Come Usare Il Tosasiepi Senza Pericolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tutti sognano un bel giardino vicino alla propria abitazione, per avere la giusta cura però bisogna cimentarsi nella potatura delle siepi di tanto in tanto. Ci sono alcune situazioni in cui usare sega e cesoie diviene un lavoro interminabile e non tutti hanno la possibilità di pagare un giardiniere professionista per sistemare le piante. Il modo migliore per curare le siepi senza spendere troppo è quello di acquistare un tosasiepi adatto alle vostre esigenze e provvedere personalmente alla potatura. La cosa però è molto facile a dirsi ma visto che in commercio ci sono molti modelli non è poi così facile orientarsi sull'acquisto. Le grandezze che caratterizzano ogni tagliasiepe, di cui bisogna tenere presente in occasione della scelta e del relativo acquisto, sono la potenza del motore, la lunghezza della lama, il peso che deve essere compatibile con la struttura fisica dell'utilizzatore, la maneggevolezza, la facilità dell'uso, l'impugnatura confortevole e la facile messa in moto. In questa semplice e veloce guida vi spiegherò, nella maniera più chiara e comprensibile possibile, come usare il tosasiepi senza alcun pericolo.

26

Occorrente

  • Tagliasiepi
36

Prima di usare un tosasiepi qualsiasi, a motore o elettrico, leggete e seguite sempre le indicazioni riportate sul libretto di istruzioni, soprattutto per quanto concerne le restrizioni d'uso. Durante il lavoro mantenete il cavo sempre avvolto attorno ad una spalla, per essere sicuri che non venga minimamente a contatto con le lame del tosasiepi. Staccate sempre la spina dalla presa quando non utilizzate questo strumento, sia pure per breve tempo.

46

Se il circuito elettrico, al quale colleghi abitualmente il tosasiepi, non è già protetto da un interruttore differenziale, installate un salvavita. Questo interromperà immediatamente il passaggio di corrente qualora le lame recidessero il cavo. Quando utilizzate il tosasiepi abbiate cura di tenerlo sempre con entrambe le mani. Fate attenzione ai fili di recinzione, che potrebbero danneggiare le lame del tosasiepi.

Continua la lettura
56

Oltre ai fili di recinzione, quando usate il tosasiepi, prestate particolare attenzione anche agli ostacoli di tipo metallico: questi, oltre a causare danni alle sue lame, potrebbero generare anche incidenti di grave entità. Controllate sempre le condizioni climatiche prima di usare il tosasiepi: non mettetevi al lavoro se il clima è troppo umido. Evitate, infine, di lasciare il tosasiepi all'aperto quando piove.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate la massima attenzione nel taglio di siepi alte, perché dietro potrebbe trovarsi qualcuno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Bruciare Le Erbacce E La Paglia Senza Pericolo

Bruciare l'erba e la paglia è un' operazione semplice nonostante richieda molta attenzione in quanto nasconde tante insidie e pericoli. Accendere un fuoco senza rispettare alcune regole di base può essere molto pericoloso poiché può essere causa di...
Giardinaggio

Come potare la siepe nel modo migliore

Un ottimo modo per realizzare delle aiuole di grandi dimensioni, che abbiano una separazione dal resto del giardino, oppure delle bordure che aiutano a decorare e migliorare l'aspetto dei muri o delle staccionate di confine, è utilizzando delle siepi....
Giardinaggio

Come proteggere le piante dalle gelate notturne

Avete un bel vaso di fiori e lo volete conservare per la prossima primavera?... Avete delle piante che volete proteggere dalle fredde correnti invernali?.... Ebbene, se così fosse, non vi preoccupate.Sappiamo tutti molto bene che in certe regioni del...
Giardinaggio

Come potare la cortaderia

La cortaderia è un tipo di erba che fa parte della stirpe delle graminacee. La denotazione di tale pianta in italia è Cortaderia Selloana, questo non è l'unico modo in cui viene chiamata infatti essa viene riconosciuta anche con i nomi di ginerio...
Giardinaggio

Come coltivare la viola

La viola, è una delle bellissime piante con fiori colorati, romantici ed estremamente profumati. Tra le sue varietà, c'è quella molto colorata, cosiddetta"viola del pensiero," perché è un tipo di fiore che ci collega alla nostalgia del passato. Le...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle viole

Le viole sono uno dei fiori utilizzati soprattutto per abbellire le finestre, ma forniscono delle belledecorazioni anche per tavoli e mensole. La particolarità di questa pianta sta nel fatto che una singola foglia può produrre più fiori; ma per mantenere...
Giardinaggio

Come Usare La Roncola

Molti giovani sicuramente non la conosceranno, ma la roncola è stato uno degli attrezzi fondamentali per la coltivazione e la raccolta di diverse colture soprattutto nei periodi in cui non erano ancora molto diffusi aratri ed altra attrezzatura moderna....
Giardinaggio

Come riconoscere e combattere alcune larve dannose

In natura esistono tanti animali utili. Purtroppo sono tantissime anche le specie dannose sia all'uomo che alle piante. Alcune larve pericolose di insetti, definite bruchi, possono costituire un serio pericolo per le piante e per gli alberi. Ciò a causa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.