Come usare il fissante per muri esterni

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando le pareti degli ambiente esterni hanno bisogno di un'eventuale ripulita, occorre preparare i muri. Indipendente dal sole e dalla pioggia che li rovinano con il tempo. Queste spesso vanno ripulite per riparare gli ambienti esterni da questi fattori. Il modo migliore per occuparsi del lavoro è quello di scegliere i materiali adatti. Pertanto per prima cosa va preso il fissante. Questo serve per omogenizzare la pittura e renderla di facile applicazione con il prodotto successivo. Nella seguente guida vi spiego come usare il fissante per muri esterni.

27

Occorrente

  • 1 litro di Fissante per plastici
  • Acqua
  • Pennello e rullo
37

Il modo migliore per iniziare il lavoro è quello di fare una scrematura sul tipo di tinteggiatura che dovete fare. Quindi occorre valutare se i muri esterni si adattano al prodotto. Adoperando il fissante che è un liquido che ha una funzione importante sui muri. La scelta del fissante in questo caso va fatta con molta attenzione visto che si tratta di muri esterni. Infatti, essendo maggiormente esposti si rovinano facilmente. A questo proposito occorre prendere un fissativo per plastici. Ovviamente adattando anche la pittura che si andrà ad usare in seguito. Inoltre, questo va assolutamente applicato su intonaco a rasatura vergine. Oppure lisciato in precedenza con stucco. Pertanto occorre che prendiate anche dei pennelli adatti e altri attrezzi utili che serviranno per iniziare la preparazione.

47

A questo punto dopo aver procurato tutto il materiale necessario potete iniziare a usare il fissante. Come prima cosa occorre che preparate il fissante. Quindi diluite un litro di fissante con quattro litri d'acqua. Mescolate per bene il prodotto e mettetelo da parte. Nel frattempo ripulite le pareti passando il rullo asciutto. Per poi, carteggiarle in maniera corretta. Questa operazione è molto utile per ottenere una maggiore capacità di presa. Assicurandovi così, che i muri risultino alla fine totalmente puliti. Finito ciò intingete il pennello con il fissate e togliete l'eccesso passandolo nel contenitore. Cominciate a passare nelle pareti il pennello dall'altro verso il basso. Ritoccando in modo più preciso le parti stuccate.

Continua la lettura
57

Proseguite intingendo continuamente il pennello o il rullo. Quindi continuate a passare il fissante nel muro esterno. Quando avrete finito di passare il fissante per tutto le mure, controllate la finitura. Volendo se non vi ritenete soddisfatti della prima passata, potete dare una seconda mano di fissativo. Ovviamente facendo asciugare il primo passaggio. Finito ciò, attendete che il prodotto si asciughi per poi eseguire la tinteggiatura.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere una migliore resa del fissante è preferibile eseguire il lavoro durante la stagione primaverile o estiva
  • Prima di iniziare a tinteggiare attendere i tempi di posa del fissante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come usare il fissante per colori ad acqua

I colori ad acqua sono intramontabili. Nelle scuole dominano le alule delle elementari, nelle case vengono ampiamente usati nel decoupage e nei lavoretti per la casa. Purtroppo, però, questi colori non hanno una vita lunghissima, dopo un po' di tempo...
Materiali e Attrezzi

Come usare il fissante per eternit

L'Eternit è un fibrocemento brevettatato nel 1901 da Ludwig Hatschek, un materiale prevalentemente a base di amianto che oggi non è più in commercio, sostituito da altri materiali non cancerogeni. Il suo nome deriva dal latino "aeternitas", ovvero...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare i muri di cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo delle pareti rivestite con del cartongesso, oppure se l'abbiamo usato per realizzare mobili o tramezzi, e se ci appare danneggiato, possiamo ovviare al problema restaurandolo con adeguate tecniche. Per restaurarlo non c'è...
Materiali e Attrezzi

Come usare la resina per tasselli

Quando si devono installare delle mensole o dei supporti a muro per sorreggere pesi importanti, come ad esempio una televisione o una pila di libri, è fondamentale utilizzare i tasselli. Quest'oggetto dev'essere applicato all'interno di un foro praticato...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere una fontana in cemento

Se in un centro per il bricolage abbiamo acquistato una fontana grezza in cemento, quindi con il caratteristico colore bianco, appositamente creata per essere tinteggiata, possiamo effettuare questa operazione in modo semplice, seguendo delle line guida...
Materiali e Attrezzi

Come applicare il fissativo per interni

Ogni attività domestica di natura strutturale necessita di apposita procedura per essere correttamente svolta, evitando così notevoli problemi di natura tecnica con ingenti costi di tempo e di denaro. Ristrutturare una casa a volte può rivelarsi un'impresa...
Materiali e Attrezzi

Come distanziare i pluviali

I pluviali sono degli elementi importanti per la progettazione e la funzione del deflusso delle acque piovane. Ogni casa dovrebbe avere una sorta di sistema progettato per spostare l'acqua lontano dal tetto e dai muri esterni dell'edificio. Quando l'acqua...
Materiali e Attrezzi

Come applicare il poliuretano sui mobili in vimini

Quando nelle nostre case troviamo delle grosse fessure nei muri, nei mobili di legno, di vimine, o tutti gli altri materiali che hanno la tendenza a dilatarsi, si rende necessaria un'operazione di sigillatura. La soluzione più adatta in questi casi è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.