Come usare la resina ipossidica sul vetro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Da diversi anni oramai sono disponibili in commercio dei prodotti sintetici che sono molti utili per diverse applicazioni, e che stanno prendendo il posto dei collanti tradizionali. Si tratta infatti delle resine, ovvero dei polimeri termoindurenti ottenuti da monomeri che contengono il cosiddetto anello epossidico. Questo tipo di materiale può essere utilizzato per diverse applicazioni, per realizzare parti anche strutturali di barche o componenti per automobili oppure come vedremo nei passi successivi di questa guida per riparare il vetro. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con le istruzioni su come usare la suddetta resina ipossidica.

28

Occorrente

  • Resina epossidica
  • Spatola
38

Applicare la colla epossidica

Come accennato in fase introduttiva della guida, sul mercato esistono tantissimi prodotti a base di resina epossidica che possono ritornare utili per riparare un vetro che si presenta rotto in più punti o scheggiato, e sul quale sarà sufficiente applicare poche gocce di questo materiale ed aspettare che si asciughi. Per eseguire tale operazione, è tuttavia necessario tenere a portata di mano uno straccio ed uno stuzzicadenti o un pennellino per poter rimuovere la resina in eccesso. La resina epossidica infatti si asciuga rapidamente e una volta indurita, non c'è più nessuna possibilità di rammollirla nuovamente. Premesso ciò, prendendo le due estremità del vetro da riparare, dosiamo poche gocce di resina sul bordo, ed uniamoli facendo attenzione affinché i due pezzi combacino perfettamente.

48

Attendere il tempo di asciugatura della colla

Quando si applica la colla epossidica su qualsiasi materiale e quindi anche sul vetro, è importante sottolineare che solo per alcuni istanti è possibile fare degli aggiustamenti, ma dopo poco la resina si indurisce e l'operazione non sarà più possibile, pertanto la massima precisione è fondamentale per evitare sprechi di materiale e perdite di tempo. Ovviamente bisogna poi attendere il tempo di asciugatura, che dipende dalla dimensione degli oggetti che vogliamo riparare e dalla quantità di resina che utilizziamo. Maggiore è la quantità, tanto più lungo sarà il tempo necessario affinché questa reticoli e si indurisca del tutto. Di norma è sempre consigliabile attendere 24 ore circa per ottenere il miglior risultato. Tanto infatti è il tempo più o meno necessario per avere una reticolazione completa. Ovviamente, è sempre bene leggere le istruzioni riportate sulla confezione del prodotto che avete acquistato.

Continua la lettura
58

Stendere la colla con una spatola

Come già accennato in precedenza la resina epossidica può essere utilizzata anche per altre applicazioni. È possibile infatti realizzare di sana pianta dei pannelli di vetro o ricostruire alcune parti mancanti o scheggiate. In questo caso bisogna operare con più attenzione, magari con l'aiuto di uno stampo della forma desiderata. Per eseguire l'operazione correttamente conviene stendere con una spatola un primo strato di resina epossidica ed attendere che si asciughi. Fatto ciò, si può procedere con la stesura di un secondo e magari anche un terzo strato in base allo spessore che si deve raggiungere.

68

Creare una cornice a vassoio

Per qualsiasi applicazione vogliate usare la resina epossidica, ricordate che una volta indurita questa può essere lavorata superficialmente con carta abrasiva, oppure lucidata per ridare lucentezza ad un oggetto sul quale l'avete applicata. A margine di questa guida su come usare la resina epossidica sul vetro, è importante sottolineare che se il manufatto è ridotto in tanti piccoli pezzi, per essere sicuri che tra ognuno non ci sia "luce" dopo il restauro, il consiglio è di creare una cornice a vassoio con dei listelli in legno della stessa e precisa misura del vetro. In tal modo il "puzzle" che si va a ricomporre con l'uso del collante viene eseguito in modo uniforme, e quindi non si corre il rischio che alla fine qualche pezzo sia distante da un altro, e la larghezza o lunghezza stessa non corrispondano alla calettatura del ripiano su cui va adagiato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossate sempre dei guanti per proteggere le vostre mani
  • Se il prodotto lo richiede, è preferibile indossare una maschera protettiva per non respirare i vapori della resina
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare dei ciondoli in resina

Il mondo della resina bicomponente offre davvero tante possibilità per realizzare degli oggetti di varia natura. Si tratta di una tecnica molto divertente e creativa per gli hobbisti e per tutti coloro che amano cimentarsi con il fai da te. Grazie a...
Bricolage

Come Creare Oggetti Da Bagno In Resina Madreperlata

Come recita la definizione su "Wikipedia", la resina artificiale è un materiale viscoso, di aspetto simile alla resina vegetale. Essa è perfettamente in grado di indurirsi sia a freddo che a caldo.Fra le resine sintetiche più comuni troviamo le resine...
Bricolage

Come colare la resina acrilica in uno stampo e creare composizioni

La resina acrilica è una sostanza abbastanza facile da maneggiare. Generalmente si presenta sotto forma di liquido trasparente a cui si aggiungono pigmenti colorati se si vuole dare un colore. Per dare forma alla resina bisogna versarla in uno stampo....
Bricolage

Come rivestire le piastrelle con la resina

La resina è un materiale molto utile a rivestire le superfici e, negli ultimi anni, ha iniziato ad avere un immenso successo grazie alle sue eccellenti proprietà. Inizialmente la resina è stata impiegata nelle abitazioni civili ma, col tempo, anche...
Bricolage

Come realizzare decorazioni con la resina

Siete alla ricerca di idee nuove ed originali per decorare gli oggetti della vostra casa? Se la risposta è sì, la resina è la soluzione che farà al caso vostro. Si tratta di un materiale pratico e pulito col quale è possibile realizzare decorazioni...
Bricolage

Come bloccare la resina nel legno

In questo articolo vogliamo darvi una mano a capire come è possibile bloccare la resina nel legno. Può infatti capitare che andando, trasferendosi in una casa del tutto nuova o anche acquistando dei mobili nuovi, o rifacendo il tetto o anche il pavimento,...
Bricolage

Come montare e colorare un modellino in resina

Diffusa tra gli amanti di anime giapponesi, è l'arte del modellismo in resina. Il kit è possibile acquistarlo sia su appositi siti che su ebay. Ciò che rende divertente, e appagante, sono il montaggio e la colorazione dell'oggetto, ma non sempre è...
Bricolage

Come dipingere modelli in resina

Attraverso dei semplici lavori fatti in casa si possono realizzare degli accessori davvero originali e personalizzati, senza dover spendere tanti soldi. Se vi piace il mondo della scultura e desiderate impiegare per la realizzazione dei vostri oggetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.