Come usare il forno a gas per cuocere l'argilla

Tramite: O2O 20/07/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se siete degli artisti appassionati di scultura, certamente saprete che uno degli step fondamentali per ottenere un prodotto di buona qualità, sia essa un semplice vaso o un'opera più complessa, consiste nella cottura accurata dell'argilla. Tuttavia, proprio questo punto così delicato può essere problematico, dal momento che gli appositi forni per la produzione artistica spesso sono troppo esosi o semplicemente poco pratici per chi è ancora alle prime armi. Eppure cuocere l'argilla senza strumenti appositi si può: basta un semplice forno a gas. La seguente guida vi indicherà come usare correttamente il forno a gas per cuocere l'argilla. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • bruciatori
  • Gpl o bombole a propano
37

Isolare le parti di argilla

Per la buona riuscita del prodotto, è molto importante che l'argilla non venga mai a contatto diretto con la fiamma. Al fine di impedire che ciò accada, una valida soluzione consiste nell'isolare le parti di argilla in camere di mattoni di materiale refrattario. Così facendo, potrete tenere sotto controllo la temperatura, regolando la minore o maggiore fuoriuscita di gas in base alle esigenze. Questa operazione potrà, almeno le prime volte, risultare un tantino difficoltosa ma una volta che avrete acquisito un po' di esperienza e famigliarità con il forno, il tutto vi verrà piuttosto naturale.

47

Regolare i flussi d'aria

Altrettanto importante della temperatura è la regolazione dei flussi di aria, cioè del volume di aria immesso dagli appositi bruciatori. La quantità di aria determina diverse atmosfere di cottura. Immettendo un eccesso di ossigeno, andrete a produrre un'atmosfera ossidante che è la condizione ideale per gli smalti. Al contrario, diminuendo la quantità di ossigeno immessa nel forno, produrrete un atmosfera riducente. L'atmosfera, a secondo che sia ossidante o riducente, determina la gamma di colori del materiale: dall'atmosfera riducente derivano le ceramiche dai toni scuri, da quella ossidante le ceramiche dai toni chiari.

Continua la lettura
57

Scegliere il combustibile

A seconda dei materiali utilizzati, dovrete provvedere a impostare le regolazioni, cioè temperatura e volume d'aria, del forno. Utilizzare un forno a gas per la cottura delle argille è semplice, ma è necessario rispettare una piccola norma di sicurezza: il forno va sempre dotato di canna fumaria affinché lo smaltimento dei fumi avvenga in modo sicuro e senza danno per la salute. Svariate sono le scelte del tipo di combustibile, il GPL è certamente la scelta più ecologica, tuttavia per reperibilità e comodità di uso, può essere più semplice utilizzare il gas a propano comunemente incamerato in bombole.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Costruire Un Forno A Segatura Per L'Argilla

In questa guida verrà spiegato come costruire un forno a segatura per l'argilla.Il forno a segatura è la forma più semplice e primitiva di cottura. Si deve utilizzare un bidone di ferro da 200 litri.Questo tipo di forno è adatto per cuocere pezzi...
Bricolage

Come realizzare un forno per cuocere la ceramica

Gli appassionati di ceramica se hanno un po' di spazio esterno a disposizione possono decidere di realizzare un forno in cui si può cuocere questo materiale. Esso può essere costruito con il metodo fai da te senza troppa difficoltà, con un buon risparmio...
Bricolage

Come cuocere le paste polimeriche senza forno

Le paste polimeriche sono di natura malleabile grazie al calore trasmesso dalle proprie mani. Queste paste devono essere ben lavorate e da qui è possibile realizzare oggetti di piccoli, medie e grandi dimensioni a seconda di ciò che si vuole creare....
Bricolage

Come Realizzare Lavori In Rilievo Sull'Argilla

La modellazione è un'attività artistica incentrata sull'uso delle mani. Esistono moltissimi utensili per lavorare l'argilla: taglierini, spugne, pennelli, fili d'acciaio, stecche di legno e così via. Insieme a questi si possono usare anche alcuni oggetti...
Bricolage

Come Trasformare L'Argilla In Biscotto

In questa guida ci soffermeremo sulla descrizione del procedimento che porta a trasformare dell'argilla in biscotto. L'oggetto di argilla incomincia in forno la sua trasformazione, fino a quando non diventa "biscotto", ossia un oggetto duro e consistente....
Bricolage

Come Realizzare Una Piastrella Di Argilla

Realizzare una piastrella di argilla offre uno spunto per creare degli oggetti hand made veramente originali partendo da un materiale povero e grezzo quale l'argilla. Questo materiale veramente versatile offre però la possibilità di spaziare con le...
Bricolage

Come Realizzare Una Statuetta In Argilla

L'argilla è stato uno dei primi materiali utilizzati dall'uomo nell'ambito delle sculture e, grazie alla sua malleabilità, risulta ancora oggi uno dei materiali preferiti per questo tipo di applicazione. Per realizzare una statuetta in argilla non è...
Bricolage

Come lavorare l'argilla

L'argilla è un materiale assolutamente versatile. Sin dall'antichità i suoi utilizzi sono stati tra i più vari, dalla cosmetica alla produzione di ceramiche. Questo perché l'argilla è un composto minerale che nel momento in cui viene idratato diventa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.