Come usare l'ammoniaca come fertilizzante

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'ammoniaca è presente nel suolo, nell'acqua e nell'aria, ed è un'importante fonte di azoto per le piante. L'azoto favorisce la crescita delle piante e migliora la produzione di frutti e semi, con un conseguente aumento della resa. È anche essenziale per la fotosintesi, che è il processo in cui le piante convertono l'energia luminosa in energia chimica. L'ammoniaca presente nei detergenti domestici può essere diluita in acqua, formando l'ammoniaca acquosa e gli ioni di idrossido, questi ultimi sono anch'essi molto efficaci come fertilizzante, mentre l'ammoniaca acquosa è tossica e può danneggiare o uccidere le piantine. Vediamo allora come usare l'ammoniaca come fertilizzante.

24

Prima di spiegare come va utilizzata l’ammoniaca per rendere fertile il terreno, è importante fare una premessa, e cioè parlare dell’azoto che pur non essendo tollerabile per la maggior parte degli esseri animali, lo è invece per le forme vegetali. L'azoto infatti, subisce una trasformazione naturale generando i suddetti nitrati e cloruri di ammonio, che si rivelano preziosi per allestire un terreno adatto alla semina, e poi garantisce una perfetta riproduzione delle piante.

34

Dal punto di vista agricolo, l'azoto essendo un elemento che praticamente crea l'ammoniaca attraverso un processo molecolare, ci consente quindi di utilizzarla per il nostro giardino come fertilizzante. La sostanza si rivela quindi adatta per concimare sia il terreno che per proteggere le piante durante la loro fase di crescita, dove ci sono le insidie di funghi e batteri che tendono a distrugge completamente un impianto. L'ammoniaca va dunque versata nel terreno, diluita al 30% con l'acqua, ed in tal modo avviene la decomposizione dell'azoto organico che crea gli aminoacidi, più utilizzati in campo agricolo per la concimazione.

Continua la lettura
44

Il ciclo è dunque completo, e l'ammoniaca ci consente di ottenere un terreno al 100% puro e libero da agenti e sostanze infestanti, quindi pronto per la semina. Il consiglio è allora di utilizzarla sia in occasione della preparazione del terriccio che nei periodi di pacciamatura, per cui alcuni giorni prima di farla, ci conviene prendere un sacco contenente il terreno acquistato, ed arricchirlo di ammoniaca quindi renderlo fertile e ricco di cloruri, indispensabili per la salute delle piante. Questo terreno durante la suddetta fase di pacciamatura, va a sostituire quello superficiale spesso arido a causa della siccità, ma anche privo di sostanze nutrienti in caso di piogge invernali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come usare il fertilizzante liquido

Il fertilizzante liquido è una miscela nutritiva che fornisce i microelementi primari e secondari, come il potassio e il calcio, e anche altri micronutrienti come lo zinco e il ferro, ideali per piante e colture. Per questo motivo, vengono ampiamente...
Giardinaggio

Come ottenere un ottimo fertilizzante per l'orto

Chi possiede un orto o un picolo appezzamento di terreno in cui coltiva ortaggi sa bene quanto è importante usare un fertilizzante nella terra nel modo giusto. Per rispettare gli equilibri ambientali è preferibile evitare prodotti inquinanti, chimici...
Giardinaggio

Come fare ed utilizzare il macerato antiparassitario fertilizzante di ortica

Quando ci si dedica al giardinaggio è fondamentale avere le giuste competenze e conoscenze che ci consentono di ottenere dei risultati veramente soddisfacenti. Per farlo però a volte non serve solo la passione o il pollice verde, ma ci si deve necessariamente...
Giardinaggio

Come costruire una compostiera con il pallet

Se disponiamo di un orto o di un giardino avremo sicuramente bisogno di un fertilizzante per far crescere le nostre piante belle rigogliose. Se abbiamo un angolo ombreggiato possiamo metterci una compostiera. In questo modo risparmieremo sul fertilizzante...
Giardinaggio

Come Preparare Fertilizzanti Fatti In Casa

Se siamo degli amanti del giardinaggio e ci piacere avere un piccolo angolo verde nella nostra casa, sicuramente sapremo che per farle crescere sempre belle rigogliose, dovremo curarle costantemente e per fare ciò dovremo utilizzare una serie di prodotti...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
Giardinaggio

Come allestire una compostiera sul balcone

In questa guida, che abbiamo pensato di scrivere, vogliamo parlare di un argomento alquanto moderno, attuale ed anche ecologico. Stiamo facendo riferimento al compostaggio ed in particolar modo, cercheremo di capire, come poter allestire, nella maniera...
Giardinaggio

Come prendersi cura delle piante da appartamento

In questo tutorial sul giardinaggio vedremo come prendersi cura delle piante "da appartamento", chiamate così quelle piante (ornamentali) che non necessitano di un giardino e che con cure e attenzioni possono vivere in casa anche molti anni. Ne esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.