Come usare il flatting per legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il flatting è una vernice lucida e trasparente che ha il compito di proteggere le strutture in legno dall'usura e dagli agenti atmosferici: pioggia, gelo, umidità e sole, infatti, possono danneggiare il legno che, a lungo andare, può marcire o scheggiarsi in modo irreparabile. Per far fronte a queste circostanze è importante effettuare regolarmente un trattamento, che consiste proprio nell'applicazione di vernici protettive, capaci di formare una pellicola idrorepellente sul legno. Il flatting, inoltre, viene utilizzato per conferire un aspetto migliore ai mobili che, dopo il trattamento, appariranno luminosi e curati. Attraverso i passi seguenti ci occuperemo di capire come usare questo prodotto per il trattamento del legno.

27

Occorrente

  • Flatting
  • Carta vetrata
37

Il primo passo da compiere, prima di procedere con l'applicazione della vernice, consiste nel carteggiare tutta la struttura: questa fase ha il compito di levigare il legno, rimuovendo eventuali schegge e imperfezioni. Successivamente bisogna rimuovere le polveri, gli eventuali residui di vernice, le macchie, l'umidità e la muffa: questo consentirà al flatting di aderire per bene alla superficie e di svolgere il suo compito protettivo nel miglior modo possibile.

47

Solamente dopo aver pulito e asciugato perfettamente la superficie si può procedere con l'applicazione delle vernice. L'ideale sarebbe svolgere questa operazione in un ambiente perfettamente areato e con un tasso di umidità molto basso, in modo tale da garantire una perfetta adesione della vernice al legno. Il flatting andrà passato su tutta la struttura seguendo la direzione delle venature del legno e utilizzando un pennello, che non dovrà essere impregnato in modo eccessivo. Una volta conclusa questa fase, bisognerà lasciare asciugare perfettamente tutta la superficie prima di proseguire con il trattamento.

Continua la lettura
57

Quando la vernice sarà perfettamente asciutta si potrà procedere con una seconda mano. Affinché questa fase risulti efficace è necessario, come prima cosa, carteggiare nuovamente la superficie: questa volta, però, si dovrà dovrà utilizzare della carta vetrata a grana fine e la levigatura deve essere effettuata molto delicatamente. Lo scopo di questa carteggiatura è quello di rendere la superficie più ruvida e far aderire meglio la mano successiva di flatting. Dopo aver applicato la vernice, basterà lasciare asciugare il legno che, finalmente, avrà un aspetto curato e luminoso, ma sarà anche protetto dalle intemperie e dall'usura.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di applicare il flatting assicuratevi che la superficie sia perfettamente pulita.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come dipingere il legno trattato

Il legno può essere verniciato senza alcun problema quando si trova allo stato grezzo, mentre se in precedenza ha subito un trattamento come ad esempio con del flatting oppure con della vernice che ha però rilasciato delle antiestetiche bolle, allora...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portafiori in legno

In questo articolo vorrei spiegarvi come costruire un portafiori in legno. Con il legno possiamo costruire tantissimi oggetti utili e soprattutto decorativi per le nostre abitazioni. Il legno è un materiale facile da lavorare per la costruzione di oggetti...
Materiali e Attrezzi

Come decorare il legno laccato

Trovare un hobby che soddisfi pienamente le proprie esigenze è molto importante. Che si tratti di musica, cinema, arte, letteratura o scienza, non importa. L'importante è che venga fatto volentieri e che ci dia tanta soddisfazione. Tuttavia, in periodi...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere un rivestimento in legno scanalato

Il legno è un materiale molto pregiato che affascina molti. Esso necessita però di una manutenzione costante per mantenerlo in buon aspetto. In questa guida vedremo come eseguire un operazione importante su questo tipo di materiale con la tecnica del...
Materiali e Attrezzi

Come lisciare il legno

Il legno è il materiale naturale perfetto per elaborare e realizzare oggetti di qualsiasi tipologia. Esso risulta ideale per prodotti intarsiati, scolpiti e lisci. In particolare, in questa guida ci concentriamo su quest'ultimo particolare e vi spieghiamo...
Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: consigli per la scelta

Il legno lamellare è un materiale speciale che si presta a numerosissimi utilizzi creativi e di design nel campo dell'arredamento e della costruzione di mobili, oggetti e forniture fai da te. Il legno lamellare rappresenta una tipologia particolare di...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.