Come travasare un arancio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Chi desidera coltivare aranci ed altri agrumi ma non possiede un ampio terreno, opta spesso per la coltivazione in vaso. Questa soluzione permette di raccogliere della frutta genuina proprio nel cortile di casa e consente di far crescere queste piante anche in zone che per caratteristiche climatiche sarebbero poco adatte. Coltivando gli aranci nei vasi, si pone periodicamente il problema di travasarli, operazione che potrebbe forse scoraggiare i meno esperti. In realtà, come vedremo, travasare un arancio risulterà estremamente semplice: in questa guida daremo tutte le indicazioni per eseguire questa operazione agevolmente e senza alcuno stress per la pianta.

28

Occorrente

  • Vaso di terracotta
  • Terriccio per agrumi
  • Concime
  • Argilla espansa
38

Stabilire quando travasare l'arancio

Il periodo più indicato per travasare un arancio coincide con la primavera, ed in particolare con i mesi di aprile e maggio. È invece fortemente sconsigliato il travaso in autunno, dal momento che il clima tipico di questa stagione potrebbe portare ad un eccessivo ristagno dell'umidità nel vaso.
È opportuno travasare l'arancio nel momento in cui le sue radici diventano eccessivamente sviluppate rispetto allo spazio a disposizione. Per alcuni giorni, evitate di irrigare l'arancio così da rendere il terriccio completamente asciutto. Sfilate quindi la pianta dal suo vaso e verificate se la zolla di terra è satura di radici: in questo caso bisognerà travasare l'arancio.

48

Predisporre la pianta

Una volta appurato che l'arancio debba essere travasato, rimuovete per prima cosa dalla pianta tutti i frutti maturi. Fate in modo che il terriccio all'interno del vecchio vaso sia completamente asciutto e sfilate la pianta sollevandola dal tronco. Servendovi di una spatola, rimuovete lo strato più esterno (circa 5cm) del pane di terra, ossia del terriccio che rimane aderente alle radici dell’arancio dopo averlo estratto dal vaso.

Continua la lettura
58

Preparare il nuovo vaso

Il nuovo vaso nel quale intendete travasare l'arancio dovrà avere un diametro di 5-10cm superiore rispetto a quello del vaso precedente. Per evitare il ristagno dell’acqua, posizionate sul fondo del nuovo vaso dei cocci di terracotta in corrispondenza dei fori di drenaggio, quindi ricopriteli con circa 3cm di argilla espansa. Versate a questo punto all’interno del nuovo vaso uno strato abbondante di terriccio specifico per agrumi e del concime a lenta cessione ad azione prolungata.

68

Posizionare l'arancio nel nuovo vaso

Adesso, posizionate l'arancio al centro del nuovo vaso e riempite con il terriccio lo spazio vuoto rimasto tra il bordo del vaso e le radici della pianta. Riempite il nuovo vaso fino ad arrivare al colletto, aggiungendo ancora un po' di concime. Irrigate l'arancio e quando il terriccio nel nuovo vaso sarà ormai compatto (dopo alcuni giorni), aggiungetene dell'altro.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete sempre dei vasi di terracotta
  • Potete eseguire le stesse operazioni per travasare anche altri tipi di agrumi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come travasare una pianta grassa

Le piante grasse quando vengono acquistate generalmente si presentano di piccole dimensioni e anche i loro vasi lo sono, quindi per una crescita più accelerata sarebbe opportuno sostituire subito il vaso con uno più grande. Tuttavia, alcune dopo un...
Giardinaggio

Come piantare un arancio

Le piante sono esseri viventi e rappresentano una componente essenziale del nostro ecosistema, e che attraverso la fotosintesi clorofilliana convertono l'anidride carbonica in ossigeno. Anche quelle da frutto come ad esempio l'arancio che appartiene alla...
Giardinaggio

Come Potare L'Arancio

L'arancio è uno degli alberi di agrumi più diffusi ma, per poter godere dei suoi ottimi frutti, è indispensabile che venga curato a dovere, seguendo delle procedure particolari. È noto, infatti, come una cattiva gestione dell'albero possa causare...
Giardinaggio

Come travasare una pianta di limone

Curare un giardino è un hobby interessante ed anche rilassante, anche se non tutti ne possiedono uno. Coloro che non dispongono dello spazio necessario per un giardino ma possiedono un certo pollice verde, possono optare per delle piante da balcone....
Giardinaggio

Come travasare le piantine di basilico

Con l'arrivo della primavera cominciano a deliziarci anche i profumi delle erbe aromatiche che crescono negli orti. Il basilico ad esempio è una di queste, ed è proprio in primavera che le piantine devono essere accuratamente travasate. In riferimento...
Giardinaggio

Come piantare la rosa canina

I fiori sono sempre belli. Grazie ai fiori infatti un balcone fiorito o un giardino possono diventare un elemento speciale e di vanto per la casa. Occuparsi del proprio giardino non è pero sempre facile e, spesso, assumere un giardiniere è molto costoso....
Giardinaggio

Come coltivare una pianta antibatterica come l'Areca

Al mondo esistono una quantità infinita di piante, ed ognuna di esse possiede delle caratteristiche particolari. Alcune sono curative, altre solo decorative, studiarle per comprenderne le potenzialità potrebbe rivelarsi particolarmente utile. L'Areca...
Giardinaggio

Come moltiplicare il fico d'India

Il fico d'India è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, originaria del Messico ma naturalizzata in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania. È una tipica pianta arido-resistente che richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.