Come trasformare una maglietta in abito per bambina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un ottimo modo per vestire la nostra bambina è di riciclare alcuni indumenti che non indossiamo più, sia perché non sappiamo come abbinarli o semplicemente ci vanno stretti o corti. Con questa elaborazione, possiamo ad esempio trasformare una maglietta a maniche lunghe di cotone, per farne un abito per la bambina, elegante e raffinato. In questa guida a tale proposito, ci sono due esempi su come procedere.

25

Occorrente

  • Ago e filo
  • Macchina per cucire
  • Nastrino
  • Merletto
35

Se per realizzare un vestito da bambina, intendiamo utilizzare una maglietta di cotone a maniche lunghe, il procedimento prevede il taglio delle maniche che da lunghe diventano corte, dopodichè con ago e filo provvediamo a ribordarle creando una cucitura a zig zag, giusto per dare un tocco di eleganza in più. In alternativa, possiamo anche in questo caso, cucire un nastrino colorato a tinta unica o a fiorellini. La parte bassa della maglietta, la tagliamo a circa 30 centimetri dalla parte finale, in modo che tra i due pezzi possiamo poi inserire un simpatico merletto, ricavato con stoffa di pizzo di un altro nostro capo di abbigliamento, oppure acquistarlo in una merceria.

45

Se abbiamo una maglietta a mezze maniche, la possiamo trasformare e farla diventare un vestitino per la nostra bambina, cominciando ad eliminare le maniche e tagliandolo giusto all'altezza della vita, ed anche in modo orizzontale in prossimità del collo. In questo modo, possiamo realizzare un abitino con bretelle. Per assemblare il vestito, congiungiamo le parti basse con un elastico, in modo da ottenere un naturale restringimento all'altezza della vita, su cui applichiamo poi un nastrino a fiori, che riportiamo anche all'altezza del ginocchio. Per quanto riguarda le bretelle, le applichiamo sulla parte alta della maglietta, in base all'ampiezza delle spalle della bambina, e di un colore identico al nastrino a fiori che abbiamo cucito all'altezza della vita.

Continua la lettura
55

La maglietta può tuttavia essere ulteriormente resa elegante, se come parte terminale applichiamo un gonnellino che ricaviamo dalla stoffa in eccesso, creando delle alette laterali tali da fargli assumere la forma di una campana. A questo punto, il vestito possiamo ulteriormente arricchirlo con stoffa colorata e con richiami floreali, particolarmente adatti se il colore è di un rosso pastello con righe orizzontali, come illustrato nella figura. Con questi esempi di trasformazione, abbiamo fornito l'imput per creare dei vestiti per la nostra bambina, attingendo dal guardaroba e magari trasformando un pantalone in gonna, o una camicia in un'elegante casacca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un bikini per bambina

L'estate è alle porte e, se avete dei bambini, forse è bene iniziare a controllare la vestibilità dei loro costumi da bagno: i figli crescono in fretta e qualsiasi indumento da una stagione all'altra può trasformarsi in un capo inutilizzabile! Comunque...
Cucito

Come trasformare una federa in vestito per bambina

La federa è realizzata a forma di sacco e spesso è coordinata con le lenzuola. Il suo scopo è quello di proteggere il guanciale per non sporcarlo con il grasso dei capelli o con il sudore. Per realizzarla si utilizzano tessuti come il cotone, il lino,...
Cucito

Come fare un costume da fiocco di neve

Tra gli eventi a cui partecipa una mamma ci sono le recite scolastiche dei bambini, momenti gioiosi di riunione famigliare che sono però spesso preceduti dall'incubo della creazione del costume di scena. Se si è fortunate, il proprio figlio o la propria...
Cucito

Come riciclare una vecchia maglietta

La vostra maglietta preferita comincia a presentare qualche segno di usura, ma non volete rinunciarci perché ne siete troppo affezionate? Bene, allora vi aiuterò a capire come fare per riciclare una vecchia maglietta, con il fai da te, facendola diventare...
Cucito

Come realizzare un costumino da strega

La festa preferita di tutti i bambini è Halloween. Ambita e aspettata con ansia per la caratteristica che la differenzia con il Carnevale. Il travestimento, deve provocare stupore e paura. Per questa occasione, quindi bisogna procurare o realizzare...
Altri Hobby

Idee regalo fai da te per bimbi dell'asilo

Chi è alla ricerca di un regalo originale con cui stupire un bambino ed ha estro, tempo e fantasia può optare per un oggetto interamente realizzato a mano. Nella seguente guida scopriremo insieme come fare dei lavoretti davvero carini per bimbi dell'asilo,...
Cucito

Come fare un costume da farfalla

Il Carnevale è una delle feste più amate da bambini e adulti. Vestirsi in maschera per gli adulti e per i piccoli è un modo di cambiare piacevolmente aspetto, travestendosi da personaggi, fate o animali davvero divertenti. Attraverso questa guida vi...
Cucito

Come realizzare il vestito di Elsa

Elsa è la protagonista del film di animazione Frozen, molto apprezzato dai bambini per la storia presentata e i tanti brani musicali cantati dai protagonisti. Durante il cartone animato, la principessa Elsa si dimostra abbastanza dolce e coraggiosa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.