Come togliere la colla degli adesivi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se sui mobili di casa abbiamo in precedenza applicato degli adesivi ed adesso intendiamo toglierli, bisogna fare i conti con la colla che rimane ben evidente e soprattutto crea un antiestetico alone. Per risolvere il problema e ripristinare al meglio la superficie è quindi necessario intervenire con tecniche e prodotti adeguati, per cui nei passi successivi di questa guida, ci sono alcuni consigli utili su come fare per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Gomma per cancellare
  • Acqua calda
  • Acetone
  • Solventi acrilici o benzolo
  • Cera per mobili
  • Alcool, anilina e gommalacca
35

Per iniziare il lavoro stacchiamo ovviamente l'adesivo dal mobile, e poi osserviamo quanta carta e colla sono rimaste attaccate. Per eliminare i residui, possiamo in tal caso procedere in due modi. Il primo prevede infatti, l'uso di una gomma per cancellare, che sicuramente abbiamo in casa nella scrivania o fra le cose dei nostri figli. Passandola insistentemente sul punto, si ottiene un ottimo risultato anche se ciò richiede indubbiamente un po' di tempo.

45

In alternativa, possiamo invece adottare il secondo metodo che consiste nel prendere un frammento di stoffa e bagnarne una piccola parte con dell'acqua bollente. Tamponando a lungo specie dove i residui di colla sono più resistenti, prima o poi si toglieranno del tutto. Il consiglio è tuttavia di lasciare l'acqua in posa per alcuni minuti prima di strofinare, e poi ripetere almeno un'altra volta l'operazione. L'alta temperatura scioglierà infatti lentamente la colla. Questi appena descritti sono due semplici e naturali modi per rimuovere la colla degli adesivi dai mobili, ma è importante sottolineare che se il problema persiste, oppure rimane un vistosissimo alone, allora conviene utilizzare alcuni prodotti chimici come ad esempio il benzolo, oppure dei solventi acrilici del tipo usato per sciogliere i collanti della stessa natura.

Continua la lettura
55

Tra questi prodotti chimici è doveroso citare anche l'acetone, usato per eliminare lo smalto dalle unghie, ma è altresì importante sottolineare che, il trattamento va eseguito con cautela e solo sulla zona appiccicosa, poiché specie se si tratta di un mobile laccato o con una finitura a cera e a tampone, le superfici tendono ad opacizzarsi irrimediabilmente. Se tuttavia l'esito è positivo, allora non è il caso di rinunciarvi; infatti, basta successivamente sciacquare la parte ormai priva di colla, e ripristinare prima la colorazione con delle aniline, e poi procedere con la finitura in base alla tipologia con cui il mobile è stato trattato in origine, quindi con cera, oppure con alcool e gommalacca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come togliere i residui di colla

A volte capita di dover fronteggiare delle problematiche che necessitano dell'ausilio di uno strumento molto utile quando si eseguono dei lavoro, soprattutto manuali, ovviamente stiamo parlando della colla. Quest'ultima ci permette in maniera rapida di...
Casa

Come decorare le pareti con gli adesivi murali

Gli adesivi murali rappresentano una delle tendenze più apprezzate degli ultimi anni in tema di decorazione di interni. Oltre alla pittura e dalla carta da parati, infatti, l'utilizzo di stickers decorativi sta prendendo sempre più il sopravvento. Questo...
Casa

Come eliminare la colla secca dai Jeans

Può avvenire che durante i lavori in casa o in altri luoghi, che riguardano decupage, bricolage o comunque tutto ciò che richiede l'utilizzo di colla e sostanze similari, che il proprio abbigliamento si possa sporcare. Solitamente ciò che si indossa...
Casa

Come decorare una T-shirt con gli adesivi per il ferro da stiro

Quante volte avete guardato un paio di T-shirt che tenete nel cassetto e avete pensato che forse, se fossero state diverse avreste potuto indossarle di nuovo? Molti hanno dei capi d'abbigliamento che vorrebbero modificare ma spesso non si sa esattamente...
Casa

Come eliminare la colla dai vestiti

Può capitare che, alle prese con qualche aggiusto domestico o alle prese con dei lavoretti manuali di bricolage ecc, di ritrovarci con i vestiti sporchi di colla. Il panico ci assale e abbiamo paura di aver rovinato di colla per sempre i nostri vestiti....
Casa

Come preparare la colla animale per riparare i mobili

Avete mai sentito la frase "Siamo nati in un'epoca in cui le cose rotte non si buttavano, si aggiustavano"? Ecco, quando un mobile si rompe non è detto che non sia riparabile e che vada sostituito; al contrario esistono molti modi per dare nuova vita...
Casa

Come creare centrini da tavola con colla a caldo

Un modo carino per decorare la vostra tavola è quello di utilizzare dei centrini. Mettendoli al centro e posizionandoli sotto un bel centro tavola. Di centrini in commercio ne potete trovare di varie tipologie. Ma l'idea più originale è quella di realizzarli...
Casa

Come preparare la colla da tappezziere per modellare la carta da giornale

Nel caso in cui dovessimo trovarci nella situazione di dover modellare della carta di giornale, avremo sicuramente la necessità di procurarci della colla da tappezziere. In commercio ovviamente ve ne sono di tante marche e di ogni fascia di prezzo, tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.