Come usare il diserbante

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il diserbante rappresenta un modo drastico per tenere sotto controllo le incontrollabili erbe infestanti che invadono il vostro giardino o il vostro orto. Tali sostanze sono solitamente di due tipi: ad azione selettiva e ad azione totale. Va sempre tenuto bene a mente che sono sostanze tossiche e bisogna porre particolare attenzione a non contaminare le piante e il terreno circostanti. Vediamo quindi insieme, passo dopo passo, come usare in maniera corretta il diserbante.

26

Occorrente

  • Pompa irrorante
  • diserbante
  • acqua
  • mascherina
  • guanti
  • imbuto
36

La prima cosa che dovete fare sarà esaminare attentamente il tipo di erba infestante che desiderate eliminare dal vostro terreno. Ve ne sono di due tipi: quelle che presentano una radice fascicolata e quelle con radice a fittone. Per capirlo estirpatene qualcuna e osservatene la radice. Se non intendete fare ciò, potete prendere in considerazione un tipo di diserbante totale, buono per qualsiasi tipo di piante, ma che costa un pochino di più. Per l'acquisto recatevi presso un consorzio agrario e comprate la quantità e il tipo di diserbante che ritenete opportuno. Poi munitevi di una pompa d’irrorazione a pressione sui sei litri o anche più.

46

È consigliabile acquistare un irroratore a rotelle e non a spalle, in quanto sarà più facile spostarlo. Munitevi anche di guanti di lattice, di pantaloni idonei e di mascherine per il volto. Tutto l’occorrente è reperibile presso un negozio del fai da te. Il diserbante va innanzitutto miscelato con acqua nella quantità indicata nelle istruzioni. Nel caso in cui voleste renderlo più potente andrà immessa una quantità maggiore. Versate il diserbante nella pompa, facendo uso di un imbuto. Miscelate solo la quantità di erbicida che intendete utilizzare in una sola volta.

Continua la lettura
56

Indossai gli indumenti e i dispositivi di protezione, iniziate a distribuire il diserbante, dirigendo il getto dell’irroratore sulla base e sulle foglie, facendo molta attenzione a non colpire le piante vicine, le quali verrebbero danneggiate gravemente. L'applicazione andrebbe effettuata quando le piante sono nella loro fase più vigorosa, al fine di far distribuire al meglio il diserbante. Le migliori ore sono quelle del mattino e della sera. È caldamente consigliato di evitare di spruzzare l'erbicida durante le giornate ventose, per evitare di disperdere tossine dannose per l'ambiente. Alla fine del lavoro è possibile liberarsi all'esterno degli indumenti indossati e conservate il contenitore di erbicida avanzato in un luogo sicuro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tutto l’occorrente è reperibile presso un negozio del fai da te.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Diserbante: le controindicazioni

I diserbanti sono dei prodotti o sostanze utilizzati sulle piante infettate e malate. Sono, quindi, dei composti chimici che si distinguono in pre e post. I pre-emergenza, sono usati sulle piante prima che germoglino, quelli post- emergenza, invece, agiscono...
Giardinaggio

Come realizzare un diserbante biologico con sale e aceto

Se avete una casa in campagna oppure possedete un ampio giardino, avrete sicuramente il problema dell'erba infestante. Per risolverlo, è importante sapere che in commercio ci sono numerosi prodotti chimici che però danneggiano l'ambiente, mentre in...
Giardinaggio

Come togliere le erbacce con il diserbante termico

Il giardinaggio è un hobby che richiede parecchia competenza e soprattutto parecchia dedizione. Infatti quando ci prende cura del verde non bisogna mai trascurare le proprie piante. Questo potrebbe compromettere in maniera più o meno grave la salute...
Giardinaggio

Come riseminare il prato in giardino

Un prato pulito, fresco e libero da erbacce infestanti è un toccasana per gli occhi e per il cuore. Purtroppo, per lo sporco e la crescita di fastidiose erbe invasive, il prato si riempie facilmente di fastidiosi elementi che ne ostacolano la bellezza....
Giardinaggio

Come installare la tela schermante per pacciamatura

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter installare, la tela schermante per la pacciamatura. Cercheremo di realizzare il tutto mediante il metodo del fai da te e del giardinaggio, in modo da poter mettere in pratica...
Giardinaggio

Come Liberare Il Giardino Dalla Gramigna

La gramigna è un'erba infestante provvista di un lungo stelo strisciante, sottile e robusto, che propagandosi si radica dando così luogo a nuovi individui. La gramigna è comune nei terreni incolti ma lo è anche nei giardini, dove può rovinare ortaggi...
Giardinaggio

Come eliminare i rovi definitivamente

Per voi lettori appassionati di giardinaggio, la cura del giardino, piante e affini è sicuramente un piacere. Un piacevole passatempo che necessita di alcune attenzioni, di tempo, e che talvolta può rivelarsi un hobby tutt'altro che semplice. Vi capiterà...
Giardinaggio

Come combattere le erbacce nel prato

Se avete un prato ed intendete mantenerlo sempreverde e privo di antiestetiche erbacce, potete intervenire con delle tecniche appropriate e soprattutto con prodotti naturali evitando in tal modo i diserbanti chimici. In riferimento a ciò, nei passi successivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.