Come travasare le piantine di basilico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Con l'arrivo della primavera cominciano a deliziarci anche i profumi delle erbe aromatiche che crescono negli orti. Il basilico ad esempio è una di queste, ed è proprio in primavera che le piantine devono essere accuratamente travasate. In riferimento a ciò nei passi successivi troviamo una guida su come procedere.

25

Occorrente

  • Vasi tondi o rettangolari
  • Terriccio concimato
  • Attrezzi per l'orto
35

Quando dopo circa una quindicina giorni dalla semina vedete spuntare le prime piantine di basilico, dovremo aspettare ancora che queste mettano su almeno quattro foglioline, infatti è proprio in quel momento che le piantine dimostrano di essere finalmente pronte per essere trapiantate dal terreno e sistemate in un vaso. Trapiantare in anticipo le piantine ci farà invece correre il rischio che queste non arrivino alla piena maturità e restino poi inutilizzabili.

45

Trapiantare il basilico in un vaso nel modo corretto e nei tempi giusti è utile per far sì che possiamo sfruttarle per cucinarle o, più semplicemente, per goderci il loro profumo in casa o sul davanzale della finestra, ma per questo dovremo pazientare fino a quando la pianta non sarà matura e pronta. Appena giunto il momento, prendiamo quindi un piccolo vaso in terracotta, sistemiamoci dentro il primo strato di terriccio fino a riempirlo a metà. Il vaso non dovrà essere troppo grande: sarà meglio tenere più vasetti piuttosto che uno solo, troppo ampio per una pianta di basilico, rischiando quindi che non cresca bene. Adesso, facendo molta attenzione, sradichiamo una piantina alla volta avendo cura di tirare assieme alle radici anche tutta la terra in esse attaccata. Fatto questo, posizioniamo la piantina appena sradicata nel nuovo vasetto, quindi lasciamo spazio per altre due piantine (massimo tre per ogni vaso).

Continua la lettura
55

L'ultima cosa da fare è di mettere il resto del terriccio nel vaso fino a coprire del tutto le radici e una piccola parte del gambo delle piantine, dopodichè lil lavoro è da considerarsi ultimato. Per quanto riguarda la manutenzione delle piantine di basilico, non è necessaria alcuna concimazione, ne tantomeno aggiungere dei fertilizzanti, per cui l'unica cosa importante è non fargli mancare mai l'acqua, e quando si effettuano le innaffiature, è opportuno non bagnare le foglie, poiché il calore diretto dei raggi del sole potrebbe farle bruciare, e renderle poco aromatiche e quindi inutilizzabili per gli scopi culinari. In tutti i casi il consiglio ulteriore è di evitare questa condizione di esposizione alla luce, per cui meglio tenerle in penombra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come travasare una pianta grassa

Le piante grasse quando vengono acquistate generalmente si presentano di piccole dimensioni e anche i loro vasi lo sono, quindi per una crescita più accelerata sarebbe opportuno sostituire subito il vaso con uno più grande. Tuttavia, alcune dopo un...
Giardinaggio

Come Trapiantare Le Piantine Nate Da Seme

Nella presente guida ci occuperemo di giardinaggio. Entrando più nel particolare, come avrete letto dal titolo attribuito alla guida stessa, ora andremo a spiegarvi Come Trapiantare Le Piantine Nate Da Seme. Avendo un discreto giardino, vi sarà capitato...
Giardinaggio

Come alimentare le piantine con le lampadine fluorescenti

Per far crescere una pianta è essenziale che essa si nutra di acqua e sole, ma questo non è sempre possibile, infatti dipende anche dalle stagioni. Quando le nostre giornate sono grigie e ci sono pochi raggi di sole, si possono avere gli stessi effetti...
Giardinaggio

Come piantare il basilico

Il basilico appartiene alla famiglia delle delle Lamiaceae ed è una pianta originaria della Persia e dell'Africa, ma molto comune anche in Italia. La specie tipica ha un fusto eretto con una altezza varia dai 30 ai 60 centimetri ed è ricca di oli essenziali...
Giardinaggio

Come conservare le piantine di fragole in inverno

L'inverno, a causa dei suoi climi rigidi, è spesso nemico di molte piante, soprattutto di quelle più delicate. Tra queste, senza dubbio, vi sono anche quelle delle fragole, un frutto sano ed appetitoso che mai dovrebbe mancare sulle nostre tavole. Come...
Giardinaggio

Come trapiantare piantine di barbabietole

La barbabietola è uno di quegli ortaggi poco utilizzati in Italia: il suo uso infatti, si riserva solo nelle preparazioni salate. Pochi sanno infatti, che il suo utilizzo in cucina è variegato e che la barbabietola ha ottime proprietà disintossicanti...
Giardinaggio

Come separare le piantine per il rinvaso

Il giardinaggio è un'attività che può dare molta soddisfazione sotto tutti i punti di vista, Nel ciclo vitale delle piante capita di doversi cimentare nella separazione delle piante attraverso i vari metodi di moltiplicazione. Esistono differenti...
Giardinaggio

Come trapiantare le piantine di pomodoro nell'orto

Quella del pollice verde non è solo una semplice passione, ma più che altro una vera e propria attitudine. Esistono moltissime piante che possiamo coltivare anche in casa con pochi passi. In questa guida ci focalizzeremo su un ortaggio in particolare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.