Come trapiantare l'aloe arborescens

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero l'Aloe Arborescens. Le due piante non sono da confondersi, in quanto le loro caratteristiche non sono le medesime, anche se entrambe hanno una buona concentrazione di principi attivi. In particolare, l'Aloe Arborescens è caratterizzata da un tronco legnoso. Esteticamente acquisisce una forma a cespuglio e le sue foglie sono un po' disordinate, ricche di steli e dispone di una radice di partenza. Un dettaglio, quest'ultimo, che non è caratteristico dell'Aloe vera. Chi conosce bene l'Arborescens e la vuole utilizzare per scopi personali, si trova prima o poi a doverla trapiantare, utilizzando le piantine poste ai piedi della pianta maggiore. Vediamo, dunque come trapiantare l'Aloe Arborescens in pochi semplici passaggi.

27

Occorrente

  • Talee
  • Sabbia
  • Torba
  • Coltello
37

Utilizzate la talea

Sebbene l'Aloe Arborescens possa essere moltiplicata mediante seminazione, in questo caso vedremo come trapiantarla utilizzando la talea. Per fare ciò, durante il periodo estivo è necessario reciderei germogli cosiddetti "laterali". Quando eseguite questa operazione, lasciateli poi asciugare per qualche giorno. Saranno sufficienti tre giorni, durante i quali è preferibile lasciarli al buio. Se lo desiderate potete applicare anche gli ormoni radicanti, ancora prima di trapiantare. Vediamo nel dettaglio come completare questa operazione, piuttosto semplice ed alla portata di tutti.

47

Separate le piantine

Le piantine in questione, sono quelle che in termini tecnici si chiamano "polloni". Queste devono essere tagliate con estrema delicatezza e devono poi essere separate dalla pianta madre. In particolare bisogna prestare attenzione nel momento in cui si separano le radici delle piantine piccole, poste ai piedi della maggiore, evitando di danneggiare le rispettive radici. Per eseguire l'operazione, utilizzate un coltello affilato, infilandolo nel terreno per poter fare leva sotto la radice. Potete così asportare le nuove piantine di Aloe Arborescens in tutta delicatezza, ma soprattutto in sicurezza.

Continua la lettura
57

Fate riposare e trapiantate

Quando eseguite l'operazione al passo 2, mettete a riposare le nuove piantine di Aloe Arborescens. Potete lasciarle sino a una settimana e si tratta di un procedimento indispensabile perché possano rimarginarsi le ferite della pianta. In consiglio è quello di non avere troppa fretta di eseguire il trapianto, in quanto l'Arborescens potrebbe marcire. Quando completate tutti i passaggi, arriva il momento di trasferire le piantine in vaso. Mettete quindi all'interno del contenitore un composto misto di torba e sabbia in quantità uguali e fate affondare le radici delle nuove piantine di Aloe. Dopo un anno potete eseguire lo stesso trattamento previsto per una pianta adulta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non abbiate fretta di eseguire i passaggi descritti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe in terrazzo

L'aloe è un tipo di pianta estremamente noto per i suoi svariati effetti benefici, riscontrabili attraverso l'utilizzo di creme e gel appositi. L'aloe è fonte di vitamina B, fornisce rimedi contro la stitichezza, è un ottimo antiossidante ed è molto...
Giardinaggio

Come Riconoscere L'Aloe Vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe Vera, è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva; il suo arbusto, può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e...
Giardinaggio

Come trapiantare un ulivo da vaso alla terra

L'ulivo è una pianta secolare che ben si adatta in quasi tutto il territorio Italiano. Quasi ogni regione produce oli di ottima qualità da nord a sud della penisola. Qualsiasi sia il cultivar che avete in mente di acquistare, se vi state chiedendo come...
Giardinaggio

Come trapiantare la menta dal semenzaio al vaso

La menta è una pianta erbacea che può avere davvero numerosi utilizzi. Si può usare per creare dei prodotti per l'igiene personale, oppure può accompagnare delle pietanze o delle bevande. Sicuramente averne una piantina a disposizione ha i suoi vantaggi....
Giardinaggio

Trapiantare fiori senza farli soffrire

Chi ama la natura sa benissimo che le piante specie quelle da fiore, sono dei veri e propri esseri viventi e come tali meritano di essere rispettati. I fiori tra l'altro, si riproducono se vivono in condizioni ambientali ottimali, e ciò può avvenire...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe

L'aloe è una delle piante grasse che contiene più benefici per l'uomo. Il gel realizzato con le sue foglie e con la sua linfa, è utilizzatissimo dagli estetisti e non solo. L'aloe ha infatti proprietà lenitive, idratanti e rinfrescanti. Tali caratteristiche...
Giardinaggio

Come trapiantare i gerani parigini

I Gerani sono dei fiori dai colori variopinti e magnifici. Ne esistono di varie specie e tutte quante necessitano di cura e attenzione. Fra le tante varietà sono presenti quelli parigini! Queste piante vengono coltivate dappertutto e riempono terrazzi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.