Come trapiantare un musa basjoo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Siamo pronti a trattare in questo articolo un argomento molto utile a coloro i quali hanno il pollice verde ed amano le piante. Nello specifico cercheremo di capire come poter trapiantare un Musa Basjoo, nella maniera più approfondita e veloce possibile. Il Musa Basjoo è una varietà del classico banano. È originario dell’Asia ed è capace di crescere senza particolari problemi anche sui rilievi himalayani. È una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Musaceae che può offrire dei risultati estetici non indifferenti, conferendo un’ineguagliabile impronta esotica ad ogni giardino. In questa semplice e veloce guida vi spiegherò, nella maniera più chiara e comprensibile, come trapiantare un Musa Basjoo. Data la sua rusticità – si ritiene che il rizoma possa sopportare temperature pari anche a – 20 gradi – il Musa basjoo può essere coltivato senza problemi in piena terra, sebbene nelle aree più settentrionali debba essere coperto durante la stagione invernale. Qualora lo stesso si dovesse defogliare, non sarebbe comunque un problema: la primavera seguente, la pianta genererebbe altra vegetazione.

27

Occorrente

  • Paletta
  • coltello
  • carta di giornale
  • vaso
  • substrato
  • contenitore spray
  • paglia o foglie secche
37

Creazione del pollone

In prossimità della base della pianta o al massimo ad una distanza di pochi centimetri della vostra pianta, spunteranno col tempo svariate “radici” (tecnicamente definite “polloni”). Si tratta di getti che potete estirpare e trapiantare, operazione che può avvenire in qualsiasi periodo dell’anno, purché il pollone sia ben sviluppato. Il rizoma della pianta madre infatti continuerà a moltiplicarsi, emettendo nuove piantine, a meno che esso venga estirpato.

47

Estirpazione del pollone

Per prelevare correttamente un pollone, dovete prima di tutto scavare alla base della pianta madre, tutto attorno al getto che volete prelevare, rimuovendo delicatamente la terra fino a raggiungere il punto di contatto del pollone con la pianta madre. Quindi, con l'ausilio di un coltello ben affilato, staccate il pollone con un taglio rasente al rizoma, proprio nel punto di giunzione. Ponete particolare attenzione, perché il pollone deve aver sviluppato radici autonome alla base e va prelevato con qualche radice. Qualora fosse privo di esse, significa che non è ancora il momento di agire e dovrete attendere ancora qualche tempo prima di procedere. Una volta estratto, adagiate il pollone su dei fogli di carta da giornale in un luogo secco e lasciatelo asciugare per un paio di giorni.

Continua la lettura
57

Trapianto e cura del pollone

Giunti a questo punto, potete piantare un pollone per vaso in un substrato soffice, ricco e ben drenato, preferibilmente composto da tre parti di torba, due di sabbia, due di terriccio e due di pomice. Posizionate il vaso in un un luogo caldo e umido, avendo cura di innaffiare il pollone almeno una volta al giorno con delicate goccioline d’acqua, attraverso uno spruzzatore. Per prevenire eventuali danni causati dal freddo nei mesi invernali, ricoprite il terreno attorno al fusto con paglia o foglie secche in modo da isolarlo e proteggerlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere il pollice verde è molto utile ed anche un modo per avere una casa piena di fiori e piante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
Giardinaggio

Come trapiantare un ulivo da vaso alla terra

L'ulivo è una pianta secolare che ben si adatta in quasi tutto il territorio Italiano. Quasi ogni regione produce oli di ottima qualità da nord a sud della penisola. Qualsiasi sia il cultivar che avete in mente di acquistare, se vi state chiedendo come...
Giardinaggio

Come trapiantare la menta dal semenzaio al vaso

La menta è una pianta erbacea che può avere davvero numerosi utilizzi. Si può usare per creare dei prodotti per l'igiene personale, oppure può accompagnare delle pietanze o delle bevande. Sicuramente averne una piantina a disposizione ha i suoi vantaggi....
Giardinaggio

Trapiantare fiori senza farli soffrire

Chi ama la natura sa benissimo che le piante specie quelle da fiore, sono dei veri e propri esseri viventi e come tali meritano di essere rispettati. I fiori tra l'altro, si riproducono se vivono in condizioni ambientali ottimali, e ciò può avvenire...
Giardinaggio

Come trapiantare i gerani parigini

I Gerani sono dei fiori dai colori variopinti e magnifici. Ne esistono di varie specie e tutte quante necessitano di cura e attenzione. Fra le tante varietà sono presenti quelli parigini! Queste piante vengono coltivate dappertutto e riempono terrazzi...
Giardinaggio

Come trapiantare la begonia

Prendersi cura di piante e fiori è uno splendido passatempo che acquista sempre più appassionati. Pian piano stiamo riscoprendo l'amore per la natura e i vantaggi che possiamo ottenere da essa. Ogni specie ha bisogno del giusto ambiente e di ottime...
Giardinaggio

Come trapiantare l'aloe arborescens

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero...
Giardinaggio

Come trapiantare il calamondino

Probabilmente pochi si voi, magari i più esperti in campo botanico, conoscono l'argomento di cui andremo a parlare. Tratteremo infatti del calamondino, che è un ibrido tra due individui del genere Citrus e il kumquat. È una pianta utilizzata soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.