Come usare l'apriscatole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le confezioni di latta per alimenti (legumi, pelati, tonno, carne, zuppe e chi più ne ha più ne metta) che compriamo abitualmente al supermercato sono solitamente dotati di una linguetta che consente di aprirli facilmente, proprio come accade con le lattine delle bibite e delle birre. Può però succedere di trovare ancora dei barattoli che richiedano, per poter essere aperti, di dover utilizzare un apriscatole, senza contare che spesso le suddette linguette si staccano nel momento in cui tentiamo di tirarle, pertanto è opportuno saper utilizzare correttamente questo strumento. A tale proposito, nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di capire come bisogna usare l'apriscatole per i barattoli di latta.

27

Occorrente

  • Apriscatole
37

Innanzitutto è bene sapere che esistono in commercio varie tipologie di apriscatole, a partire da quelli salvadita (che tagliano una parte di lattina e non solo il coperchio) a quelli tascabili, che possono essere utilizzati anche come un seghetto. Inoltre, esistono anche quelli elettrici che consentono di risparmiare tutte le energie fisiche possibili. Nello specifico, qui tratteremo quelli più comuni (ne esistono sia versioni per destrorsi che per mancini), ovvero quelli muniti di due impugnature di plastica che terminano con una parte in metallo dotata di una ruota atta a incidere il coperchio della confezione che dobbiamo aprire.

47

Per prima cosa bisognerà impugnare saldamente i manici dell'apriscatole, quindi tenere ferma la scatola da aprire. Dopo aver eseguito questo passaggio, sarà necessario posizionare la ruotina dell'apriscatole a filo del piccolo bordo che corre lungo il coperchio presente sulla lattina da aprire, avvicinare i manici dell'apriscatole stesso, e fare forza fino a quando non si sentirà uno scatto, che è proprio il segno dell'avvenuto corretto posizionamento dell'attrezzo. Dopo aver sistemato l'apriscatole, bisognerà afferrare la manopola, che si trova lateralmente all'impugnatura, e farla girare in senso orario. In questo passaggio è bene ricordare che il barattolo non andrà tenuto fermo, in modo da consentirgli di muoversi in armonia con il ruotare dell'ingranaggio, e permettere quindi a quest'ultimo di incidere il bordo del coperchio.

Continua la lettura
57

Quando il giro sarà quasi completato sarà necessario fermare l'operazione e lasciare una piccola porzione del coperchio ancora attaccata, in questo modo si eviterà che il contenitore si rovesci con tutto il suo contenuto. A questo punto, basterà semplicemente andare a togliere l'apriscatole e poi sollevare il coperchio tagliato con l'ausilio di un piccolo coltello o del manico di una forchetta, facendo leva sulla porzione ancora unita. Si raccomanda di prestare molta attenzione a quest'ultimo passaggio, in quanto i bordi del coperchio così tagliati sono piuttosto affilati e c'è il pericolo di tagliarsi, anche se i produttori stanno studiando delle soluzioni per ovviare a questo problema.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare molta attenzione ai bordi del barattolo una volta tagliato, in quanto potrebbero essere taglienti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.