Come Trattare Il legno Compensato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se nel nostro laboratorio abbiamo dei fogli di legno compensato perché lo abbiamo acquistato in previsione di alcuni lavori da fare, dobbiamo anche avere l'accortezza di mantenerlo nel migliore stato nell'attesa che venga usato. Facilmente infatti si potrebbe deformare e quindi non solo dobbiamo trovare un punto ben preciso dove poterlo mettere in modo che non si inumidisca ma dobbiamo usare delle regole ben precise per mantenerlo in ottimo stato. In questa semplice e veloce guida andremo a trattare nello specifico come trattare il legno compensato.

24

Per impedire che i fogli si deformino riponiamoli a piatto se invece siamo costretti a tenerli in verticale appoggiamoli a blocchetti di legno in modo che il bordo inferiore non assorbi umidità. Ricordiamo di strofinare i bordi con della paraffina o una candela. Quando seghiamo il compensato con un segaccio a mano, sistemiamo il lato levigato a faccia in su di modo che le eventuali scheggiature si verifichino sull' altro lato. Se invece usiamo una sega circolare teniamo sotto il lato levigato. Per usare la sega circolare se non siamo molto pratici ribolgiamoci a una persona più pratica di noi in modo da evitare qualche spiacevole inconveniente.

34

Per evitare di scheggiare il compensato copriamo la linea di taglio con del nastro adesivo e su questo tracciamo una linea. Oppure segniamo il taglio con la punta di un coltellino premendo quanto basta per incidere i primi fogli dello strato di compensato. Segando lungo l'incisione, non si formeranno schegge. Rifiniamo lo strato di compensato con l'apposita striscia impiallacciata oppure stendiamo uno strato di pasta o mastice di legno che andrà levigato con della carta vetrata.

Continua la lettura
44

Quando lo strato di impiallacciatura superficiale si staccherà dall'anima del compensato, si formeranno delle bolle. Per ovviare a questo inconveniente, incidiamo la bolla con una lametta affilata e premiamo qualche goccia di colla all'interno. Stendiamola sotto le bolle con uno stecchino di legno poi copriamo la zona con della carta oleata e tele, a questo punto teniamo pressato per diverse ore con dei libri o altri oggetti pesanti. Non scartiamo un foglio di compensato solo perché si è deformato. Innanzitutto proviamo ad inumidirlo nel lato incavato poi appoggiamo a terra il compensato e pressiamolo con degli oggetti pesanti. Se il tentativo non riesce, possiamo utilizzare all'occorrenza, le parti non danneggiate. Se abbiamo eseguito esattamente i passaggi precedente indicati il nostro compensato sarà stato trattato in modo ottimale e sarà pronto all'uso. Se non abbiamo intenzione di utilizzare immediatamente il compensato è bene eseguire questo trattamento almeno due volte all'anno in modo da tenerlo sempre curato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come trattare il legno di mogano con la borace

Quanti di noi sono rimasti affascinati dalla bellezza del legno di mogano, la sua lucidità e compattezza fanno di questo legno un vero e proprio alleato per chi lo sceglie. Tuttavia, nonostante il suo valore dato dalla sua infinita resistenza, anche...
Materiali e Attrezzi

Come impermeabilizzare i pannelli di compensato

Se per esigenze di arredo o per gusto personale, abbiamo installato sulle pareti di una stanza come ad esempio di una mansarda dei pannelli di compensato, è importante impermeabilizzarli prima dell'eventuale verniciatura con aniline, in modo che a queste...
Materiali e Attrezzi

Come incollare il compensato

Il compensato è un materiale molto versatile e che si presta a numerose lavorazioni. È abbastanza economico e si taglia facilmente, ma allo stesso tempo risulta anche resistente e durevole. Possiamo realizzarci dei mobili oppure degli oggetti di bricolage,...
Materiali e Attrezzi

Consigli per piegare il compensato

Il compensato è un materiale che si presta bene, sia per la sua consistenza che per la sua varia adoperabilità, sia per il costo economicamente basso ed accessibile a tutti sia per la facile reperibilità,ad ogni tipo di lavoretti fai da te. In questo...
Materiali e Attrezzi

Come lisciare il compensato con la carta vetrata

Il compensato è un materiale prodotto tramite la pressatura. I trucioli delle segature dei vari legni vengono impastati insieme ad altri additivi e vengono pressati ottenendo alla fine del processo quello che tutti noi conosciamo appunto come compensato....
Materiali e Attrezzi

Come tagliare il compensato o la faesite/masonite con un cutter

Quando si vogliono tagliare dei pannelli di compensato o faesite/masonite, solitamente si utilizza una sega circolare oppure un seghetto alternativo. In mancanza di questi strumenti però è possibile anche adoperare un cutter (o taglierino). Eseguire...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come trattare oggetti di metallo

Gli oggetti di metallo sono tra gli oggetti più belli e delicati che esistano. La loro bellezza è sempre in grado di impreziosire una casa, grazie al loro aspetto grazioso ed elegante. Tali oggetti possono anche essere molto funzionali, soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.