Come usare il trapiantatoio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il trapiantatoio, comunemente chiamato "cavicchio", serve per piantare qualsiasi tipo di pianta e può essere comprato in tutti i consorzi agricoli o, nei negozio di giardinaggio. In commercio, se ne vendono alcuni in metallo o, in altro materiale resistente e colorato, ma il vero e tradizionale trapiantatoio, di solito, viene ricavato dal ramo potato di un albero. Praticamente, è una paletta di forma trapezoidale. Nei passi di questa guida, vi spiegherò come usare il trapiantatoio. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • trapiantatoio
  • terra
  • piantina
  • vaso
36

Come prima cosa, i più utilizzati sono i trapiantatoi con la paletta di metallo e il manico di legno, molto comodi, ma esistono anche quelli per i bulbi che hanno, in più, delle tacche, che segnalano la profondità. Inoltre ha due funzioni, quella di piantare e di trapiantare. Se volete utilizzare il trapiantatoio, per piantare giovani piantine nel vostro orto, in un vostro appezzamento di terreno, o in un angolo del vostro giardino, dovete aver già vangato e concimato la terra, ed aver già tracciato delle file parallele sul suolo. Se avete già fatto ciò, prendete il trapiantatoio e procedete nel modo seguente.

46

Posizionate la punta sulla parte del terreno che si deve trattar, ed affondate nel terreno il vostro trapiantatoio, quindi realizzate un bel foro facendo roteare l'attrezzo. Questa rotazione facilita la penetrazione dell'oggetto, permettendo anche la rimozione del terreno che non vi serve. Successivamente, estraete il trapiantatoio dal terreno e, nel foro che avete preparato, inserite la vostra giovane piantina con le radici tutte rivolte verso il basso, stando attenti a non danneggiarle. Il foro deve essere di grandezza superiore, circa il doppio, rispetto al volume che occupano le radici. Accanto alla piantina appena piantata, affondate nuovamente il trapiantatoio come se doveste fare un altro foro.

Continua la lettura
56

Mentre il trapiantatoio è ancora affondato nel terreno, piegatelo verso la piantina appena alloggiata e vedrete che con questa operazione, sarete riusciti ad avvicinare alla giovane pianta della terra che le verrà, così, premuta contro. Dopo aver fatto ciò, estraete dalla terra il trapiantatoio e chiudete con altra terra il secondo foro che avete appena fatto. Ricordatevi di annaffiare dopo aver piantato tutte le vostre piantine. Per rimuovere la piantina, invece, basterà far affondare l'attrezzo tutto intorno alla piantina, stando sempre attenti alle radici, in maniera delicata ma decisa. A questo punto, dopo avere creato un solco quasi circolare, sulla terra, delicatamente alzate la pianta, aiutandovi con il trapiantatoio che farà da leva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • State sempre molto attenti a non recidere le radici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come effettuare il trapianto delle piante

Ecco una guida utile per la manutenzione del giardino di casa o dell'orto. Infatti con questa guida spiegheremo come effettuare il trapianto delle piante dal semenzaio al giardino oppure direttamente all'orto. Infatti molte piante, che nei primi giorni...
Giardinaggio

Tulipani: consigli di messa a dimora

I tulipani sono bellissimi fiori dai mille colori, che si possono trovare in tutti i giardini d'Europa. Non occorrono grandi conoscenze per piantarli e curarli. Rappresentano quindi un buon modo per iniziare a decorare i propri giardini. Esistono tante...
Giardinaggio

Come coltivare l'alchechengi

L'alchechengi è una pianta solanacea che solitamente si coltiva come annuale (mentre è pianta perenne), può crescere fino a 60 cm di altezza e i fiori possono variare dal giallo all'arancione e raggiungere i due centimetri di larghezza. I calici, invece,...
Giardinaggio

Come coltivare la viola

La viola, è una delle bellissime piante con fiori colorati, romantici ed estremamente profumati. Tra le sue varietà, c'è quella molto colorata, cosiddetta"viola del pensiero," perché è un tipo di fiore che ci collega alla nostalgia del passato. Le...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle viole

Le viole sono uno dei fiori utilizzati soprattutto per abbellire le finestre, ma forniscono delle belledecorazioni anche per tavoli e mensole. La particolarità di questa pianta sta nel fatto che una singola foglia può produrre più fiori; ma per mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.