Come Trasformare Un Candelabro In Lampada Elettrica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Le lampade sono una semplice quanto utile invenzione, e da alcuni anni a questa parte sono diventate l'oggetto preferito di designer ed arredatori che sfruttano le diverse forme o reinventano vecchi modelli per riproporli sul mercato. In ogni casa se ne trovano di diverse per poter sfruttare l'illuminazione ovunque ci si trovi e non rimanere al buio.
Se ne trovano di svariate dimensioni e fogge, dal semplice candelabro a una fiamma ai complicati lampadari a fiamme multiple. Il materiale con cui sono realizzati può essere metallo o legno e il lavoro assumerà, di conseguenza, caratteristiche diverse. Il lavoro potrà sembrarti un pochino complicato ma vedrai che nell'eseguirlo tutto sarà più semplice. Il bricolage dà decisamente soddisfazione per la possibilità di trasformare gli oggetti con le proprie mani. Leggi questa guida per capire come come fare per trasformare un candelabro in lampada elettrica. Attraverso pochi e semplici passaggi ti daremo dei consigli che si riveleranno utili per riuscire a crearne uno della forma e della misura che preferisci. Mettiamoci quindi all'opera.

29

Occorrente

  • trapano
  • supporto cilindrico, per esempio un manico di scopa
  • carta oleata
  • colla per legno
  • forbici
  • nastro adesivo
  • tappo di sughero
  • carta vetrata
  • polvere di gesso
  • filo di ferro
  • passacavi di gomma
39

Per conservare l'aspetto originario sarà necessario, oltre alla lampada e al portalampada, dotarlo di una candela simulata, che potrai trovare già pronte e verniciate in tutti i negozi di bricolage. Fissare la candela a un'estremità del candelabro; dall'altra dovrà presentare una cavità capace di accogliere il portalampade. Se usi un portalampade mignon, il diametro interno della cavità dovrà essere di 23 mm, nel caso di portalampade normali, il diametro sarà di 37 mm.
Prendi un supporto cilindrico, per esempio un manico di scopa o un tubo di cartone, e avvolgigli sopra della carta oleata, cercando di ottenere un diametro uguale a quello richiesto per la cavità.

49

Per conservare l'aspetto originario sarà necessario, oltre alla lampada e al portalampada, dotarlo di una candela simulata, che potrai trovare già pronte e verniciate in tutti i negozi di bricolage. Fissare la candela a un'estremità del candelabro; dall'altra dovrà presentare una cavità capace di accogliere il portalampade. Se usi un portalampade mignon, il diametro interno della cavità dovrà essere di 23 mm, nel caso di portalampade normali, il diametro sarà di 37 mm.
Prendi un supporto cilindrico, per esempio un manico di scopa o un tubo di cartone, e avvolgigli sopra della carta oleata, cercando di ottenere un diametro uguale a quello richiesto per la cavità.

Continua la lettura
59

Molto importante è che la fascia di carta sia larga cinque o 6 cm in più della lunghezza della candela. L' inizio e la fine dell'avvolgimento preparatorio dovrai fissarli con della colla. Taglia ora una striscia di carta bianca di larghezza uguale alla lunghezza della candela, fissa il suo inizio con una striscia di nastro adesivo e procedi all'avvolgimento avendo cura di spalmare la carta con della tenace colla per legno.

69

Molto importante è che la fascia di carta sia larga cinque o 6 cm in più della lunghezza della candela. L' inizio e la fine dell'avvolgimento preparatorio dovrai fissarli con della colla. Taglia ora una striscia di carta bianca di larghezza uguale alla lunghezza della candela, fissa il suo inizio con una striscia di nastro adesivo e procedi all'avvolgimento avendo cura di spalmare la carta con della tenace colla per legno.

79

Lascia asciugare completamente per almeno una giornata, poi sfila la candela cava tagliando il nastro adesivo. Ora passa a turare il foro dell'estremità bassa con un tappo di sughero forato al centro per il passaggio del filo. Liscia con carta vetrata l'altra estremità e usando della colla densa mescolata con polvere di gesso fai le colature di cera finta, come puoi notare nella foto di questo passo. Vernicia con della finitura color bianco latte semi-opaco. Nel frattempo prepara un portalampade con il cavetto di alimentazione, quindi incastra il portalampade sulla candela dopo aver fatto passare il cavetto di sughero.

89

Se il candelabro è di legno, il problema della foratura si presenta più arduo. Quindi, per eseguirlo, togli la spina di ferro su cui venivano piantate le candele e usando la più lunga punta del trapano disponibile, ovvero di sei o otto millimetri di diametro, fora il legno al centro. Potrai eseguire la prosecuzione del foto con un ferro arroventato. Infine monta la candela.
Trasformare un vecchio candelabro in una comoda ed utile lampada è un lavoro delicato, ma non particolarmente difficile. Basterà davvero poco e qualche abilità nei lavori manuali per poter realizzare ciò che volete in brevissimo tempo. Se non sapete bene come procedere allora i consigli di questa guida si riveleranno particolarmente utili, e potrete eseguire il lavoro molto con maggior sicurezza. Vi auguro quindi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sii preciso nella foratura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare candelabri floreali

L'illuminazione di un ambiente è piuttosto importante quando si desidera avere un'atmosfera rilassata ed accogliente da condividere con la persona che si ama oppure durante le serate passate in compagnia degli amici. Immaginatevi di cucinare una gustosa...
Bricolage

Come realizzare dei candelabri a stella

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo girando per i vari negozi alla ricerca di un regalo unico e particolare per i nostri amici o parenti e spesso dopo tanta fatica per la ricerca il suo costo risulta anche molto elevato. Potremo quindi provare...
Bricolage

Come Eseguire La Modellatura Di Un Candelabro Sul Tornio

Il candelabro è un oggetto molto elegante per arredare al meglio la nostra casa. Già le nostre nonne amavano adornare gli ambienti con questo genere di complementi d'arredo. In argento, in oro, ma anche in legno, il candelabro arricchisce l'ambiente...
Casa

Come restaurare un vecchio candelabro

Rovistando nelle cantine o nelle soffitte delle nostre case, a volte possiamo trovare oggetti antichi, veri e propri cimeli che giacciono abbandonati alla polvere. Grazie alla rivalutazione degli oggetti vintage, oggi tali pezzi si possono trasformare...
Bricolage

Come Riparare Un Candelabro Del '700 In Legno

L'azione dei tarli causa lesioni permanenti alla struttura del legno. Questi piccoli insetti, infatti, scavano all'interno del materiale in questione delle gallerie che a lungo andare diventano devastanti. Oltre al danno dei tarli, il candelabro può...
Casa

Come restaurare un candelabro

Il candelabro di legno col passare del tempo si deteriora. L'azione dei tarli provoca lesioni alla struttura; infatti, questi insetti scavano all'interno del legno delle gallerie. Inoltre, il candelabro può subire la perdita della vernice esterna. La...
Bricolage

Come decorare un candelabro con ghirlandina e filo pirkka

In ogni negozio di articoli per la casa e arredamento è possibile comprare candele e candelabri di ogni tipo: ne esistono decorate, profumatissime, di colori sgarcianti o toni pastello. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Ogni casa che si rispetti ha...
Casa

Idee per candelieri fai da te

Se intendete realizzare dei candelieri con le tecniche fai da te, potete scegliere tra tantissimi materiali e riciclarne altri, in modo da creare delle strutture eleganti e raffinate, ideali per decorare alcuni angoli della casa, oppure da utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.