Come togliere il muschio da un tetto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La presenza di muschio, sul tetto di casa, oltre ad essere antiestetica, può arrivare a danneggiare sia le tegole che le lastre di ardesia fino a consentire il passaggio dell'acqua con conseguenti danni, anche ingenti.
Questa semplice guida vi mostrerà, passo passo, come togliere il muschio.
Vi accorgerete che si tratta di un'attività molto semplice da realizzare che tutti, con poco sforzo e a costi molto contenuti, potrete mettere in atto.

26

Occorrente

  • Idropulitrice a pressione o spazzola
  • Spatola con manico
  • Prodotto antimuschio
  • Pistola elettrica o irroratrice
  • Coating impermeabile
  • Pennellessa
  • Primer e vernice di finitura
  • Rullo da imbianchino
36

Per prima cosa eliminate il muschio presente sul tetto con l'ausilio di un'idropulitrice a pressione, possibilmente munita di una spazzola di lavaggio.
Lavorate dall'alto verso il basso, assecondando la pendenza del tetto onde evitare inutili sforzi.
Procedere in senso opposto, inoltre, vi esporrebbe al rischio di staccare le tegole o, comunque, di procurare danni di varia entità.
Qualora non aveste disponibilità di una macchina automatica potrete anche operare
con una semplice spazzola ma indubbiamente impieghereste molto più tempo e fatica.

46

Ricordatevi di tappare lo scarico della grondaia nel tubo di discesa dell'acqua e non nel sifone
(sterfput) onde evitare che il muschio, accidentalmente, possa finire al suo interno.
Se, al termine delle operazioni di pulizia, dovessero rimanere ancora tracce di muschio, eliminatelo con una spatola.
Quando il tetto sarà asciutto applicate un prodotto antimuschio mediante una pistola elettrica oppure utilizzando un'irroratrice.
Siate abbondanti nelle quantità in modo che il prodotto possa penetrare a fondo nei pori delle tegole oppure all'interno delle lastre di ardesia.

Continua la lettura
56

La pulizia delle tegole o delle lastre di ardesia contribuisce a renderle estremamente porose dunque, per evitare la formazione di nuovo muschio, utilizzate un prodotto speciale con proprietà impermeabilizzanti.
Per quanto riguarda le tegole, in commercio, ne esistono numerose varianti anche dal punto di vista cromatico quindi potrete sbizzarrirvi (ovviamente sempre badando all'estetica globale) nel "ringiovanire" un po' l'immagine della vostra abitazione.
Una volta scelto il prodotto, lavorate con l'ausilio di una pennellessa affinché entri per bene nei pori delle tegole.
Infine, per quanto riguarda l'ardesia, applicate prima un prime con il pennello (o rullo) ed in seguito realizzate due mani di finitura color antracite, avendo l'accortezza di attendere il giusto tempo di asciugatura tra una mano e l'altra.
Nel caso in cui doveste operare su grandi superfici potrete utilizzare un rullo ed incrociare le varie rullate; attorno al comignolo e sui bordi, invece, il pennello resta la soluzione più pratica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete con attenzione i colori di tegole e lastre di ardesia e potrete "ringiovanire" l'immagine della vostra abitazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come preparare l'apertura per realizzare una finestra sul tetto

Realizzare delle opere di ristrutturazione ha sempre portato qualche intoppo, soprattutto nei confronti delle spese che bisogna affrontare per realizzarle. Infatti molte volte si cerca di trovare il modo di compiere qualche lavorazione autonomamente,...
Casa

Come decorare una corona di midollino con muschio e decori dorati

Il midollino, meglio noto come midollo di giunco, viene utilizzato molto spesso per la realizzazione di ceste o la costruzione di sedie o oggetti per l'arredamento. Il midollino presenta una grandissima resistenza e flessibilità, ciò consente di poter...
Casa

Come isolare un tetto in legno

In questa guida, pratica e molto utile, che stiamo per proporre, abbiamo deciso di andare ad affrontare un temo, molto diffuso e cioè quello del tetto in legno. Sono veramente tante le case, che decidono di avere come copertura un tetto costituito prevalentemente...
Casa

Come posare i coppi sul tetto

Costruire una casa è un lavoro lungo e complesso. Si inizia dal progetto terminando con le finiture. Comprese le pavimentazioni e la tintura delle pareti. Una delle fasi fondamentali riguarda la sistemazione del tetto. Questo si costituisce da uno scheletro...
Casa

Come fare un tetto in travi lamellari

Un tetto è quello che comunemente l'architettura annovera tra le diverse tipologie di coperture. Il tetto è l'elemento strutturale e formale, che completa e delimita la parte superiore di un edificio. Un tetto esegue sostanzialmente la funzione di proteggere...
Casa

Come modificare le capriate del tetto

La struttura coprente di una casa viene costituita dal tetto. Nelle regioni più piovose si utilizzano coperture inclinate. Questi vengono rette da uno scheletro di legno o di cemento armato, che viene ricoperto da un manto di tegole inclinate. In questo...
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
Casa

Come Calcolare La Pendenza Del Tetto

Ogni tetto perché svolga al meglio la sua funzione necessita di una pendenza. Qualora abbiate deciso di montare delle finestre che portino luce nel vostro solaio, è bene valutarne la messa in atto, specialmente se state pensando di attuare un passaggio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.