Come trasformare un vecchio maglione in una borsa in feltro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tutti abbiamo in fondo all'armadio un vecchio maglione che ormai non utilizziamo più. Se non sapete cosa farne ma non riuscite proprio a disfarvene, non dovrete fare altro che trasformarlo in qualcosa di utile, dandogli in questo modo una nuova vita. Nella guida che segue vi sarà spiegato come trasformare un maglione in una nuova borsa in feltro. Un'idea semplice ed economica che vi permetterà di realizzare una borsa alla moda, che farà certamente invidia a tutte le vostre amiche. Si tratta, inoltre, di un gesto di riciclo ecologico con cui contribuire alla salvaguardia dell'ambiente. Vediamo come procedere.

26

Occorrente

  • vecchio maglione
  • ferri da lavoro
  • lavatrice
  • detersivo
  • fogli di giornale
36

Come prima cosa sfilate il vostro maglione ottenendo dei gomitoli di lana. Non preoccupatevi se noterete dei nodi, poiché verranno ben nascosti dopo l'infeltrimento della vostra borsa. Scegliete ora il modello che intendete realizzare e iniziate a creare la vostra borsetta con dei ferri da lavoro non troppo grandi. Se non siete capaci di lavorare a maglia chiedete aiuto alle vostre nonne o zie, che saranno ben liete di darvi una mano. Fatto ciò, dovete procedere all'infeltrimento della vostra borsa. Inseritela all'interno di una federa o in un sacchetto di stoffa in cui possa restare chiusa durante la fase del lavaggio.

46

Mettetela ora in lavatrice con dei jeans o dei tappeti, l'importante è che siano indumenti pesanti da lavare ad alte temperature. Lavate utilizzando un ciclo più lungo a 60°C, seguito da un ciclo di risciacquo a freddo. Utilizzate un detersivo neutro, senza ammorbidente. Eseguite diversi lavaggi fino ad ottenere il risultato che desiderate. A questo punto estraete la borsa dalla lavatrice, stiracchiandola un po' con le mani. Non vi resta che dare forma alla vostra borsetta. Riempitela con pezzi di cartone rigidi e con fogli di giornale pressati.

Continua la lettura
56

Posizionate quindi la borsa vicino una fonte di calore e lasciatela asciugare bene per almeno un paio di giorni. Al momento di estrarre la carta dal suo interno, potrete vedere che la borsa avrà preso la sua forma bella rigida come una borsetta comprata in negozio, con l'unica differenza che l'avrete realizzata con le vostre mani senza spendere un solo centesimo. Per finire, le più creative potranno personalizzare la propria borsetta aggiungendo strass, decorazioni o applicando qualche semplice spilla. In commercio ne troverete di diversi tipi e per tutti i gusti, non dovrete fare altro che scegliere quelle che più si addicono al vostro stile. Non mi resta che augurarvi buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per finire, le più creative potranno personalizzare la propria borsetta aggiungendo strass, decorazioni o applicando qualche semplice spilla.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Trasformare Un Pallone Da Football In Una Borsa

Avete a disposizione un pallone da football e lo volete trasformare in qualcosa di davvero originale, dandogli completamente un'altra funzione? Nel caso che vi presenteremo nei passaggi seguenti, il soggetto principale di uno sport prettamente maschile...
Bricolage

Come trasformare un vecchio letto in una poltrona

Avete mai pensato di realizzare interamente con le vostre mani un divano o una poltrona per arredare il vostro salotto? Questa allora è la guida che fa per voi. Vi basterà procurarvi materiali poveri, anche di scarto. Il materasso di un vecchio letto...
Bricolage

Come trasformare un vecchio paralume

Delle volte capita di trovare in soffitta un vecchio paralume in tessuto che col tempo s'è o bucato o irrimediabilmente ingiallito o, meglio ancora, non si abbina al resto dell'arredamento della nostra casa. Inutile gettarlo via visto che lo si può...
Bricolage

Come trasformare un vecchio mobile in un arredo shabby chic

Negli ultimi tempi è sempre più di tendenza lo stile Shabby Chic, per quanto riguarda alcuni elementi di arredo. Questo stile ha ottenuto grandi consensi, poiché conferisce al mobile un effetto invecchiato che lo arricchisce. Per gli amanti del fai-da-te,...
Bricolage

Come trasformare un vecchio contenitore di plastica in un centrotavola

Il riciclo creativo è un'attività che si sta diffondendo sempre più, sia per una questione di rispetto verso l'ambiente, che per una questione economica, legata al risparmio e alla possibilità di dare una nuova vita a ciò che non utilizziamo più....
Bricolage

Come trasformare un'agenda o un vecchio diario in un ricettario

Se anche per voi è impossibile cestinare un'agenda inutilizzata e desiderate al contempo mettere in ordine le varie ricette che possedere, con un semplice lavoro di bricolage troverete la soluzione ad entrambi i problemi. Trasformare un'agenda o un vecchio...
Bricolage

Come trasformare un vecchio disco in vinile in un portafoto

Se anche tu possiedi ancora alcuni vecchi dischi in vinile che a causa della polvere, dei graffi o semplicemente del passare del tempo, non funzionano più e non sai in che modo utilizzarli, c'è una soluzione non trascurabile. Con questa semplice ed...
Bricolage

Come trasformare un vecchio tupperware in una lampada

Tupperware è una multinazionale statunitense che si occupa della produzione e distribuzione, tramite vendita diretta, di utensili per la cucina e articoli in materiale plastico per la casa e il tempo libero. Tupperware sviluppa, produce e distribuisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.