come poter applicare il fondo, prima di intonacare, gli angoli della parete della propria casa. Sono in tanti coloro...
Casa

Come riciclare le cialde di caffè

Non è proprio possibile fare a meno del caffè in cialde, la nostra vecchia e cara caffettiera non ci basta più. Comodo e veloce da fare, buono come quello del bar, ma poi come riciclare le capsule di caffè utilizzate? In casa non si getta niente,...
Casa

Come creare doppio fondo in un cassetto

Con l'avanzare della crisi, i furti in casa diventano sempre più frequenti. Al fine di assicurarci una certa protezione, nasce la necessità di trovare dei nascondigli sicuri ed invisibili dove potere conservare gli oggetti più preziosi o del denaro....
Casa

Come sostituire la resistenza elettrica alla macchina da caffè espresso

Se la resistenza elettrica che scalda l'acqua nella macchina da caffè espresso si è guastata e la devi sostituire, devi sapere che non occorre necessariamente portare la macchina al centro assistenza: così facendo, infatti, spenderesti davvero una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.