Come usare i distanziatori per piastrelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I distanziatori per piastrelle sono piccoli accessori, indispensabili per realizzare un pavimento o un rivestimento di piastrelle. Lo scopo è quello di ottenere una superficie regolare e ben livellata.
In commercio, si trovano diversi tipi di distanziatori per piastrelle. Questa guida illustra le caratteristiche di ogni tipo e come usare questi distanziatori con assoluta semplicità.

27

Occorrente

  • Distanziatori
  • Martello di gomma
  • Cacciavite
37

Distanziatori a "T" e a "croce"

Le forme dei distanziatori per piastrelle più utilizzate sono quelle a "T" e quelle a croce ".
I distanziatori a "T" si utilizzano per collocare le mattonelle a "spina di pesce".
I distanziatori a "croce" invece sono quelli utilizzati per le disposizioni delle piastrelle più tradizionali. Si acquistano nei negozi edili, di ferramenta e di bricolage. I distanziatori a "croce" possiedono due lati. Da una parte sono levigati e lisci. Nella parte opposta hanno quattro puntini sui margini della croce. Questi puntini si inseriranno nella colla del pavimento. Si può scegliere lo spessore delle fughe. Questi due tipi di distanziatori possono essere pieni e spessi 2 millimetri, oppure forati e spessi 3,4 o 5 millimetri.

47

Distanziatori a "V"

Un altro tipo di distanziatori per piastrelle è quello a "V". La parte da posizionare nelle fughe è quella più stretta.
Iniziare la messa in opera inserendo i distanziatori per piastrelle tra una mattonella e l'altra. È necessario spingerli fino a toccare il massetto sottostante. Utilizzare un cazzuolino per assicurare i distanziatori al giusto livello.
In questo modo si eviterà di toglierli quando la colla è asciutta. Ora si potrà passare tranquillamente lo stucco, perché i distanziatori resteranno invisibili al di sotto. In caso contrario, con il pavimento completamente asciutto si possono rimuovere tramite un cacciavite o qualcosa di appuntito. Completare il lavoro con la posa dello stucco.

Continua la lettura
57

Cunei

I distanziatori per piastrelle riutilizzabili si chiamano cunei e necessitano di supporti. Essi hanno misure variabili, da 25 millimetri ad 1 metro.
I cunei hanno bisogno anche di una chiave di regolazione. La messa in posa delle piastrelle prevede che si stenda prima la colla. Poi si inserisce il supporto sotto la piastrella, distante 10 centimetri dagli angoli. Inserire la mattonella e dare dei piccoli colpi con un martello per livellarla. Con una pinza introdurre il cuneo nella fessura del supporto. Aspettare almeno 24 ore per l'asciugatura perfetta della colla. Rimuovere i cunei con un attrezzo adatto. Il pavimento è pronto per la stuccatura. Per un risultato perfettamente pulito, utilizzare il detergente rimuovi trattamenti o il disincrostante acido dopoposa.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come applicare le piastrelle di ceramica sul calcestruzzo

Il calcestruzzo offre un sottofondo resistente per le applicazioni delle piastrelle di ceramica. Se il pavimento di cemento è adeguatamente preparato, il materiale che lega le piastrelle ad un sottofondo è in grado di fornire un'ottima adesione. È...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare le piastrelle in porcellana

Finalmente avete posato le vostre piastrelle in porcellana ma ora non sapete come stuccarle per riempire le fughe? Nessun problema! In questa guida troverete tutto quelle che dovete sapere per poter effettuare in totale sicurezza l'operazione. Vediamo...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare e stuccare le piastrelle da parete

Quando si devono effettuare lavori in casa, si deve spesso pagare parecchio per la manodopera di muratori e piastrellisti. La posa delle piastrelle è però un lavoro che è anche possibile svolgere da sé con un po' di pazienza e manualità. Capita però...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare le piastrelle in gres porcellanato

Chiunque abbia a che fare quotidianamente con le faccende casalinghe sa quanto sia importante avere un'idea, anche generale, di tutte le cose che possono tornare utili in una casa. Si può imparare di tutto: muratura, pittura, idraulica, lavori elettrici...
Materiali e Attrezzi

Piastrelle adesive: consigli di installazione

Abbiamo deciso che è arrivato il momento di un restyling della nostra abitazione. I pavimenti e le piastrelle sono decisamente rovinati e il tempo non gli ha risparmiato scheggiature e macchie. Ovviamente decidere di intervenire e andare a ristrutturare...
Materiali e Attrezzi

Come preparare la colla per le piastrelle

Quante volte vi è successo di vedere una piastrella danneggiata nel bagno, in cucina e magari lasciarla in questo stato per mesi perché siete sicuri che il piastrellista costerebbe tanto? Avete mai pensato di provare a sostituirla da voi stessi? Sappiate...
Materiali e Attrezzi

Come usare la tenaglia per piastrelle

Capita delle volte di dover fare qualche intervento di manutenzione all'interno della propria abitazione, come la sostituzione di alcune mattonelle o piastrelle. Alcune volte capita che si debbano tagliare in determinati modi e per farlo dobbiamo necessariamente...
Materiali e Attrezzi

Come forare le piastrelle di marmo

Nella realizzazione di lavori in casa fai da te, può capitare di imbattersi in problemi riguardo la foratura delle piastrelle. Chiamare un esperto piastrellista a volte non è necessario. Lavoretti semplici da realizzare, non necessitano di mani esperte....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.