Come trapiantare piantine di barbabietole

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La barbabietola è uno di quegli ortaggi poco utilizzati in Italia: il suo uso infatti, si riserva solo nelle preparazioni salate. Pochi sanno infatti, che il suo utilizzo in cucina è variegato e che la barbabietola ha ottime proprietà disintossicanti ed è quindi adatta a chi vuole depurare il proprio corpo o chi vuole perdere qualche chilo. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come fare per coltivare questa pianta e poterne trapiantare le piantine una volta germogliata.

24

Innanzitutto è necessario sapere che la barbabietola ha un ciclo biennale, durante il primo anno forma la propria radice e nel secondo produce scapi fioriferi su cui maturano i semi. È consigliabile di seminare la barbabietola nella stagione invernale, tra i primi giorni di febbraio ed i primi quindici giorni di marzo. Per la semina, usate del terriccio adatto alle semine ed prediligi contenitori alveolati alti circa 5 cm, che permetteranno alla radice di svilupparsi in verticale. Disponete in ogni alveolo solo un seme, ad una profondità di circa 1-2 cm. Disponete, quindi, il contenitore in un luogo in cui possa ricevere le giuste cure.

34

Una volta che saranno nate, vi accorgerete che da ogni seme saranno nate 1-5 piantine, aspettate che abbiano raggiunto l'altezza minima di 4-5 cm e diradatele, quindi per il trapianto, scegliete la piantina più robusta di ogni alveolo. Nel caso in cui stiate producendo piantine con pane di terra, dopo circa 50 giorni dalla semina, procedi a trapiantarle. Per il trapianto, dovrete rimuovere la piantina dall’alveolo colpendo leggermente nella parte inferiore, estraendo la zolla. Durante il distacco evitate di non frantumare la terra che circonda le radici. Disponete le piantine in vasi più grandi con nuova terra o sistemale in terra piena. In quest'ultimo caso, tenete a mente che dovrete mantenere una distanza tra le file di 40-50 cm e di circa 25 cm tra una piantina e l’altra.

Continua la lettura
44

Per quanto riguarda l'innaffiatura, è importante che non facciate mai mancare l’acqua alle piantine durante tutto il loro ciclo vitale. Per preservare l’integrità delle radici, non annaffiate abbondantemente a pochi giorni prima del raccolto. Fate, inoltre, molta attenzione ad evitare che il terreno sia periodicamente asciutto o molto irrigato, questo potrebbe compromettere la dolcezza della radice. Ricordate di non annaffiare direttamente le foglie, per evitare che si manifestino patologie, causate da funghi o batteri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trapiantare le piantine di pomodoro nell'orto

Quella del pollice verde non è solo una semplice passione, ma più che altro una vera e propria attitudine. Esistono moltissime piante che possiamo coltivare anche in casa con pochi passi. In questa guida ci focalizzeremo su un ortaggio in particolare....
Giardinaggio

Come trapiantare l'aloe arborescens

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero...
Giardinaggio

Come travasare le piantine di basilico

Con l'arrivo della primavera cominciano a deliziarci anche i profumi delle erbe aromatiche che crescono negli orti. Il basilico ad esempio è una di queste, ed è proprio in primavera che le piantine devono essere accuratamente travasate. In riferimento...
Giardinaggio

Come trapiantare la menta dal semenzaio al vaso

La menta è una pianta erbacea che può avere davvero numerosi utilizzi. Si può usare per creare dei prodotti per l'igiene personale, oppure può accompagnare delle pietanze o delle bevande. Sicuramente averne una piantina a disposizione ha i suoi vantaggi....
Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
Giardinaggio

Consigli su come trapiantare, potare e coltivare le more da giardino

Se in un vivaio abbiamo acquistato delle piccole piantine di more, indipendentemente dai consigli del personale addetto del centro, è importante documentarci su tre tecniche fondamentali che se ben eseguite, sono in grado di regalarci delle more succose...
Giardinaggio

Come trapiantare un ulivo da vaso alla terra

L'ulivo è una pianta secolare che ben si adatta in quasi tutto il territorio Italiano. Quasi ogni regione produce oli di ottima qualità da nord a sud della penisola. Qualsiasi sia il cultivar che avete in mente di acquistare, se vi state chiedendo come...
Giardinaggio

Come trapiantare un musa basjoo

Siamo pronti a trattare in questo articolo un argomento molto utile a coloro i quali hanno il pollice verde ed amano le piante. Nello specifico cercheremo di capire come poter trapiantare un Musa Basjoo, nella maniera più approfondita e veloce possibile....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.