Come travasare l'olio d'oliva

Tramite: O2O 04/02/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Un alimento abbastanza apprezzato della cucina italiana è sicuramente l'olio d'oliva; esso è riconosciuto in tutto il mondo. L'olio d'oliva, con il passare del tempo, può rilasciare dei sedimenti che si depositano sul fondo della bottiglia per il filtraggio che è stato eseguito dal produttore. Questi sedimenti non rappresentano nè una garanzia di qualità del prodotto, nè un elemento di demerito. Essi sono delle sostanze naturali rimaste in sospensione che precipitano e si depositano sul fondo del recipiente che bisogna eliminare con il travaso. Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli su come travasare l'olio correttamente.

25

Rimuovere il sedimento

Questa operazione è importante in quanto se non viene rimossa la parte di sedimento essa fermenta e dà al prodotto il cosiddetto odore di morchia. Il periodo dell'anno più a rischio per questo fenomeno è l'inizio della primavera. Se si ha l'abitudine di comprare l'olio presso un frantoio è opportuno sapere che la presenza del sedimento è qualcosa di consueto. Infatti, dimostra la notevole differenza che esiste tra un prodotto decantato naturalmente e un alimento filtrato più volte.

35

Travasare l'olio

Per travasare l'olio bisogna prendere una bottiglia di vetro ed un colino a maglia stretta. Se il colino non è munito di filtro si può utilizzare una garza oppure in alternativa del cotone idrofilo inodore. Questa operazione va effettuata 2 volte; la prima a 30 giorni dalla molitura e la seconda a 90 giorni dal primo travaso. L'olio extra vergine raggiunge il pieno della bontà tra gli 8 ed i 12 mesi. Dopo questo periodo l'olio diventa più pallido.

Continua la lettura
45

Evitare le bottiglie in plastica

È opportuno procedere con il travaso dell'olio anche se viene comprato in taniche di latta. Si deve mettere in bottiglie di vetro da riempire fino all'orlo per ridurre al minimo il contato con l'aria. È consigliabile evitare le bottiglie in plastica in quanto alterano l'aroma del prodotto e non proteggono dalle alte temperature esterne. L'olio teme la luce ed ama gli ambienti freschi; non bisogna tenerlo su scaffali a vista, ma va riposto in modo che resta al buio. Inoltre, la temperatura di conservazione ideale di quest'olio è di 14/15 gradi° C. Travasare l'olio d'oliva non è un compito difficile ed oneroso, ma bisogna eseguirlo secondo determinate procedure e con molta pazienza. Se è la prima volta che si svolge questo compito basta seguire, passo passo, le istruzioni di questa guida per fare tutto al meglio e velocemente. Non resta altro da dire, buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come preparare un olio profumato per ambienti

Gli oli essenziali possono essere utilizzati per vari scopi: profumare delle preparazioni casalinghe di vario tipo, ad esempio creme e maschere per il viso, arricchire la casa e donarle un profumo fresco, ogni volta diverso, o donarci un po' di relax...
Casa

Come si costruisce una lampada ad olio

Subito dopo aver scoperto il fuoco, l'uomo si è sempre ingegnato per creare sistemi atti a procurarsi, oltre che un po' di calore, la luce. Il primo metodo molto probabilmente fu quello delle torce, realizzate con i rami secchi. Le torce erano molto...
Casa

Come dipingere le pareti con la pittura ad olio

Una tecnica assai difficile ma di grande effetto scenico è la pittura ad olio; se questa poi la si adopera per dipingere le pareti di casa o di un locale, allora il risultato sarà davvero strabiliante. Generalmente la pittura ad olio viene utilizzata...
Casa

Come Accendere Una Lampada A Olio

La storia ci insegna che ogni cosa che oggi noi diamo per assodata, dovuta, certa, ogni strumento che riteniamo palesemente necessario ed essenziale, per essere tale ha subito un percorso di evoluzione, studi ed esperimenti che lo ha reso quello che...
Casa

Come fare in casa un profumo a base di olio

I profumi sono delle miscele di essenze odorose che donano freschezza e bellezza alla propria pelle. Tali essenze, spesso molto costose, possono tuttavia anche essere preparate in casa, seguendo metodi alternativi e molto naturali. Per chi volesse cimentarsi...
Casa

Come pulire gli utensili da olio e burro

Preparare qualcosa di buono da gustare in compagnia, generalmente, rende felici. Spesso si decide di preparare una magnifica cena per gli amici e per rendere più appetibili i piatti al palato si abbonda con i condimenti. I deliziosi piatti preparati...
Casa

Ricette naturali per fare oli profumati per la tua casa

La guida che andremo a sviluppare nei prossimi quattro passi si occuperà di fai da te, collegato al tema delle ricette naturali. Infatti, andremo a spiegarvi come fare oli profumati per la tua casa. Capita spesso di sentire degli odori sgradevoli all'interno...
Casa

Come eliminare i graffi da un mobile

I mobili di casa a volte diventano oggetto dell'attenzione dei bambini che, volontariamente o involontariamente, lasciano segni inequivocabili del loro passaggio. Oppure il graffio si determina a causa di qualche urto accidentale. Segni e graffi sui mobili...