Come trasformare le vecchie lampadine in contenitori decorativi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Negli ultimi anni si è sempre più diffuso l'utilizzo di lampadine a risparmio energetico a discapito delle vecchie lampadine ad incandescenza. Non sempre la sostituzione avviene alla rottura di queste ultime e quindi cosa farne? In questa guida vi proponiamo una soluzione decorativa per riciclare le vecchie lampadine ad incandescenza. Vediamo insieme, passo dopo passo, come dare nuova vita alla vecchie lampadine e trasformarle in contenitori decorativi.

26

Occorrente

  • Vecchie lampadine
  • pinza a punta fine
  • carta di giornale
  • un panno vecchio
36

Prima di iniziare vi raccomando caldamente di lavorare con calma e molta precauzione: dovrete lavorare con il vetro, oltretutto sottile, e potreste farvi male.
Innanzitutto afferrate la lampadina proteggendovi con un panno vecchio o, meglio ancora, con una vecchia calza di spugna. Con l'ausilio di una pinza a punta sottile, sollevate la piastrina di ferro che tappa il bulbo, forzatela con movimenti delicati fino ad eliminarla del tutto. Non esercitate troppa pressione in prossimità del vetro poiché questo è presente fino alla prima metà della filettatura di metallo.

46

Passate ora al vetrino nero che fa da membrana: dovrete romperlo con grande cura, per evitare di rompere anche il bulbo. Vi suggeriamo di provare con un apriscatole o con le stesse punte della pinza usata in precedenza. Non vi resta quindi che prelevare ed eliminare i filamenti elettrici che si trovano all'interno del bulbo, svuotare accuratamente i residui di vetro su un giornale, accartocciarlo e gettarlo.
Una volta pulita la lampadina dovrete decidere se utilizzarla come vasetto: in tal caso dovrete procurarvi un supporto su cui appoggiare il bulbo. Una buona soluzione è l'anello di plastica di una tenda da doccia oppure un qualsiasi cerchietto avente diametro adeguato. Versatevi dell'acqua, aggiungete una bella gerbera ed il gioco è fatto.

Continua la lettura
56

In alternativa potreste decidere di appenderla: in questo caso dovrete disporre di un trapano, con cui forare il tappino di metallo della lampadina in due punti speculari, infilarci del cordoncino o fil di ferro, annodare ed appendere. Per rifinire la vostra vecchia lampada provate a decorarla con vernice acrilica, magari con tanti piccoli pois colorati. Potreste provare a realizzare lo stesso lavoro con più lampadine e unirle con un unico filo così da creare un decoro da poter appendere su una parete.

66

Adesso che sapete come riutilizzare una vecchia lampadina potrete adattarla all'occasione che più vi interessa. Potreste sfruttare questo lavoro di fai da te per realizzare una decorazione per il periodo natalizio ad esempio potreste riempire la lampadina con palline di polistirolo e utilizzarle come decoro per il vostro albero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come utilizzare delle vecchie lampadine fulminate

Vi siete accorti che l'ultima lampadina ad incandescenza che avete ancora dentro casa si è infine fulminata. Sapete già con matematica certezza che la sostituirete con una moderna lampadina a risparmio energetico o ancora meglio con una lampadina a...
Bricolage

Come trasformare i vecchi collant in decorativi fiori

I Collant sono un accessorio indispensabile per ogni donna. Se ne usano un'infinità e quando si rovinano si gettano via. Una delle causa maggiori è la smagliatura. Questa può verificarsi, anche indossandoli per la prima volta. Un peccato, quindi non...
Bricolage

Come creare un vaso con vecchie lampadine

Il vetro, la carta, il legno e molti altri prodotti di uso comune sono materiali molto preziosi perché possono essere recuperati e rigenerati grazie alle tecniche di riciclo. Prestandosi a più progetti, oggetti che intendiamo dismettere possono tornare...
Bricolage

Come trasformare dei centrini all'uncinetto in contenitori per oggetti

Reinventare l'uso degli oggetti, utilizzandoli in un nuovo e originale modo, è quello che possiamo fare se disponiamo di una bella quantità di centrini. In ogni casa, nel cassetto che non apriamo da tempo, potremmo riscoprire tanti centrini della nonna...
Bricolage

Come trasformare delle mele in piccoli cigni decorativi

Ormai l'intaglio della frutta è diventato parte integrante nel mondo della ristorazione. Ristoranti, alberghi, catering, utilizzano l'intaglio per decorare ed allestire le proprie tavole e i propri buffe. L'intaglio è una tecnica a cui più o meno tutti...
Bricolage

Come trasformare delle pigne in orsetti decorativi

Non sono mai abbastanza gli oggetti decorativi che possiamo trovare o aggiungere nella nostra casa, e grazie all'arte del fai da te è possibile realizzare davvero moltissime cose nuove e divertenti. Come ad esempio degli orsetti realizzati con le pigne.Dei...
Bricolage

Come Trasformare Delle Sfere Di Plexiglas In Funghi Decorativi

Trasformare delle semplici sfere di plexiglas in una miriade di simpatici funghi decorativi è un'operazione facile e divertente. Seguendo le istruzioni presenti in questo tutorial puoi facilmente imparare come realizzare da sola tanti addobbi per l'albero...
Bricolage

Come riciclare in modo creativo le lampadine

Le lampadine a risparmio energetico sono più utilizzate di quelle ad incandescenza perché hanno una durata superiore, incidono meno sulla bolletta e sono più facili da smaltire. Quando le lampadine sono in disuso, è possibile riciclarle con un po'...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.