Come togliere la cera degli indumenti

Tramite: O2O 17/03/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per quanta attenzione possiamo avere nella vita quotidiana, può sempre capitare per distrazione nostra o altrui di macchiare degli indumenti. Infatti, mentre quando pranziamo stiamo molto attenti soprattutto alle possibili macchie di frutta o olio, molto difficili da rimuovere, lontano dalla tavola tendiamo a rilassarci, pensando che non ci siano possibilità di sporcare gli indumenti. È proprio qui che ci sbagliamo. Uno dei casi più frequenti riguarda le gocce di cera che possono colare inavvertitamente da delle candele accese sui nostri indumenti. Ecco, quindi, che la tovaglia a cui siamo affezionati o la gonna appena comprata o il paio di jeans a cui teniamo tanto mostrino, inesorabili, il segno della nostra o altrui distrazione. La stessa problematica può sorgere per i vestiti dei bambini che hanno tanti modi per macchiarsi: a partire dalle candeline di compleanno soffiate sulla torta che segnano polsini e camicette, fino alle vaschette di cera delle fiaccole ornamentali, sistemate nei vialetti o negli itinerari delle processioni religiose, dentro le quali i ragazzi finiscono quasi sempre per infilare un piede rovesciandone il contenuto bollente sui pantaloni e sulle scarpe. Prevenire tutto è impossibile, per cui è utile sapere come togliere la cera degli indumenti. Vediamo nei prossimi passi come fare.

26

Occorrente

  • Due fogli di carta assorbente
  • Ferro da stiro
  • Alcool etilico
36

Mentre per gli altri tipi di macchie la prima operazione che facciamo istintivamente è quella di utilizzare dell'acqua, borotalco o smacchiatori industriali, nel caso della cera occorre temporeggiare. È necessario, infatti, aspettare che la sostanza solidifichi prima di tentarne la rimozione. Una volta tornati a casa è inutile immergere i vestiti in acqua perché la cera non è solubile in questo mezzo. Invece, risulta importante prendere un coltello, girarne la lama dalla parte non tagliente per non danneggiare il tessuto e iniziare a rimuovere, grattando piano piano, lo strato della macchia. Quando la cera rimasta ha uno spessore sottile si può procedere con quello che resta il modo migliore per la sua rimozione.

46

Dopo aver procurato due fogli di carta assorbente (in mancanza di quelli specifici va bene anche la carta da cucina che ha una struttura ad alveare porosa), mettere a scaldare un ferro da stiro. Poggiate sull'asse l'indumento macchiato e già grattato, ponete un foglio di carta sotto la macchia e un altro sopra in corrispondenza. Passare più volte la piastra del ferro infuocato sopra la macchia senza spruzzare il vapore e pigiando per qualche istante. In questo modo osserverete che la cera si scioglierà con il calore e si trasferirà dai vestiti alla carta.

Continua la lettura
56

Può capitare che qualche alone continui a restare sul tessuto trattato. A questo punto conviene ripetere l?operazione con nuovi fogli. In generale, questo metodo funziona quasi sempre, ma qualora si volesse evitare di usare il ferro da stiro, le macchie di cera in determinati tessuti possono essere tolte anche strofinandole con un batuffolo d?ovatta intriso di alcool etilico. L?alcool, infatti, disintegra la colata di cera. Questo metodo può essere particolarmente utile per rimuovere le macchie da divani in tessuto e dai tappeti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La cera è idrofoba e non si scioglie in acqua se non bollente, quindi è molto difficile ottenerne la rimozione con il lavaggio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come dare la cera ai mobili

La ceratura è un'operazione indispensabile se si vogliono mantenere i mobili in buono stato. Con la cera si rendono i mobili brillanti ed inoltre si otturano i pori del legno. In questo modo si ha un aspetto setoso che nutre, protegge la superficie e...
Casa

Come usare la cera a stucco

Se ritrovate i vostri mobili danneggiati da insetti o avete la necessità di effettuare piccoli lavori di restauro casalingo, la cera a stucco è sicuramente il materiale che fa assolutamente al caso vostro. Gli stick di cera a stucco si presentano come...
Casa

Come Applicare La Pittura Ad Acqua E Cera Per Mobili

Avete un mobile vecchio che volete ristrutturare? Vi siete stancati del colore dei mobili della vostra sala da pranzo? Allora perché non decidere di dare un tocco di originalità alla vostra casa? Questa guida vi mostrerà in pochi e semplici passi com'è...
Casa

Come togliere le righe dal parquet

Il parquet di legno è sicuramente uno degli elementi più raffinati e eleganti che ci possiamo trovare negli ambienti, sopratutto se sono mantenuti a dovere e ancora lucidi come se fossero stati appena messi. Ma con il tempo la sua superficie si può...
Casa

Come togliere gli adesivi dal legno

Quante volte, ci sarà capitato, che i nostri bambini, attacchino degli adesivi sulle pareti dei nostri mobili. E magari abbiamo rovinato, il legno dell'armadio, per levare questi adesivi, che sono tanto difficili da togliere. Ma fortunatamente, in nostro...
Casa

Come togliere le macchie di colori ad olio dai tessuti

Tra le varie tecniche di pittura una tra le più suggestive e che dona risultati migliori è sicuramente quella ad olio. Questa tecnica sfrutta la capacità dell'olio di essere un ottimo collante con le polveri colorate con le quali viene mescolato e...
Casa

Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti

All'interno della presente guida, andremo a parlare di macchie nei vestiti. Nello specifico, come anticipato nel titolo stesso della guida, ci concentreremo nello spiegarvi Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti. Togliere dai vestiti le macchie...
Casa

Come togliere la ruggine dalla vasca da bagno

La ruggine è prodotta da una combinazione di acqua, anidride carbonica e ossigeno i quali, se accidentalmente vengono a contatto con una superficie ferrosa, possono corrodere e compromettere esteticamente e funzionalmente un oggetto. Prima di affrontare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.