Come togliere lo stucco dalle piastrelle

Tramite: O2O 30/04/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo stucco è un impasto che generalmente si usa in edilizia, come riempitivo, sia in interni che in esterni e, può essere a base di gesso, calce o cemento. In un'abitazione viene usato per riempire le fughe fra una piastrella e l'altra, e può essere sia bianco che colorato, va applicato in base al colore delle piastrelle che andrete a collocare. L'applicazione dello stucco non richiede grande maestria ma, spesso si dimostra necessario pulire le piastrelle dopo l'applicazione, dai residui di stucco. In questa guida vi sarà spiegato come fare per togliere gli eccessi di stucco dalle piastrelle, riportando le piastrelle al loro splendore originario.

27

Occorrente

  • spatola
  • pennello
  • panno delicato
  • aceto di vino bianco
  • bicarbonato
37

Eliminare la polvere

La prima cosa da fare è procedere ad un'accurata pulizia delle piastrelle da polvere, eventuali residui di calcare, macchie e muffa dovute all'umidità, grasso o qualunque altra cosa. Riempiamo quindi una bacinella con dell'acqua calda e adoperando una spugna leggermente umida andiamo a pulire per bene le piastrelle, fino a quando la superficie si presenta perfettamente detersa. A questo punto possiamo procedere alla rimozione dello stucco dalle piastrelle. Prima di trattare lo stucco con un prodotto specifico è necessario rimuoverne i residui più duri. Per fare questo abbiamo bisogno di una spatola o di un piccolo cacciavite e con movimenti delicati, iniziamo lentamente a rimuovere lo stucco dalle piastrelle. Tuttavia, per una pulizia più delicata, possiamo utilizzare un raschietto di plastica e, aiutarci con un pennello o uno spazzolino da denti, per non rovinare le piastrelle. Eliminati gli accumuli più evidenti di stucco, è necessario pulire nuovamente le piastrelle dalla polvere creata, utilizzando detergenti naturali e poco aggressivi, per poi eventualmente passare a prodotti più forti, qualora i primi non abbiano funzionato.

47

Rimuovere i residui di stucco

Per quanto riguarda i prodotti naturali abbiamo diverse possibilità: aceto di vino bianco, bicarbonato di sodio e vapore. Proviamo prima con l'aceto diluito in acqua e spruzzato con un vaporizzatore direttamente sul punto da pulire, lasciando agire per almeno 10 minuti. L'aceto è un anticalcare naturale e possiede un elevato potere pulente e sgrassante. Trascorso il tempo necessario, con una spugna o un panno in microfibra, rimuoviamo i residui di stucco strofinando con forza. Lo stesso procedimento può essere fatto con una mistura di acqua e bicarbonato, creando però un impasto più denso e risciacquando con cura una volta trascorso il tempo di posa.

Continua la lettura
57

Usare prodotti naturali

Se dopo vani tentativi, rimangono residui di stucco, si può passare a prodotti più aggressivi. In qualunque negozio specializzato in edilizia o bricolage è possibile trovare prodotti specifici per la rimozione dello stucco. Andranno diluiti con acqua e passati con uno straccio, se si tratta di un pavimento, o con una spugnetta. Sono prodotti a base acida, quindi è bene usarli con cautela e utilizzare sempre dei guanti e una mascherina. Va tuttavia specificato che nel caso lo stucco da rimuovere sia colorato è preferibile orientarsi verso prodotti naturali, che richiedono uno sforzo maggiore, ma permettono di preservare le nostre piastrelle da eventuali danni o usura.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come rinnovare le fughe delle piastrelle

Le fughe delle piastrelle nei rivestimenti della cucina e della stanza da bagno possono, nel corso degli anni, sporcarsi di unto o macchiarsi di antiestetiche muffe nerastre. Se le piastrelle sono ancora in perfetto stato possiamo provvedere a rinnovarle...
Casa

Come cambiare il colore nelle fughe delle piastrelle

Per ottenere il massimo del rendimento estetico, ogni casa deve essere costruita e rifinita nei minimi particolari. Un esperto in materia andrà a curare ogni suo aspetto per creare un esatto equilibrio tra l'estetica e tecnica. Ma spesso nel corso degli...
Casa

Come posare le piastrelle a mosaico

Le piastrelle a mosaico consistono in uno stile abbastanza decorativo, in grado di migliorare l'aspetto di tutta la stanza nella quale vengono installate. Questo tipo di piastrelle, in commercio, sono disponibili in una vasta gamma di colori, di design...
Casa

Come rinnovare delle vecchie piastrelle

Le piastrelle, solitamente quelle degli ambienti del bagno o della cucina, nel tempo si usurano e perdono la loro originaria bellezza e funzionalità. A volte alcune si presentano anche danneggiate, rovinando l'estetica dell'insieme. Nel caso in cui il...
Casa

Come sostituire lo stucco dei vetri delle finestre

È noto a tutti che, attorno ai vetri delle finestre o delle porte a vetro della nostra casa, vi è lo stucco. Lo stucco permette di sigillare nel migliore dei modi i vetri in modo da non permettere a fattori esterni, quali spifferi d'aria, gocce d'acqua,...
Casa

Come creare lo stucco colorato

Alle volte è necessario realizzare delle piccole lavorazioni all'interno della propria abitazione, come tappare buchi o correggere alcune imperfezioni in un muro o in qualche altra parte. E per svolgere questo genere di lavorazioni siamo soliti utilizzare...
Casa

Come riempire le fughe tra le piastrelle

Per alcuni tipi di lavori domestici ci vuole assolutamente un professionista che sappia come gestire una manutenzione particolarmente difficile. Talvolta invece si può fare affidamento alle proprie capacità manuali, anche se modeste, per riuscire ad...
Casa

Come posare le piastrelle sul top cucina

Se avete un top cucina di marmo oppure piastrellato e che si presenta con vistosi ed antiestetici graffi, potete sostituirlo con delle piastrelle nuove e l'operazione non è affatto difficile, purché si seguano delle linee guida ben precise. In riferimento...