Come trasformare un vecchio paralume

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Delle volte capita di trovare in soffitta un vecchio paralume in tessuto che col tempo s'è o bucato o irrimediabilmente ingiallito o, meglio ancora, non si abbina al resto dell'arredamento della nostra casa. Inutile gettarlo via visto che lo si può trasformare in un nuovo paralume e, quindi, risparmiare che in questi tempi di magra non fa mai male. Ecco come fare!

26

Occorrente

  • Un vecchio paralume in tessuto
  • Colori acrilici
  • pennello
36

Innanzitutto possiamo dare un altro senso di vita a questo oggetto così meraviglioso, che però non ci garba averlo come oggetto di arredamento. Possiamo prenderlo ed appoggiarlo sul piano di lavoro dalla parte più larga e lasciare superiormente la parte stretta. Prendiamo un pezzo di cartone ed incolliamolo perfettamente al foro stretto così come se lo volessimo tappare. Con un pezzo di stoffa e della colla a caldo andiamo a ricoprire questo cartone. Ultimata questa operazione possiamo decorare a piacimento il tutto ed il paralume diventerà un bel cestino di rifiuti quali carta o oggetti asciutti. O potrebbe anche diventare un portatrucchi e/o portacreme.

46

Altro oggetto che potrebbe diventare è quello di portapiante. Prendiamo un fil di ferro da 0.5 centimetri ed andiamo a farlo girare attorno al cerchio più grande lasciando due pezzi come fossero dei manici. Tramite dei chiodi fissati al muro esterno della nostra casa andiamo ad appendere questo "cesto" ed all'interno mettiamo una di quelle piantine leggere tanto colorate che danno un senso di campagna alla casa.

Continua la lettura
56

Infine dobbiamo sganciare il paralume dal resto della abatjour. Con un panno appena umido dobbiamo passare per bene la parte in tessuto per eliminare eventuali depositi di polvere e/o animaletti. Se lo avessimo recuperato da un posto troppo polveroso allora meglio inumidire il panno anche con un po' di disinfettante. Lasciamolo asciugare molto bene per un bel po' e facciamogli prendere molta aria così che non puzzi di chiuso e di vecchio. Una volta pulito per bene prendiamo una matita ed iniziamo ad abbozzare, con tratto molto sottile, il disegno che vogliamo riprodurre. Anche un semplicissimo disegno di fantasia quale un tribale o delle forme geometriche varie, basterà usare la fantasia e pensare allo stile dell'arredamento della camera in cui vogliamo andare a posizionarlo. Ora prendiamo i colori a tempera che abbiamo scelto per realizzarli ed iniziamo a diluirli con un po' di acqua. Il colore deve essere sufficientemente morbido da poterlo stendere con semplici pennellate ma non troppo liquido o andrà diffondendosi anche dove non lo vogliamo. Lasciamo asciugare il disegno molto bene per una intera notte. A pittura ultimata possiamo aggiungere un velo di vernice trasparente che servirà a proteggere il nostro disegno e a farlo durare più a lungo possibile. Per pulirlo basterà passare un panno ben asciutto e pulito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se disegnate dei palloncini colorati convertirete un vecchio paralume in un oggetto perfetto per la camera dei bambini.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come trasformare un vecchio maglione in una borsa in feltro

Tutti abbiamo in fondo all'armadio un vecchio maglione che ormai non utilizziamo più. Se non sapete cosa farne ma non riuscite proprio a disfarvene, non dovrete fare altro che trasformarlo in qualcosa di utile, dandogli in questo modo una nuova vita....
Bricolage

Come trasformare un vecchio mobile in un arredo shabby chic

Negli ultimi tempi è sempre più di tendenza lo stile Shabby Chic, per quanto riguarda alcuni elementi di arredo. Questo stile ha ottenuto grandi consensi, poiché conferisce al mobile un effetto invecchiato che lo arricchisce. Per gli amanti del fai-da-te,...
Bricolage

Come trasformare un'agenda o un vecchio diario in un ricettario

Se anche per voi è impossibile cestinare un'agenda inutilizzata e desiderate al contempo mettere in ordine le varie ricette che possedere, con un semplice lavoro di bricolage troverete la soluzione ad entrambi i problemi. Trasformare un'agenda o un vecchio...
Bricolage

Come trasformare un vecchio bidone di ferro in una stufa

Per caso avete un vecchio bidone di ferro buttato in cantina oppure in garage e non avete idea di cosa farne e, quindi, volete buttarlo? Aspettate un attimo a considerarlo inutile, attraverso questa guida, con pochi passi e un costo alquanto basso, potrete...
Bricolage

Come trasformare un vecchio secchio di latta

La creatività è qualcosa che nasce con noi e non c'è limite né confine che possa bloccarla. Se sei una persona creativa, guardi le cose con un altro occhio, ovvero riesci a vederle in modo diverso dagli altri e trovi utilizzi alternativi per qualsiasi...
Bricolage

Come costruire un paralume rustico

Un bel paralume può essere un ottimo componente d'arredo in una stanza. Spesso però i paralumi hanno un aspetto che va dall'aspetto classico a quello moderno ed è difficile trovare un paralume che ben si intoni ad una casa di stile rustico o una taverna....
Bricolage

Come montare un paralume

La maggior parte delle lampade sono spesso dotate di un paralume, che ha la funzione di rendere la luce più soft e di non accecare. Infatti nelle abitazioni più moderne, le lampade con paralume in tessuto sono diventate sempre più ricercate e più...
Bricolage

Come rivestire il paralume di una lampada

Il paralume è l'elemento, di cui è composta una lampada, più soggetto a danneggiamenti e rotture. L'esposizione all'aria ed alla polvere può nel tempo usurare la delicatezza del tessuto e in caso di cadute è una delle parti più fragili e più facilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.