Come usare la poltiglia bordolese contro la peronospora della vite

Tramite: O2O 10/07/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

La poltiglia bordolese è la miscela più usata per combattere la peronospora della vite, una malattia della vite causata dal fungo Plasmona: essa ipertrofizza tutti gli organi vitali della pianta, non permettendo lo sviluppo dei germogli della vite e la crescita dei frutti, costringe ogni anno agricoltori di tutta l'Europa a rinunciare alla produzione del vino. Questa miscela, ottenuta dalla combinazione di acqua, rame e calcio, ci permette di ottenere un ottimo fungicida rameico in grado di prevenire e curare le malattie degli alberi da frutto. Vi mostriamo come ottenere ed usare la poltiglia bordolese contro la peronospora della vite.

27

Occorrente

  • solfato rameico pentaidrato
  • idrossido di calcio
  • acqua
37

La poltiglia bordolese è stata utilizzata sin dall'antichità: è noto che i Romani la preparassero in agricoltura per difendere le piante da malattie ed insetti ed in particolar modo in ambito viticolo. È possibile realizzare questa miscela combinando, per ogni litro di acqua, 20 grammi di rame (solfato rameico pentaidrato) e nella stessa percentuale calce (idrossido di calcio). In questo modo otterremo un composto non tossico e liquido che una volta spruzzato sulla pianta assumerà una colorazione verde-azzurro dovuta all'ossidazione del rame. La poltiglia bordolese proteggerà la pianta per quindici giorni circa, quindi dovrete ripetere il procedimento trascorso questo periodo.

47

Il composto può essere somministrato sulla pianta in due diversi momenti: o quando la pianta di vite è ancora un germoglio (generalmente nel periodo che va da marzo ad aprile) oppure quando la vite ha raggiunto un'altezza di circa 15- 20 centimetri. Una volta realizzata la miscela, spruzzarla con un dosatore su germogli, foglie e sui grappoli d'uva non ancora maturi. Due sono le accortezze da avere in questo caso: innanzi tutto è importante non prolungare il trattamento oltre il mese di luglio e inoltre, è necessario ripetere il trattamento in caso di piogge perché il prodotto si disperde nel terreno.

Continua la lettura
57

La poltiglia bordolese è un ottimo alleato per prevenire o curare la peronospora: in caso di sbalzi climatici neutralizza la possibilità di formazione del fungo che causa la malattia. Inoltre la miscela è inodore e non è dannosa né per l'uomo né per la pianta stessa. Ciò non toglie che è comunque consigliabile prendere delle precauzioni come, ad esempio, usare dei guanti durante la somministrazione o, ancora, lavare bene i grappoli d'uva prima di consumarli poiché sono entrati in contatto con metalli pesanti non digeribili.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non eccedere oltre le dosi indicate per la realizzazione della miscela per evitare di soffocare la pianta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come combattere la peronospora

Se abbiamo un orto, può capitare che alcune foglie degli ortaggi presentino delle macchie bianche diffuse. Evidentemente la pianta è stata colpita dalla peronospora, una grave malattia funginea che volendo si può curare. In questa guida a tale proposito,...
Giardinaggio

Come costruire un pergolato di vite

Se hai la necessità di proteggere il tuo balcone da sguardi indiscreti per garantire la tua privacy oppure per ridurne l'eccessiva luminosità potresti optare per una copertura naturale realizzata con piante rampicanti di vite. Se leggerai questa guida...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura della vite

La vite è una pianta che per avere una crescita regolare deve essere seguita e curata con sapienza e maestria, specialmente quando bisogna eseguire la potatura. Quest'ultima è una delle operazioni più delicate; infatti, bisogna avere una certa esperienza...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sulla vite selvatica

In questa semplice ed esauriente guida vedremo come effettuare l'innesto sulla vite selvatica. La vite selvatica può dare enormi soddisfazioni. Infatti, a seconda del tipo, questa può produrre uva da vino oppure uva da tavola. È pertanto evidente che,...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come Piantare una vite americana

La passione per in il vino è sempre più diffusa. Questa per ovvi motivi potrebbe essere accompagnata anche a quella per le piante e il giardinaggio. Infatti non è insolito, per gli amanti del vino, coltivare una piccola vite dalla quale poi ottenere...
Giardinaggio

Come potare una vite

Prendersi cura delle propria piante è un compito tutt'altro che semplice. In realtà possono nascondersi diversi ostacoli ed insidie di varia natura che possono minare la salute delle nostre piante. Bisogna quindi a tal proposito non solo metterci la...
Giardinaggio

Malattie fungine: come combatterle con i rimedi naturali

Le malattie fungine, che possono colpire le piante che coltiviamo, sono innumerevoli e proliferano indipendentemente dalle nostre accortezze e capacità di giardinieri. Nostro è però il compito d'individuarle tempestivamente, al fine di debellarle nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.