Come trasformare un pezzo di stoffa in un prendisole copricostume

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se tra i tanti ritagli di stoffa che generalmente conservi, dovessi trovare un pezzo di stoffa estiva e leggera, a tinta unita o di quelle fiorate e colorate, potresti prendere in considerazione l'idea di confezionare un un bellissimo prendisole estivo, magari adottando il metodo fai-da-te. Alla fine del lavoro, vedrai che resterai piacevolmente sorpresa, creando qualcosa di utile con le tue mani, e potendo trasformare della stoffa inutilizzata in un allegro copricostume. Gli utili suggerimenti di questa guida ti spiegheranno come trasformare un pezzo di stoffa in un prendisole copricostume.

26

Occorrente

  • stoffa leggera
  • macchina da cucire
  • filo elastico
  • filo da cucire in tinta
  • un paio di forbici
36

Per cominciare: piega in due la stoffa, nel senso della lunghezza e poggiala ai tuoi fianchi per vedere se è abbastanza ampia da riuscire a coprire l' ampiezza che va da un fianco all'altro. Qualora non bastasse, vorrà dire che il progetto non si può attuare su di te ma potresti fare il prendisole per tua figlia o per una tua nipotina. Le misure ovviamente sono da prendere in base alla persona che poi usufruirà del prendisole, ma puoi benissimo regolarti a grandi linee, qualche centimetro in più o qualche centimetro in meno non fanno di certo la differenza per i capi di vestiario.

46

Adesso, servendoti di una macchina da cucire, avvolgi il filo elastico intorno alla bobina e mentre lo avvolgi, cerca di tirarlo il più possibile, con un movimento continuo ma senza pressioni eccessive.
Fai una piega ad una delle due estremità del tessuto e tenendolo aperto, sempre dal rovescio, passaci sopra con la macchina da cucire ed esegui delle cuciture parallele. Esegui le cuciture con cura e in maniera non troppo marcata, altrimenti poi saranno visibili.

Continua la lettura
56

Le cuciture dovranno distare, più o meno un centimetro o un centimetro e mezzo l'una dall'altra e dovranno essere eseguite per un totale di una trentina di cm (o anche meno, secondo il tuo gusto, regolati tranquillamente ad occhio). Naturalmente dopo aver eseguito la prima cucitura, dovrai lavorare su un tessuto che si arriccia e, devi tenderlo il più possibile mentre effettui le altre cuciture, in questa fase occorre molta attenzione perché è la fase del processo in cui più spesso si commettono errori, e si è costretti a ricominciare dal principio. Quando avrai realizzato tutte le cuciture, unisci tra loro le due estremità della stoffa. Se vuoi, puoi creare anche delle bretelline con dei nastrini di raso in tono o utilizzando una striscia della stessa stoffa tagliata in precedenza. Tuttavia la versione senza bretelline, a fascia, risulta molto più comoda e pratica, soprattutto supponendo un utilizzo in spiaggia o in piscina.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come confezionare un abito copricostume

La guida che svilupperemo si concentrerà sull'obbiettivo di spiegare a voi lettori Come confezionare un abito copricostume. Cominciamo le argomentazioni che ci porteranno a terminare questa procedura.Essendo, ormai, vicinissimi all'inizio dell'estate,...
Cucito

Come realizzare un copricostume a filet

Se siete brave nella tecnica dell'uncinetto, avete la fortuna di poter realizzare da sole capi davvero unici: dai complementi d'arredo ai capi di abbigliamento. Inoltre, potete essere sempre ai passi con la moda, modificando e personalizzando tutto ciò...
Cucito

Come realizzare un pratico copricostume

D'estate quando generalmente ci si reca al mare, interessati magari ad ottenere una pelle maggiormente colorita. Per godere di maggiore libertà e soprattutto praticità, sorge la necessità di possedere un copricostume. L'ideale è il cosiddetto pareo...
Cucito

Come realizzare un pareo a rete

Per le vostre giornate al mare avete bisogno di un corredo adatto per ogni circostanza: copricostume, abitini leggeri e freschi e non può mancare nella vostra valigia l'intramontabile pareo, ottimo sostituto del copricostume, da indossare per una seduta...
Cucito

10 idee creative per riutilizzare vecchie federe

Quando si decide di dare ordine agli armadi, capita di gettare biancheria della casa ancora utile. Come per esempio le vecchie federe! Tuttavia si possono riutilizzare creando nuovi oggetti e accessori utili per la casa. Basta riportare delle piccole...
Cucito

Come trasformare una federa in vestito per bambina

La federa è realizzata a forma di sacco e spesso è coordinata con le lenzuola. Il suo scopo è quello di proteggere il guanciale per non sporcarlo con il grasso dei capelli o con il sudore. Per realizzarla si utilizzano tessuti come il cotone, il lino,...
Cucito

Come realizzare un kurta

Il kurta è una veste indiana che viene indossata normalmente sopra i pantaloni. Nell'abbigliamento occidentale, essa rappresenta solitamente una valida alternativa al classico prendisole, ma anche una possibilità per ottenere un look originale ed etnico...
Cucito

Uncinetto: come lavorare con le perline

Lavorare all'uncinetto non passa mai di moda. Semplice e rilassante, gratifica donne di tutte le età con realizzazioni eleganti, fashion e a basso costo. Si distinguono principalmente due categorie: l'uncinetto semplice (a forcella, filet, friulano e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.