Come unire due corde con la legatura piana

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel passato i nodi hanno assunto significati diversi da quello tecnico che hanno oggi a quello religioso: anticamente il nodo indicava un patto, un legame, un simbolo magico. Con un po’ di attenzione potete ritrovarlo anche all’interno di distintivi scout. Per quanto riguarda la robustezza della corda, le sue estremità chiamate anche cime, vengono usate sulle barche e devono essere irrobustite altrimenti si possono sfilacciare e sciogliere. Le corde in fibre naturali come la canapa, la iuta o il sisal si legano usando uno spago robusto di canapa catramata. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come unire due corde con la legatura piana, fornendovi tutte le informazioni necessarie per eseguire un lavoro perfetto. Vediamo quindi come procedere.

25

Occorrente

  • corde in fibra naturale
  • spago di canapa catramata
35

La legatura piana serve principalmente per unire "di continuo", ossia quando non si dispone di una di lunghezza sufficiente. È bene appiattire le due superfici in contatto (anche solo con l'accetta o con la raspa), in maniera da rendere il collegamento più rigido e stabile. Se questo non è possibile, mettete due piccoli bastoni negli incavi formati da due pali e lasciateli all'interno della legatura. Adesso vi spiegherò, invece, come eseguire la legatura piana sulle estremità di una corda a tre trefoli, detti legnoli. Procedete sciogliendo un'estremità per una lunghezza di circa 5 - 8 cm e separate i legnoli allargandoli un po'. Prendete lo spago e fatelo girare attorno a uno dei legnoli, formando un occhiello. Tenetelo fermo con la mano, e con l'altra fate passare l'altro capo dello spago attorno agli altri due legnoli.

45

Adesso attorcigliate nuovamente i legnoli riportandoli nella loro posizione iniziale, e avvolgete intorno alla corda, strettamente, il capo più lungo dello spago. Lasciate sporgere il capo più corto alla base della legatura che avete ottenuto, che deve avere un'altezza almeno pari al diametro della corda. Poi, fate passare l'occhiello su un legnolo e tirate bene il capo più corto dello spago per stringerlo bene, come si fa per un nodo scorsoio.

Continua la lettura
55

Per finire, prendete il capo più corto e passatelo sulla legatura, tagliate quello più lungo alla stessa misura e annodateli insieme con un nodo semplice passandoli tra i legnoli. Una volta fatto questo, tagliate la parte eccedente dello spago e poi anche quella della corda, a circa 0,5 cm di distanza dal margine superiore della legatura. Con questo sistema di legatura, le corde resistono ai duri sforzi a cui vengono sottoposte a bordo delle imbarcazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come ricreare con due corde il nodo strop

Il nodo consiste in uno o diversi ravvolgimenti ed eventuali successive ripiegature di una corda su se stessa o in alternativa su un altro oggetto o corda alla quale, appunto, si deve legare. La conoscenza dei nodi è fondamentale in alcune attività...
Altri Hobby

Come cambiare le corde di una chitarra acustica

Chi possiede una chitarra acustica sa bene che questo strumento necessita di numerose cure ed attenzioni. Può capitare infatti che si danneggino o si rompano le corde. In questi casi è necessario sostituirle il prima possibile. Nella seguente guida,...
Altri Hobby

Come sostituire le corde di una chitarra elettrica

Gli amanti della chitarra elettrica sapranno bene che questo strumento musicale richiede molta cura ed attenzione. Una delle operazioni che alle volte bisogna effettuare è quella della sostituzione delle corde. Per farlo, è necessario innanzitutto acquistare...
Altri Hobby

Come cambiare le corde del banjo

Il banjo è uno strumento musicale a corde di antichissime origini, che può presentarsi sia a quattro che a cinque stringhe. Occasionalmente, inoltre, è possibile anche trovarlo a sei corde. Presenta una sottile membrana tesa, situata su una cavità....
Altri Hobby

Come regolare l'action della chitarra acustica

La guida presente mostrerà in pochi e semplici passi, come regolare una action della chitarra acustica. Per action si intende l'altezza delle corde rispetto al manico: più le corde sono vicine al manico e meno fatica dovremo fare per ottenere un suono...
Altri Hobby

Come costruire un contrabbasso fai da te

Il contrabbasso è uno strumento musicale appartenente alla famiglia degli archi (viole, violini, ecc..), ed iniziò a rivestire un ruolo importante nella musica già a partire dal 1600 circa. La funzione principale di questo strumento, consiste sostanzialmente...
Altri Hobby

Come pulire la chitarra acustica

All'interno della guida che svilupperemo lungo i prossimi tre passi, il tema centrale sarà la pulizia. Una pulizia di tipo particolare, in quanto si concentrerà su una chitarra. Andremo infatti a spiegarvi come pulire la chitarra acustica per ottenere...
Altri Hobby

Come fare i principali nodi marinari

Come fare i principali nodi marinari è nella vita di un marinaio indispensabile. I nodi sia che siano su corda o fili da pesca sono importantissimi, anche per la sicurezza del marinaio, della nave o barca che sia. Se per disgrazia un nodo è erroneamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.