Come usare la verniciatura elettrostatica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le tante tipologie di verniciatura, vale la pena soffermarsi su una molto sofisticata, ma al tempo stesso perfetta ai fini del risultato finale. Infatti, si tratta di quella di tipo elettrostatica, con una forza elettromagnetica generata da due poli, di cui uno positivo e l'altro negativo. D'altronde, questa verniciatura avviene come si deduce dalla medesima denominazione. In questa breve ma esauriente guida andremo, dunque, nello specifico di cosa si tratta e come usare la verniciatura elettrostatica.

25

La verniciatura elettrostatica presenta un magnete con polo positivo e cavo a 12 volt

La vernice, innanzitutto, viene inserita nel contenitore collocato sotto la pistola a spruzzo specifica per la verniciatura elettrostatica, che è abbastanza simile a quelle di uso comune per i compressori. La differenza sostanziale tra le due tipologie si spiega in tre particolari, che in definitiva rappresentano il nocciolo della questione. Infatti sull'ugello della pistola a spruzzo, è possibile trovare un magnete con una polarizzazione positiva ed un cavo elettrico a 12 volt (positivo). Invece sulla parte da dipingere, viene collegato il polo elettrico negativo dell'alimentatore, con un magnete a polarizzazione negativa.

35

La vernice sotto pressione passa l'ugello positivo e raggiunge la superficie da trattare

Una volta che viene azionata la pistola a spruzzo, la vernice sotto pressione, grazie ad un compressore collegato, passa attraverso l'ugello positivo. Inoltre la velocità abbastanza sostenuta, fa in modo che la vernice raggiunga la superficie da trattare, la quale dotata di una ionizzazione negativa, l'attira e la fissa in maniera compatta e senza alcun genere di sbavature. A questo punto, dopo aver accuratamente spiegato come funziona l'attrezzatura per eseguire una verniciatura di tipo elettrostatica, possiamo entrare maggiormente nel dettaglio. Andremo, quindi, a vedere come si deve fare per verniciare, ad esempio, un materiale ferroso oppure in acciaio. La finalità è quella di ottenere una laccatura assolutamente compatta e decisamente spessa.

Continua la lettura
45

La forza dell'elettrocalamita vernicia perfettamente rispetto ad altre soluzioni

Se ad esempio, siamo di fronte ad un portellone del congelatore di casa che occorre riverniciare, dopo averlo smontato dalla struttura portante, è necessario posizionarlo sopra una parete. Successivamente, sopra un lato è necessario andare ad applicare il polo negativo di un alimentatore a 12 volt, collegandolo anche a quello di un magnete con la polarizzazione negativa. Invece sulla pistola si dovrà applicare l'altro polo dell'alimentatore (ossia quello positivo), dopodiché non rimane altro da fare che inserire la vernice, per poi azionare il compressore e sparare il colore verso il portellone. La forza dell'elettrocalamita che si è venuta a costituire, in buona sostanza, consente di ottenere la verniciatura finale che ci si era prefissati inizialmente. L'obiettivo, come ribadito più volte, è quello di ottenere una verniciatura talmente perfetta, da richiedere esclusivamente una mano, senza necessariamente farne altre come di solito avviene con il pennello oppure con lo stesso compressore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come verniciare lo zinco e i metalli leggeri

Non tutti conoscono le difficoltà legate alla verniciatura dello zinco e dei metalli leggeri, che spesso vengono trattati come il ferro o l'acciaio, ma che sono estremamente diversi. Ad esempio non si possono verniciare una lamiera od una ringhiera...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere i tubi in lamiera zincata

I tubi in lamiera zincata sono quelli più utilizzati per la costruzione di impianti idrici o di areazione. La loro particolarità è data proprio dal processo di zincatura. Il bagno nello zinco fa si che il tubo venga rivestito da una patina protettiva...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere una balaustra metallica

Le balaustra, meglio conosciuta anche come parapetto, è un elemento che viene posto al di sopra della ringhiera con lo scopo di fornire un'adeguata protezione a coloro che si affacciano, e solitamente è realizzata in metallo. La verniciatura delle balaustre...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere i tubi in acciaio galvanizzato

La galvanizzazione è quel processo elettrolitico che permette di rivestire un manufatto di acciaio in zinco. In questo modo lo si protegge dalla corrosione. Per difendere ulteriormente l'acciaio galvanizzato dai segni del tempo, si procede con la verniciatura...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vernice poliuretanica a spruzzo

Le vernici poliuretaniche si utilizzano per effettuare finiture di alta qualità. Particolarmente utilizzate nella verniciatura del legno, delle strumentazioni navali, nel campo del restauro o per rendere di nuovo brillanti alcuni tipi di metallo, questo...
Materiali e Attrezzi

Come tinteggiare il legno

Nella guida seguente, spiegheremo a tutti i lettori come tinteggiare il legno in maniera semplice e veloce. Con questo elemento, potete creare numerosi oggetti da utilizzare nei casi più particolari. Prima di tutto, sottolineiamo la comodità del metodo...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice a spruzzo

Quando si eseguono dei lavori di verniciatura è necessario proteggere con dei teli l'area circostante onde evitare che gli schizzi possano imbrattare gli oggetti vicini ed il pavimento. La verniciatura a spruzzo è un metodo che può sporcare facilmente...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare il PVC

Il PVC è un materiale dotato da una notevole resistenza ed è uno dei materiali plastici più utilizzati al mondo. Si tratta di un materiale caratterizzato da una elevata duttilità grazie alla sua resistenza accompagnata da una intrinseca elasticità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.