Come togliere la cera dalle superfici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se avete in casa delle candele poste sui mobili, vi sarà di certo capitato assai di frequente che la cera sia caduta sopra di questi. Con conseguente enorme fatica provata nel tentativo di togliere gli aloni e le macchie. Ma non disperate, perché i rimedi non sono poi così difficili da trovare. In fin dei conti, infatti, pulire le macchie di cera dalle varie superfici non richiede l'utilizzo di determinati prodotti, né occorre impiegarci troppo tempo. In che modo agire, dunque? Nella seguente guida vi sarà spiegato come togliere la cera dalle superfici usando metodi molto semplici e risolutivi al cento per cento.

27

Occorrente

  • phon, carta assorbente
  • foglio di un giornale
  • tesserino plastificato o taglierino
  • panno morbido, acqua, sale grosso
  • ammoniaca
37

Sfruttare il calore dell'asciugacapelli

Come prima cosa procuratevi un asciugacapelli e riscaldate per qualche secondo, a temperatura bassa, la parte sporca. Successivamente prendete un lato di un tesserino plastificato per raschiare, ma deve essere piatto e flessibile altrimenti lascerà strisce e graffi. Solitamente, al termine di tale operazione, rimangono degli aloni; perciò non è necessario impiegare prodotti troppo aggressivi altrimenti si rischia di danneggiare inevitabilmente la superficie interessata. A questo punto riscaldate nuovamente con il phon. Se si tratta specificamente di mobili, utilizzate prodotti idonei per lucidare il legno tramite un panno morbido. Prima però è opportuno aspettare che il tutto si asciughi, prima di poter grattare bene e togliere via i residui di cera e sporco.

47

Usare la carta assorbente

Al posto del tesserino potete anche utilizzare la carta assorbente, la cui azione deve essere ripetuta varie volte finché non sia perfettamente smacchiata. Successivamente avvaletevi di un detergente indicato per il piano. Queste tecniche sono utili persino per eliminare la cera da bicchieri, vasi e relativi contenitori come coppe di vetro o terracotta. Ciò permette di riutilizzare il materiale sporcato senza alcun problema e potete nel contempo riciclare gli avanzi della cera stessa per fare, ad esempio, una nuova candela. Sciogliete i resti a bagnomaria, inseriteli all'interno di un contenitore dove c'è lo stoppino e lasciateli raffreddare. Se noterete la formazione di grosse gocce di cera dura, prendete un taglierino grattando delicatamente sullo strato, cosicché possa diventare uniforme, per poi spruzzarvi un poco di ammoniaca con un panno.

Continua la lettura
57

Collocare l'oggetto nel freezer

Per chi fosse alla ricerca di un metodo di eliminazione della cera molto particolare e sofisticato, ecco che sarà sufficiente collocare l'oggetto da pulire all'interno di un frigorifero o di un classico freezer. Dopo aver atteso che l'oggetto sporco di cera si sia freddato completamente, occorrerà prelevarlo dal frigorifero ed iniziare ad esercitare una pressione sulla superficie con l'aiuto di un oggetto rasposo. Vi raccomandiamo comunque di esercitare una pressione molto leggera, per non danneggiare l'oggetto. Vedrete che la cera si straccherà a schegge, restituendo all'oggetto stesso la sua originaria brillantezza. Un metodo molto utilizzato e assai ingegnoso, che potrete iniziare ad usare anche immediatamente. Ma per gli aloni di cera ancora più ostinati, ecco un ultimo rimedio davvero portentoso: ve lo illustreremo nel paragrafo che segue.

67

Utilizzare un foglio di giornale

Un altro metodo ancora più interessante è dunque quello di prendere un foglio di giornale e adagiarlo sulla superficie sporca, passando sopra una fonte di calore. La cera si ammorbidirà aderendo al foglio di carta. Sconsigliato tuttavia per il vetro, poiché si può spaccare. Esiste anche un trucco per evitare che la cera coli dalle candele. Per far sì che la cera non vada a sporcare la tovaglia o qualsiasi altra superficie, disponete le candele in modo orizzontale all'interno di un contenitore. Aggiungete quindi l'acqua ricoprendo completamente il contenitore e versate un pugno di sale grosso, lasciando in ammollo almeno per dodici ore. Passato il tempo indicato, asciugate per bene il tutto, compreso lo stoppino, e avrete immediatamente la prova che le candele non faranno più colare la cera.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se noterete la formazione di grosse gocce di cera dura, prendete un taglierino grattando delicatamente sullo strato, tanto da farlo diventare uniforme. Sarà poi possibile spruzzare un poco di ammoniaca con l'aiuto di un panno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come usare lo stucco a cera in barrette

Se dobbiamo restaurare un mobile di legno o semplicemente riempire delle cavità presenti su alcune mensole, è importante sapere che in commercio esistono delle barrette di cera, che si possono usare in modo pratico e con ottimi risultati. A tale proposito,...
Bricolage

Come trattare le superfici metalliche

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono appassionati del fai da te, a capire come poter trattare le superfici metalliche. Utilizzeremo anche noi, il classico metodo del fai da te, che ci aiuterà prima di tutto a risparmiare,...
Bricolage

Come Realizzare Boccali Di Gelatina Di Cera Per Candele

Realizzare le candele a casa permette di risparmiare economicamente sull'acquisto delle candele profumate e volete mettere il divertimento per farle, magari insieme a qualcuno? Le candele fatte a mano, poi, sono personalizzabili sia per il profumo che...
Bricolage

Come decorare le candele a uovo con fili di cera colorati

Se avete una discreta quantità di candele a forma di uovo potrete cospargerle con olio essenziale profumato e successivamente avvolgerle in fili di cera colorati; così facendo potrete donare all'ambiente un piacevolissimo profumo. La caratteristica...
Bricolage

Come Realizzare Candele Con Frutti E Fiori Di Cera

In questa guida vedremo come realizzare delle candele con frutti e fiori di cera. Prima di tutto vedremo come realizzare delle candele con frutti di cera e poi con una piccola variante vedremo anche come realizzare fiori di cera su delle candele per...
Bricolage

Come riciclare i pastelli a cera

Se si è genitori di bambini piccoli in casa si hanno sicuramente dei pastelli a cera. Col passar del tempo e con l'utilizzo frequente essi diventano così piccoli che non si riesce a tenerli in mano. Invece di buttarli si possono riciclare ed ottenere...
Bricolage

Come colorare la cera liquida

Al giorno d'oggi, sono sempre più le persone che amano, adornare ed abbellire la propria abitazione, con delle candele colorate, o forme di cera profumate. Queste ultime, oltre al fatto che oramai, possiamo comprarle tranquillamente in qualsiasi negozio...
Bricolage

Come creare un sigillo di cera

I sigilli in cera erano un particolare modo di sigillare le lettere che contenevano documenti molto importanti. Un sigillo in cera recava a tale scopo un simbolo, impresso su di esso quando la cera era ancora calda e che identificava univocamente il mittente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.