Come togliere l'odore di vernice dai mobili nuovi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quanti di voi, appena sposati o nel momento di andare a convivere, siete andati ad abitare in una casa nuova di zecca, arredata di tutto punto con i vostri gusti e con mobili nuovissimi? Sicuramente un piacere per gli occhi! Ma per il naso? Spesso l'odore della vernice permane sui mobili nuovi per molto tempo e, a lungo andare, diviene fastidiosa ed irritante per tutti. La vernice per la laccatura dei mobili è molto importante, perché protegge il legno dai danni di usura e screpolatura, ma il suo odore risulta a volte insopportabile. Inoltre, con l'esposizione a lungo termine agli odori forti dei prodotti chimici la vernice può causare problemi di salute, come irritazioni, reazioni allergiche e altre patologie ancora. Grazie a questa guida, finalmente scoprirete il segreto per togliere l'odore della vernice dai mobili nuovi con dei passi semplici e veloci.

24

Innanzitutto non dimenticate mai di lasciare aperte tutte le imposte della casa, soprattutto se vi trovate in un periodo dell'anno abbastanza mite. In questo modo favorirete un'adeguata circolazione dell'aria e, oltre ad eliminare l'aria viziata, farete respirare anche il vostro mobile nuovo. A tal proposito, potreste utilizzare ventole e ventilatori, posizionandoli nella stanza in cui si trova il vostro mobile e direzionandoli verso di esso. Oltre a questo è bene lasciare le ante del vostro mobile ben spalancate, per far sì che l'aria raggiunga il mobile nella sua totalità.

34

Se vi trovate in un mese troppo freddo per lasciare porte e finestre aperte, allora dovrete ricorrere all'utilizzo di alcuni stratagemmi. Potete prendere bacinelle di varia grandezza e versare al loro interno dell'aceto di vino bianco non diluito. Circondate con queste bacinelle il mobile verniciato: l'aceto di vino bianco riuscirà, in breve tempo, ad assorbire parte dell'odore forte della vernice. Ovviamente l'odore dell'aceto stesso potrebbe risultare fastidioso, ma si dissolverà in modo sicuramente più rapido rispetto a quello persistente della vernice. Altri vecchi rimedi prevedono l'utilizzo di caffè macinato o sale diluito con acqua, invece dell'aceto, ma sembra che siano meno efficaci di quest'ultimo.

Continua la lettura
44

Un consiglio ancora più utile è quello di ricorrere a profumatori o deodoranti per ambienti. Facilmente reperibili e non troppo costosi, profumano l'aria della stanza della fragranza che più preferite, e al contempo riescono a nascondere per un po' di tempo l'odore forte della vernice, nell'attesa che l'aceto e la ventilazione facciano il loro corso. Altrettanto efficace, se non di più, è l'utilizzo del purificatore d'aria. Questo sofisticato marchingegno oltre ad eliminare lo sporco, filtrerà l'aria ed eliminerà le particelle di polvere che prolungano nel tempo la permanenza dell'odore sgradevole. Seguendo questi semplici consigli, tornerete finalmente a respirare!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come rinvigorire una pianta

Se siete stati fuori di casa per qualche giorno e vi siete accorti che le vostre piante abbiano risentito della vostra mancanza, allora dovrete provvedere al più presto per ridargli il giusto vigore ed evitare che appassiscano ulteriormente. In questa...
Materiali e Attrezzi

Come infeltrire la lana

Si chiama "felting" o "fulling" il processo per infeltrire la lana, ed ottenere un materiale compatto e morbido, perfetto per la realizzazione di spille, borse, cappelli e pantofole. Tuttavia, in commercio è disponibile in pannelli pronti, già lavati...
Casa

Come smontare un calorifero

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover eseguire alcuni piccoli lavoretti di manutenzione per la nostra casa e, sopratutto se non siamo degli esperti con il mondo del fai da te, di rivolgerci ad operai esperti per essere sicuri di ottenere...
Altri Hobby

Come creare disegni di schiuma

Le vie dell'arte sono davvero infinite poiché, per realizzare delle opere uniche e di ottimo pregio, soprattutto creativo, non è necessario utilizzare solo materiali ed attrezzature classiche quali matite colorate, pennarelli o pastelli a cera. Infatti,...
Casa

Cosa rimediare quando il frigorifero fa rumore

Le rumorosità del frigorifero dipendono solitamente dal deterioramento dei supporti del motore oppure dalle viti lente. Queste, non mantengono più ben saldi i vari elementi. Pertanto, causano vibrazioni in eccesso. Quando il frigorifero fa rumore, limitarne...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante quando si è in vacanza

Se è arrivato il momento della partenza per le vacanze e non avete ancora trovato il modo di provvedere alla cura delle vostre piante da appartamento durante l'assenza chiedendo ad amici o vicini di casa, avete due possibilità: affidare le piante ad...
Casa

Come svuotare il cestello se la lavatrice si blocca

Riparare da soli un elettrodomestico è sicuramente una cosa molto vantaggiosa da saper fare. Risolvere problemi e poter tornare a riutilizzare qualcosa senza spendere soldi né chiamare un tecnico è una soddisfazione davvero grande. La lavatrice, ad...
Bricolage

Come recuperare lo smalto sbeccato di un oggetto antico

C'è chi lo ricorda per averlo notato in vecchi film, chi lo ha trovato nella credenza dei nonni, e chi ne va a caccia per i mercatini dell'antiquariato: è il bellissimo oggetto in latta smaltata che una volta era diffusissimo. Brocche, barattoli, bacinelle,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.