Come usare le matite acquerellabili

Tramite: O2O 25/08/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se hai una spiccata fantasia nelle arti grafiche, sai bene di quante tipologie di colori è possibile reperire sul mercato. In commercio, infatti, esistono vari formati di matite colorate ed oggi, in questa guida, vogliamo parlarti principalmente di come usare le matite acquerellabili.
In sintesi si tratta di pastelli colorati, morbidi, che a contatto con l'acqua si sciolgono producendo un effetto tipo acquerelli, ma molto più vivace e naturale.
Possono essere usati da soli oppure combinabili con altre pitture classiche per creare effetti molto suggestivi e personalizzati.
Le matite acquerellabili sono più pratici nell'impiego rispetto agli acquerelli, permettono infatti di sovrapporre le tinte, cosa spesso impossibile con la presenza dell'acqua.
Adesso, passiamo ai fatti e vediamo un po' come sfruttarli al meglio.

26

Occorrente

  • matite acquerellabili
  • acquerelli
  • una ciotolina d'acqua
  • pennelli di vario spessore
  • fogli e matita
36

Utilizzo semplice

Le matite acquerellabili hanno un utilizzo molto versatile perché possono sfruttare la pigmentazione morbida del tessuto su cui si realizza il disegno, oppure mescolare e creare dei veri effetti particolarissimi.
Questi, infatti, si possono ottenere sfruttando al massimo le matite acquerellabili che permettono di contornare e definire nitidamente il disegno, oppure rendere le trame ben precise, in quanto, bagnandole con l'acqua si otterrà un effetto che le renderà particolari pur conservando il segno tipico delle matite.

46

Effetto stemperato

La trama finale del disegno cambia in base al pennello utilizzato, alla quantità di acqua usata ed alla pressione esercitata.
Se si passa sui segni a matita un pennello medio - grande, ad esempio, impregnato di acqua, il colore si stemperà tantissimo assomigliando ad una più classisa opera di pittura ad acquerello pur conservando maggiormente i segni di matita sottostanti.
Il pennello pià lungo, invece, diluirà maggiormente i tratti della matita ed a tal proposito si consiglia l'utilizzo di acqua tiepida.

Continua la lettura
56

Effetto brillante

Se si preferisce invece un effetto finale che presenti colori più accesi e brillanti, l'ideale è un pennello più fine e non molto bagnato.
Naturalmente, si può dare libero sfogo alla fantasia ed alla sperimentazione.
Ad esempio: si possono tracciare i contorni del disegno su un foglio umido o bagnato, in tal ccaso il colore si espanderà subito, come una creazione istantanea.
Questa tecnica d'altronde, ricrea istantaneamente l'effetto acquerello, ma è leggermente più insidiosa rispetto a quella precedente e inversa proprio perché permetto una sorta di pianificazione del disegno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare penne e matite con il feltro

Intendo proporvi in questa breve guida alcune idee e consigli che potrete mettere in pratica per rendere un po' più allegra e originale la vostra scrivania o il vostro portapenne. Se infatti siete stanchi delle solite e anonime penne e matite vi basterà...
Bricolage

Come realizzare dei gioielli con le matite colorate

Avete mai pensato di realizzare dei gioielli originali con le vostre mani? Creare dei gioielli, non significa solo usare oro o pietre preziose, ma possono essere utilizzati tanti materiali, basta solo un po' di fantasia. Sapevate che anche i pastelli...
Bricolage

Come realizzare un astuccio con delle cerniere

Per tenere in ordine matite, pennarelli, gomme, insomma tutti quegli oggetti di cancelleria che sono presenti nelle nostre case, possiamo utilizzare appositi astucci. In commercio è possibile trovarne di tutti i colori e di tutte le dimensioni ma, se...
Bricolage

Come Personalizzare Una Matita

La matita è un oggetto che molte persone utilizzano quotidianamente. A parte piccole differenze, si può dire che sono tutte uguali. Si può benissimo tirare fuori un po' di fantasia e personalizzare la propria matita in modo da differenziarsi dagli...
Bricolage

Come creare una matita bomboniera

Per un matrimonio, una cresima o una cerimonia è tradizione regalare una bomboniera agli ospiti. Questa tradizione consente di fare un piccolo pensiero a tutti gli invitati ma avere anche un ricordo simbolo della giornata o dell'evento che deve accadere....
Bricolage

Come realizzare un disegna pentagramma

Se in classe non avete la fortuna di avere una lavagna pentagrammata e vi occorre disegnare il pentagramma in maniera veloce e pratica potete creare voi stessa lo strumento di cui necessitate. Di seguito leggerete una guida, semplice e veloce, ma anche...
Bricolage

Come creare pupazzi riciclando bottiglie di plastica

Il riciclo creativo sta prendendo sempre più piede, e viene sfruttato per poter dare una nuova vita a dei vecchi oggetti ormai inutilizzabili, o a quegli elementi che, solitamente, si buttano perché considerati scarti. Proprio tra questi ultimi rientrano...
Bricolage

Come costruire un portamatite arrotolabile

Quando si ha un figlio in età scolare, è difficile sistemare la camera e riordinare gli accessori. Se il ragazzo frequenta i primi anni delle elementari è ancora più complicato stargli dietro. A prescindere che si tratti di un maschietto o di una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.