Come trasformare un vecchio bidone di ferro in una stufa

Tramite: O2O 12/08/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per caso avete un vecchio bidone di ferro buttato in cantina oppure in garage e non avete idea di cosa farne e, quindi, volete buttarlo? Aspettate un attimo a considerarlo inutile, attraverso questa guida, con pochi passi e un costo alquanto basso, potrete capire come trasformare il vostro bidone in una meravigliosa stufa fai da te in modo semplice e abbastanza rapido.

26

Occorrente

  • Bidone di ferro
  • Saldatrice
  • Flash
  • Tubo di ferro
  • Tubo di alluminio semirigido
  • Vernice ad alta temperatura
  • Pennelli vari
  • Trapano
36

Cercate il vostro bidone e come prima cosa ripulitelo per bene da tutte le impurità presenti. Per la pulizia basteranno acqua corrente e detersivo. Dopo averlo lavato, lasciatelo asciugare per qualche ora. Utilizzate anche un panno di stoffa per poter eliminare con successo tutti i residui d'acqua che si potrebbero formare nelle fessure. A questo punto, passiamo alla lavorazione vera e propria che ci permetterà di realizzare la nostra stufetta. Muniamoci di guanti di protezione e flash per poter eseguire due fori.

46

Con il primo foro andremo a realizzare lo sportello della stufa. Quindi, prendendo con estrema precisione le varie misure, eseguiamo un taglio preciso su tre lati nella parte anteriore del bidone. Ricordate di non tagliare una delle quattro parti che deve restare per forza attaccata al bidone per permettere la creazione dello sportello. Il secondo foro ci servirà per inserire il tubo d'alluminio del tiraggio. Formate un foro, della stessa misura del tubo, di forma circolare nella parte superiore del bidone. Fatto ciò prendete ora il tubo di ferro rigido che avete preparato, e tagliatelo all'altezza di circa 5-10 cm. Saldatelo ora sul foro che avete creato sulla stufa.

Continua la lettura
56

Fatto tutto ciò, inserite all'interno del tubo di ferro il tubo di alluminio flessibile. A questo punto, eseguite un piccolo foro, aiutandovi con un trapano, nella parte inferiore della stufetta, questa procedura ci permetterà di ottenere un tiraggio migliore. Un altro consiglio che posso darvi è quello di provare la stufa prima di passare alla verniciatura. Se grazie alla prova verificherete un un buon tiraggio e nessuna fuoriuscita di fumo sarete pronti a studiare la posizione della stufa. Il tubo di ferro deve essere ben saldato e se dovesse risultare necessario, per il buon fissaggio, praticate anche altri fori nella parte inferiore. Ora non ci resta che verniciare la nostra stufa con della vernice termica. Per rendere la nostra creazione ancora più particolare è possibile applicare dei colori diversi in diverse parti, ad esempio sullo sportello. Abbiamo così realizzato una fantastica stufa fai da te spendendo poco e niente!

Ecco un ulteriore link utile --?https://www.terranuova.it/tags/view/Stili+di+vita/Bioedilizia (Costruire una stufa a legna economica ed efficiente).

Ecco un ulteriore link che potrebbe risultare utile --? https://www.greenme.it/mangiare/cucina/11836-stufa-fai-da-te-fusto-birra (STUFA FAI DA TE DA UN FUSTO DI BIRRA).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come trasformare una stufa a legno in termostufa

La stufa a legno è senza dubbio un mezzo di riscaldamento molto utile e più economico per dare calore all'ambiente della casa. A differenza di un camino, questo sistema di riscaldamento ha la capacità maggiore di espandere il calore, ma se una casa...
Bricolage

Come trasformare un vecchio letto in una poltrona

Avete mai pensato di realizzare interamente con le vostre mani un divano o una poltrona per arredare il vostro salotto? Questa allora è la guida che fa per voi. Vi basterà procurarvi materiali poveri, anche di scarto. Il materasso di un vecchio letto...
Bricolage

Come trasformare un vecchio maglione in una borsa in feltro

Tutti abbiamo in fondo all'armadio un vecchio maglione che ormai non utilizziamo più. Se non sapete cosa farne ma non riuscite proprio a disfarvene, non dovrete fare altro che trasformarlo in qualcosa di utile, dandogli in questo modo una nuova vita....
Bricolage

Come trasformare un vecchio paralume

Delle volte capita di trovare in soffitta un vecchio paralume in tessuto che col tempo s'è o bucato o irrimediabilmente ingiallito o, meglio ancora, non si abbina al resto dell'arredamento della nostra casa. Inutile gettarlo via visto che lo si può...
Bricolage

Come trasformare un vecchio mobile in un arredo shabby chic

Negli ultimi tempi è sempre più di tendenza lo stile Shabby Chic, per quanto riguarda alcuni elementi di arredo. Questo stile ha ottenuto grandi consensi, poiché conferisce al mobile un effetto invecchiato che lo arricchisce. Per gli amanti del fai-da-te,...
Bricolage

Come trasformare un'agenda o un vecchio diario in un ricettario

Se anche per voi è impossibile cestinare un'agenda inutilizzata e desiderate al contempo mettere in ordine le varie ricette che possedere, con un semplice lavoro di bricolage troverete la soluzione ad entrambi i problemi. Trasformare un'agenda o un vecchio...
Bricolage

Come Decorare Un Bidone Per Il Latte Con Il Découpage Effetto Dipinto

Il découpage è una tecnica decorativa oramai diffusissima tra gli amanti dell'arte, che attraverso l'utilizzo di semplici ritagli di carta, permette di dare nuova vita ad un'infinita gamma di oggetti che abbiamo in casa, da quelli più grandi, come...
Bricolage

Come trasformare un vecchio secchio di latta

La creatività è qualcosa che nasce con noi e non c'è limite né confine che possa bloccarla. Se sei una persona creativa, guardi le cose con un altro occhio, ovvero riesci a vederle in modo diverso dagli altri e trovi utilizzi alternativi per qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.